Suggerimenti

Guida pratica al controllo ambientale per evitare le tossine

Questa Guida pratica al controllo ambientale è adatta a persone che desiderano condurre una vita più sana . Il Controllo Ambientale consiste nell’evitare il più possibile l’esposizione a tossine e sostanze chimiche in genere ed è particolarmente indicato per soggetti affetti da Sensibilità Chimica Multipla, allergici, asmatici, affetti da Fibromialgia e/o Sindrome da Fatica Cronica, per famiglie con bambini o malati cronici e per chi è affetto da altre malattie di origine ambientale, come alcuni tipi di cancro.

Le persone sane dovrebbero anche fare il controllo ambientale, in misura minore o maggiore, poiché siamo tutti colpiti dalle sostanze chimiche nei prodotti di uso quotidiano e dalle radiazioni e, a breve o lungo termine, finiamo per danneggiare la nostra salute.

A priori può sembrare molto complicato o costoso per noi, perché il Controllo Ambientale implica un cambiamento di mentalità e provoca una svolta radicale nelle nostre vite, ma è essenziale se vogliamo condurre una vita più sana e senza tossine. Ovviamente i cambiamenti devono essere adattati alla nostra situazione personale, ma l’importante è sensibilizzare e rivedere tutto ciò che abbiamo in casa e diventare critici ed esigenti come consumatori, rivedendo sempre la composizione e gli ingredienti, poiché da questo dipende la nostra salute.

La guida è organizzata per sezioni per facilitarne la consultazione.

INDICE
  • IGIENE PERSONALE ED ESTETICA.
  • PULIZIE DELLA CASA E LAVAGGIO DI ABBIGLIAMENTO.
  • CIBO E UTENSILI DA CUCINA.
  • SISTEMI DI FILTRAZIONE DELL’ACQUA.
  • ATTREZZATURE PER LA CASA: QUADRI, MOBILI E MATERASSI.
  • ABBIGLIAMENTO E ABBIGLIAMENTO PER LA CASA.
  • QUALITÀ DELL’ARIA IN CASA.
  • INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO.
  • SUPPLEMENTI NUTRIZIONALI.
IGIENE PERSONALE ED ESTETICA

Dobbiamo iniziare eliminando i prodotti convenzionali per l’igiene personale e la cosmesi, poiché sono tossici e diversi ingredienti sono addirittura cancerogeni , e sostituirli con prodotti cosmetici naturali, preferibilmente biologici o certificati biologici, e senza aroma.

Inoltre i cosmetici devono essere privi di conservanti sintetici , coloranti o derivati ​​del petrolio , ed eventualmente privi di oli essenziali. Per scegliere un cosmetico bisogna tenere conto anche di allergie e/o intolleranze personali.

Non è consigliabile utilizzare cosmetici o prodotti per la pulizia profumati perché anche quelli organici emettono sostanze chimiche non dichiarate nei loro ingredienti, come puoi leggere in questo studio dell’Università di Washington . È importante ricordare che i produttori non sono tenuti a rivelare gli ingredienti che usano come fragranze.

Gel doccia e shampoo : diversi marchi di cosmetici naturali hanno una linea speciale per pelli allergiche e sensibili, tra cui spiccano Lavera Neutral e Logona Free. L’argilla Ghassoul è anche una soluzione per le pelli più intolleranti ed è inodore. Sono consigliate anche le saponette, poiché contengono pochissimi ingredienti e possono essere molto utili in caso di allergie e intolleranze varie, ma bisogna rivedere attentamente gli ingredienti.
Deodoranti : i deodoranti non possono contenere alcol, alluminio, coloranti, conservanti o profumi. Un classico è il deodorante naturale alla pietra d’allume (dobbiamo assicurarci che contenga solo allume di potassio), che è un deodorante naturale, efficace e inodore. L’allume di potassio si trova sotto forma di pietra, in forma liquida (dovrebbe avere solo acqua aggiunta) e in polvere per fare pediluvi. Un’altra opzione sono i deodoranti vegetali inodori, poiché alcuni di essi sono ancora più efficaci e durevoli della pietra di allume naturale.
Oli e creme per il corpo: anche gli oli per il corpo sono una buona opzione e devono essere sempre olio biologico certificato al 100% e possono essere prima spremuti. L’olio di jojoba è altamente consigliato in quanto è molto delicato (è adatto ai bambini) e inodore e serve per idratare tutti i tipi di pelle e prevenire le rughe, come lozione post rasatura, per le scottature e per nutrire i capelli. La crema al burro di karitè è perfetta per la cura della pelle, purché sia ​​puro burro di karitè africano e senza additivi di alcun tipo, e viene utilizzata per idratare tutti i tipi di pelle, soprattutto quelle molto secche e anche per cicatrici e smagliature.
Trucco : non è necessario rinunciare ai prodotti per il trucco, poiché ci sono diversi marchi di cosmetici naturali che hanno prodotti per il trucco, come Lavera o l’americana Real Purity, i cui rossetti sono anche inodori e insapori. Per rimuovere il trucco e per pulire il viso e gli occhi, dobbiamo usare cotone organico non trattato, in dischetti o palline.
Igiene intima : assorbenti e tamponi convenzionali sono sbiancati al cloro, profumati e hanno la plastica, quindi non sono raccomandati per le donne che hanno la pelle sensibile o allergie. Abbiamo due valide opzioni: i tamponi e assorbenti a marchio Natracare, che sono realizzati con materiali naturali, non sbiancati al cloro, senza profumo e senza tracce tossiche, e gli assorbenti lavabili in cotone organico o seta non trattati, che sono molto assorbenti, delicati sulla pelle e resistente.
Filtri solari : dovremmo evitare i filtri solari convenzionali in quanto contengono filtri solari sintetici che hanno effetti sul sistema endocrino del corpo. I più sicuri sono i filtri solari minerali naturali certificati biologici. La linea Sun Sensitiv del marchio tedesco Lavera è certificata biologica e grazie ai suoi filtri solari di protezione minerale offre una protezione del 95% contro tutti i raggi ultravioletti dal momento della sua applicazione, allo stesso modo in cui uno specchio riflette la luce.
Filtro decloratore per l’acqua della doccia: È molto importante filtrare l’acqua della doccia poiché il cloro che contiene colpisce la pelle, i capelli e le nostre vie respiratorie. Per questo è indispensabile un filtro decloratore sotto la doccia, indispensabile se abbiamo MCS, allergie, asma o dermatiti. Rimuovendo il cloro dall’acqua, la pelle è più liscia e senza irritazioni e i capelli sono più setosi e lucenti, inoltre avremo bisogno di meno saponi e creme idratanti. Non tutti i decloratori sono uguali e dobbiamo scegliere un decloratore che garantisca un filtraggio totale del cloro (99% è la percentuale di filtraggio dei migliori decloratori) ma anche dei sedimenti e degli odori nell’acqua. Sono l’unica opzione esistente per rimuovere efficacemente il cloro dall’acqua, a meno che non disponiamo di un sistema completo di filtraggio dell’acqua nella nostra casa.
Maggiori informazioni in Cosmetici naturali
.
PULIZIE DELLA CASA E BIANCHERIA DEGLI INDUMENTI

Questa sezione si riferisce alla pulizia e alla manutenzione della nostra casa e al lavaggio e alla stiratura dei vestiti , poiché queste attività coinvolgono un gran numero di prodotti convenzionali altamente tossici che dobbiamo sostituire.

Dobbiamo scegliere prodotti di origine vegetale e poter essere certificati biologici e anche senza aromi . Non basta cambiare prodotti convenzionali con altri wc ma i cui ingredienti sono anche chimici o sintetici.

Come ho accennato nella sezione precedente, non è consigliabile utilizzare cosmetici o prodotti per la pulizia profumati perché anche quelli organici emettono sostanze chimiche non dichiarate nei loro ingredienti, come puoi leggere in questo studio dell’Università di Washington . Inoltre, un successivo studio dell’Università di Washington ha dimostrato che detersivi profumati e ammorbidenti emettono sostanze chimiche pericolose, alcune delle quali cancerogene . È importante ricordare che i produttori non sono tenuti a rivelare gli ingredienti che usano come fragranze.

Detersivo per bucato: dovremmo scegliere detersivi liquidi o in polvere a base vegetale e inodore. Non possono contenere fragranze, oli essenziali, coloranti, conservanti, enzimi, fosfati o ingredienti derivati ​​dal petrolio. Un’altra opzione sono le noci nepalesi, poiché sono inodori, non contengono sostanze chimiche e sono adatte anche per la pelle sensibile. Ci sono marchi che hanno detersivi organici certificati non profumati, come il detersivo liquido per bucato Nut di Klar e altri che sono sviluppati anche in collaborazione con i medici per essere adatti a chi soffre di allergie e chi soffre di MCS, come il detersivo liquido per bucato o il detersivo per bucato. tessuti di Pure Nature. Per il prelavaggio dei panni sporchi possiamo usare il carbonato di sodioabbinato al bicarbonato , in quanto elimina anche gli odori e addolcisce l’acqua.
Ammorbidente e smacchiatore : L’ammorbidente Lavexan è perfetto perché oltre a lasciare i vestiti morbidi, ammorbidisce l’acqua dura, quindi avremo bisogno di meno detersivo per lasciare il bucato pulito, e inoltre trasportando zeoliti elimina gli odori dai vestiti. Possiamo utilizzare anche il bicarbonato di sodio, che unito al detersivo aiuta a lasciare i panni più puliti e morbidi. Come smacchiatore, il percarbonato di sodio è una buona opzione poiché, oltre alle macchie, rimuove germi e batteri dai vestiti. Un’altra alternativa è lo smacchiatore vegetale biologico di Beeta a base di estratto di barbabietola che è un potente smacchiatore.
Filtro decloratore per l’acqua della lavatrice : È molto importante filtrare l’acqua della lavatrice poiché non è salutare lavare i vestiti con acqua di cloro . Se non disponiamo di un sistema completo di filtraggio dell’acqua in casa, possiamo collegare all’ingresso dell’acqua della lavatrice, a condizione che sia adatto, un decloratore come quello della doccia di cui ho parlato nella sezione precedente, per rimuovere il cloro dalle l’acqua.
Stirare i panni : Importanti sono anche i materiali dell’asse da stiro, e soprattutto il rivestimento, che deve essere di cotone senza tingere o trattare, poiché quelli convenzionali contengono formaldeide e coloranti tossici che sono particolarmente pericolosi poiché li inaliamo quando stiriamo.
Lavastoviglie a mano e in lavatrice : Per lavare i piatti dobbiamo scegliere un detersivo di origine vegetale biologica certificata e senza aromi. È molto importante che non contenga sostanze chimiche di alcun tipo poiché con esso laveremo gli utensili con cui poi cuciniamo, mangiamo e conserviamo il cibo. Per lavare i piatti a mano, la lavastoviglie Klar è un’ottima opzione, perché soddisfa tutti i requisiti di cui sopra e funge anche da detergente multiuso poiché è un potente sgrassante . I tamponi devono essere atossici e di formaldeide possono essere utilizzate anche le spazzole di setole di agave , poiché molto igieniche ed eliminano lo sporco più ostinato.

Se hai una lavastoviglie, il detersivo non deve contenere tensioattivi, fosfati, coloranti, conservanti o profumi.
Le biocompresse BioTab 3 in 1 sono una buona opzione, sono molto efficaci e sono raccomandate anche dalla Federazione svedese per l’asma e le allergie.
Detergente multiuso : dobbiamo scegliere un detergente di origine vegetale biologica, che non contenga profumi, oli essenziali, coloranti o conservanti ed è biodegradabile e inodore. Abbiamo diverse opzioni di detergenti multiuso concentrati che soddisfano questi requisiti: Klar’s All Purpose Cleaner, Beeta’s All Purpose Cleaner e la linea di prodotti SafeChoice di AFM sviluppati per le persone con sensibilità chimica (sono inodori, non irritanti e non emettono fumi tossici) , come il detergente e sgrassatore Super Clean e il detergente per il bagno Safety Clean.
Pulizia della polvere e del vetro : i panni in microfibra sono perfetti per pulire la polvere perché le microfibre attirano polvere, capelli e sporco come una calamita senza utilizzare prodotti chimici. Possono essere usati a secco o con acqua e sono consigliati per MCS, allergici e asmatici. Ce ne sono di specifici per togliere la polvere, per pulire i vetri e il mocio è una valida alternativa alle scope convenzionali. Un’altra opzione per il vetro è il detergente per vetri vegetale biologico di Beeta a base di estratto di barbabietola che è un potente detergente.
Calcare : l’acido citrico puro è un eccellente anticalcare e rimuove calcare, sporco e muffe da cucina, bagno e calcare dagli elettrodomestici. Dobbiamo usare acido citrico puro.
Rimuovere l’umidità e disinfettare : il carbonato di sodio e il borace sono perfetti per disinfettare e rimuovere l’umidità. Il carbonato di sodio, come accennavo al punto precedente, serve anche per prelavare i panni sporchi, eliminando anche gli odori e addolcendo l’acqua.
Lucidatrice : Dolomite è perfetta per pulire e lucidare superfici in metallo, ceramica, plastica o vetro senza lasciare graffi. Dobbiamo usare dolomite pura.
Lucidante per mobili : la cera carnauba naturale rigenera, protegge e si prende cura dei mobili. Dobbiamo usare pura cera carnauba, senza conservanti, coloranti, solventi, oli essenziali o profumi.
Maggiori informazioni in Pulizia ecologica della casa e dei vestiti
.
CIBO E UTENSILI DA CUCINA

Un altro sostegno di base è la nostra dieta, che include tutto, dal cibo che consumiamo agli utensili che usiamo per cucinarli, conservarli e mangiarli. Dobbiamo consumare cibi biologici cucinati e conservati in utensili atossici e scartare cibi che non tolleriamo, sia per allergie che per intolleranze. Siamo ciò che mangiamo e questa sezione è essenziale per ridurre il nostro carico tossico e migliorare la nostra salute.

Cibo : dobbiamo consumare cibo biologico certificato, il meno elaborato possibile e il monitoraggio dall’origine del cibo al confezionamento. A priori può sembrare che il cibo biologico sia più costoso di quello convenzionale, ma se scegliamo cibi di base, non trasformati e stagionali non è necessario che lo sia. Un’altra raccomandazione è quella di acquistare frutta e verdura direttamente dall’agricoltore e carne dall’agricoltore, perché oltre ad essere molto più economico e consumare i prodotti più freschi, possiamo controllare esattamente il cibo, eliminare il rischio di contaminazione che esiste quando passa attraverso gli intermediari e l’imballaggio e la contaminazione del negozio. Puoi trovare agricoltori e trasformatori biologici qui
L’alimentazione biologica è essenziale se abbiamo la MCS, ma anche se abbiamo allergie alimentari , qualcosa che non ci dicono e che probabilmente potrebbe aiutarci a evitare di sviluppare nuove allergie. Soprattutto i bambini e gli adulti che hanno già allergie a vari alimenti dovrebbero passare al cibo biologico. Nei paesi del nord Europa, la metà del cibo nei supermercati convenzionali è biologico e la Spagna è un grande produttore di alimenti biologici, ma la maggior parte viene venduta all’estero perché ancora non diamo al cibo l’importanza che ha. Consumando prodotti biologici ci assicuriamo di non mettere OGM , conservanti, coloranti, additivi , pesticidi nel nostro organismoné sostanze chimiche che ci avvelenano e sono responsabili di molte malattie. A che serve mangiare una mela per la nostra salute se è carica di tracce di pesticidi tossici? L’alternativa per molte persone è aderire a GRUPPI DI CONSUMATORI, e in questo modo acquistano direttamente dagli agricoltori, facendolo all’ingrosso il carrello è molto più economico. Trova i gruppi di consumatori qui
Utensili da cucina : è fondamentale che gli utensili da cucina non siano tossici, ed è altrettanto importante controllare i materiali come i coloranti , il malto e la qualità dei materiali utilizzati. Sono due i gruppi di utensili da cucina utilizzabili: quelli in vetroceramica , che devono essere realizzati in un unico pezzo, e quelli in metallo , che sceglieremo sempre con rivestimento in ceramica , anallergici e senza nichel.
Gli utensili in vetroceramica sono i più sicuri che esistano, anche se non tutte le vetroceramiche sono uguali, perché ci sono diversi processi produttivi in ​​cui bisogna tenere conto dei materiali e se la vetroceramica è smaltata o meno. L’unico limite della vetroceramica è che per le caratteristiche del materiale, gli utensili in vetroceramica non sono adatti alla frittura né sono adatti ai fornelli a induzione. La vetroceramica è il materiale ideale per pentole, padelle e tegami.
All’interno degli utensili in metallo rivestito , il metallo può essere acciaio inossidabile, titanio o alluminio, l’opzione migliore è l’acciaio inossidabile e il coperchio deve essere senza PTFE (Teflon), PFOA (acido perfluoroottanoico) o nichel. La sostanza più sicura che esista è la ceramica ultra dura, che deve essere antigraffio e lavabile in lavastoviglie, per garantire che la copertura non si deteriori nel tempo, poiché la differenza di prezzo tra le diverse marche è contraddistinta dalla qualità e dalla durezza della copertura .
Come stampi e teglie , il vetro borosilicato di Boemia è una delle scelte migliori in quanto è inodore e insapore, lavabile in lavastoviglie, resistente e durevole.
Piccoli elettrodomestici : un altro argomento di cui ho discusso in precedenza è l’acquisto di alimenti non trasformati, quindi ti consiglio di preparare da solo farina, pane, gelato, succhi, ecc. per risparmiare denaro e migliorare la tua salute. Ma bisogna essere molto cauti con questi dispositivi, come tostapane, bollitori e qualsiasi altro piccolo elettrodomestico che venga a contatto con il cibo, perché i materiali devono essere sicuri e atossici.
La macchina per il pane è un elettrodomestico molto utile perché permette di fare il pane in casa in modo automatico e semplice, ed è altamente consigliata per chi soffre di allergie e celiaci, oltre che per le persone con MCS, ma è un apparecchio che può diventare molto tossico, poiché la maggior parte dei marchi utilizza antiaderenti, rivestimenti o smalti tossici che vengono poi passati sul pane. La macchina per il pane deve essere in acciaio inossidabile e il rivestimento antiaderente deve essere di un materiale sicuro, come il titanio.
Posate : Abbiamo 3 opzioni di posate, in base alle nostre esigenze. Le posate in acciaio inossidabile senza nichel sono normalmente l’opzione migliore ed è un must per le persone con allergia al nichel e altamente raccomandate per chi soffre di allergie o per le persone con MCS per evitare l’esposizione a questo metallo altamente allergenico. Per le persone con allergie ai metalli o avvelenamento da metalli pesanti, l’opzione migliore sono posate in ceramica o corna.
Contenitori da cucina : è essenziale non utilizzare contenitori di plastica o fogli di plastica o alluminio per avvolgere e conservare gli alimenti. I materiali che possiamo scegliere per conservare gli alimenti, in base alle nostre esigenze, sono vetro, argilla naturale, acciaio inox e cellophan in sostituzione di sacchetti di carta e plastica .
Maggiori informazioni su Pentole e tossicità
.
SISTEMI DI FILTRAZIONE DELL’ACQUA

Dedico un’intera sezione all’acqua per la grande importanza che ha sulla nostra salute. Dobbiamo tenere presente che l’acqua viene utilizzata per bere, cucinare, lavare e pulire sia i piatti che i vestiti e la nostra casa, quindi è fondamentale avere un’acqua sana e non tossica.

Non possiamo usare l’acqua direttamente dal rubinetto senza filtrare, a causa della grande quantità di tossine che contiene (cloro, metalli pesanti, resti di pesticidi, medicinali e le sostanze chimiche con cui è stata trattata), né acqua confezionata in plastica dal I flaconi convenzionali sono realizzati in polietilene tereftalato (PET) che rilascia sostanze chimiche (antimonio) che imitano gli estrogeni causando disturbi endocrini. Pertanto, la cosa più salutare è filtrare l’acqua del rubinetto.

Di tutti i sistemi di filtrazione dell’acqua, secondo me il migliore e più sicuro è la filtrazione a carbone attivo, poiché mantiene tutti i minerali nell’acqua, non è tossico, filtra un’ampia gamma di tossine pericolose e non spreca acqua nel processo, qualcosa che i sistemi di osmosi inversa o di distillazione non fanno, per esempio.

osmosi inversa: Sono costosi, molta acqua viene sprecata nel processo (quindi non sono affatto ecologici) e rimuovono tutti i minerali dall’acqua, cosa che non è affatto salutare. Hanno anche membrane che non sempre sono tollerate, soprattutto se abbiamo la MCS o allergie, e che inevitabilmente si contaminano e accumulano particelle, quindi devono essere periodicamente disinfettate con prodotti chimici, altrimenti finiranno per crescere batteri e germi. A causa dei materiali con cui sono realizzate le membrane e che tali membrane devono essere periodicamente disinfettate con prodotti chimici, non è un sistema consigliato per SQM o se si vogliono evitare sostanze tossiche.
Distillazione dell’acqua : come il sistema ad osmosi inversa, è un metodo costoso, spreca una grande quantità di acqua nel processo (fino all’80%, quindi non è affatto ecologico) e rimuove tutti i minerali dall’acqua, cosa che non è affatto salutare. La distillazione rimuove metalli pesanti, batteri e virus, ma non rimuove il cloro o i composti organici volatili, quindi non è un sistema consigliato per MCS. Nel caso in cui si beva solo acqua distillata, è necessario assumere integratori alimentari per coprire carenze minerali o si possono avere problemi di salute molto gravi.
Filtrazione a carboni attivi : È il metodo più consigliato, poiché filtra cloro, calce, ossido, pesticidi, residui di farmaci, batteri, microrganismi, particelle, torbidità, sporco organico e metalli pesanti, mantenendo i minerali disciolti nell’acqua. Oltre a non rimuovere minerali dall’acqua, non spreca acqua e non è un sistema costoso o che comporta manutenzioni complicate o prodotti tossici, poiché dovremo cambiare i filtri a carbone solo quando sono esauriti.
Se scegliamo la filtrazione a carboni attivi, dobbiamo tenere presente che non tutte le marche sono uguali, poiché la varietà di sostanze che filtrano e la percentuale filtrata cambiano ed è importante anche se trattano chimicamente il carbone attivo o meno.
Il miglior sistema per filtrare l’acqua nella nostra casa è installare un sistema completo di filtri a carbone attivo . Ma se non è possibile, possiamo mettere un filtro a carbone sul rubinetto della cucina (per cucinare, bere e lavare frutta e verdura, e questo significherà anche un risparmio rispetto al costo dell’acqua in bottiglia) e un altro nel lavello (per spazzolare i nostri denti e pulirci).
Filtro decloratore per l’acqua della doccia: A meno che non abbiamo un sistema di filtraggio completo nella nostra casa che filtra il cloro, dobbiamo mettere un decloratore nella doccia poiché il cloro contenuto nell’acqua colpisce la pelle, i capelli e le nostre vie respiratorie. È essenziale se abbiamo MCS, allergie, asma o dermatiti. Rimuovendo il cloro dall’acqua, la pelle è più liscia e senza irritazioni e i capelli sono più setosi e lucenti, inoltre avremo bisogno di meno saponi e creme idratanti. Non tutti i decloratori sono uguali e bisogna utilizzare un decloratore che garantisca la totale filtrazione del cloro (99% è la percentuale di filtraggio dei migliori decloratori) ma anche dei sedimenti e degli odori presenti nell’acqua. Sono l’unica opzione esistente per rimuovere efficacemente il cloro dall’acqua, a meno che non disponiamo di un sistema completo di filtraggio dell’acqua nella nostra casa.
Imballaggio dell’acqua : è essenziale evitare plastica e alluminio. Per confezionare l’acqua da bere, le migliori sono le bottiglie di vetro e come bottiglia per portare l’acqua possiamo usare bottiglie di acciaio inossidabile, come il marchio Klean Kanteen (non sono adatte a chi è allergico al nichel), o bottiglie di vetro, come quelli del marchio tedesco Emil, inodore e insapore, molto resistenti, hanno una fodera termoisolante e una fodera imbottita lavabile. Entrambi i marchi hanno modelli diversi, tra cui uno per neonati.
Maggiori informazioni in Una casa sana
.
ATTREZZATURE PER LA CASA: QUADRI, MOBILI, MATERASSI E MATERASSI

All’interno della nostra casa ci sono fonti molto importanti di tossine, come pittura sui muri, vernici per legno, mobili o materassi, che dobbiamo controllare se vogliamo che la nostra casa sia un ambiente sano e sicuro. Una delle stanze più importanti della casa è la camera da letto, poiché in essa trascorriamo un terzo della nostra vita. Per questo è importante avere una camera da letto il più salutare possibile e dobbiamo essere molto esigenti con il letto, la rete, il materasso e la biancheria da letto che usiamo. Nel caso specifico di soggetti allergici e pazienti con MCS, è fondamentale disporre di un minimo di mobili e non avere tende o elettrodomestici.

Se avessimo la possibilità di scegliere il luogo in cui vivere, l’ideale sarebbe andare in un luogo il meno inquinato possibile e puoi trovare i requisiti nell’articolo Trasloco: linee guida e consigli .

Pitture e vernici : le pitture e le vernici convenzionali sono molto tossiche, quindi se dobbiamo dipingere la nostra casa o verniciare il legno, dobbiamo scegliere i prodotti con molta cautela.
Non è sufficiente scegliere una vernice pubblicizzata come biologica, quindi dobbiamo rivedere a fondo tutti gli ingredienti . Dobbiamo utilizzare una vernice ecologica, di origine naturale, senza alcun tipo di sostanza chimica e che non emetta composti organici volatili (VOC). Le vernici più sicure che esistono sono le vernici in polvere che vengono realizzate a base di gesso, marmo o caseina vegetale, poiché i loro componenti sono naturali, e alle quali possiamo colorare con pigmenti naturali (pigmenti minerali e terre di colori puri che non contengono alcun tipo di additivo).
Le vernici per legno , sia per interni che per esterni, non devono contenere solventi e devono essere rispettose dell’ambiente e non emettono composti organici volatili (VOC).
I materiali da costruzione convenzionali sono anche generalmente molto tossici e dovrebbero essere scelti con cautela. Ad esempio, il silicone non dovrebbe mai essere usato per sigillare giunti o per infissi perché è molto tossico (anche silicone inodore) e sul mercato esistono alternative non tossiche, come il sigillante Sili-Fix che è fatto di materiale antisettico. , atossico e inodore.
Queste raccomandazioni sono particolarmente importanti per la MCS, le allergie o l’asma, poiché vernici e materiali da costruzione sono una fonte di inquinamento persistente nella nostra casa e sono molto dannosi per chi soffre di allergie e per le persone con problemi respiratori in generale.
Mobili : I mobili possono essere realizzati in acciaio inox, opzione sconsigliata se si soffre di sensibilità elettromagnetica, oppure in legno massello non trattato o con trattamenti vegetali che non emettono composti organici volatili. È inoltre molto importante che le colle e le vernici utilizzate non siano tossiche, non emettano composti organici volatili e soprattutto non contengano formaldeide. Se i mobili sono verniciati, le vernici non devono emettere composti organici volatili e devono essere inodori. Nel caso dell’acciaio inossidabile, deve essere lucidato meccanicamente e sgrassato con un prodotto sgrassante ecologico senza l’utilizzo di alcuna sostanza chimica. Il mobile più sano è il legno massello.
Materasso e molle : l’opzione migliore sono i materassi in lattice naturale con una fodera in cotone organico, ovviamente tranne se abbiamo un’allergia al lattice. I materassi in lattice naturale devono avere un sigillo che garantisca che non contengano composti organici volatili (COV), solventi, metalli pesanti, pesticidi, nitrosammine, CFC o PCP. Consiglio anche di chiedere al produttore un campione per testare la tua tolleranza al lattice prima dell’acquisto. I materassi in lattice devono essere sempre abbinati a reti a doghe in legno per una corretta traspirazione. La rete deve essere in legno massello non trattato e senza componenti metallici.
Maggiori informazioni in Una casa sana
.
ABBIGLIAMENTO E ABBIGLIAMENTO PER LA CASA

È molto importante che l’abbigliamento e le calzature contengano la minor quantità possibile di sostanze tossiche, in particolare la biancheria da letto. Come regola generale dovremmo evitare gli indumenti sintetici, sfruttare al meglio gli indumenti (perché invecchiando perde le tossine) e in generale scegliere abiti realizzati con fibre naturali (cotone, lino o lana) e molto meglio se sono tessuti da agricoltura biologica senza tintura o con coloranti ecologici.

Per quanto riguarda la biancheria da letto, non è solo importante scegliere lenzuola, copripiumini e coperte in cotone biologico senza tintura o con coloranti organici, ma bisogna scegliere con cura anche i piumoni e i cuscini, essendo tra i materiali più consigliati il ​​cotone biologico e la fibra di mais . Un materiale particolarmente consigliato per chi è allergico a muffe e acari è il Cotton 95º, un cotone certificato Öko Tex Standard 100 che grazie al suo trattamento meccanico e al modo in cui è tessuto previene la formazione di muffe in modo naturale. additivi, e che può essere lavato anche in lavatrice a 95º ed è adatto per l’asciugatrice.

Maggiori informazioni su Abbigliamento ecologico, calzature, accessori e abbigliamento per la casa
.
QUALITÀ DELL’ARIA IN CASA

È molto importante mantenere l’aria della nostra casa pulita e con il livello di umidità ottimale, che deve essere inferiore al 65% per evitare la formazione di muffe (la muffa provoca riniti, allergie, irritazioni agli occhi e alle vie respiratorie, tosse e asma). Oltre a ventilare quotidianamente per rinnovare l’aria, abbiamo l’ausilio di diversi prodotti per purificare l’aria, eliminare sostanze chimiche e odori e ridurre l’umidità, al fine di garantire la massima qualità dell’aria nella nostra casa.

Purificatore d’aria : Se abbiamo la MCS è fondamentale avere un purificatore d’aria in casa ed è altamente consigliato anche per chi soffre di allergie (soprattutto chi è allergico ad acari della polvere, pollini e animali) e asmatici, poiché respirare aria pulita aiuta a prevenire gli attacchi asmatici , ma è anche molto utile per le persone sane poiché le tossine che respiriamo colpiscono tutti noi.

I depuratori d’aria idonei devono avere sempre un filtro antiparticolato HEPA (è quello che filtra polline, polvere, muffe e particelle di origine animale e per confrontare i modelli bisogna guardare la percentuale di filtraggio e la dimensione delle particelle che filtra) e un Filtro a carboni attivi (filtra sostanze chimiche e odori). Nella scelta del purificatore d’aria dobbiamo tenere conto delle dimensioni, della ventilazione e della distribuzione della nostra casa, anche se come regola generale consiglio un purificatore grande per la stanza principale e uno ausiliario più piccolo per la stanza in cui si trova la persona affetta da MCS. , asma o allergie, che possono essere utilizzate anche in camera da letto mentre si dorme, se necessario.

Una caratteristica essenziale per un buon depuratore è che sia silenzioso, poiché per essere efficace deve essere acceso tutto il giorno e deve poter essere utilizzato anche durante il sonno. Dopo aver avuto depuratori d’aria delle principali marche adatti a SQM, per me i migliori sono gli svedesi Blueair, visto che sono in acciaio inox, i filtri non hanno additivi e sono molto facili da cambiare, hanno una capacità filtrante uguale ad altri marche, ma a livello di rumorosità non hanno concorrenza e nonostante la loro alta qualità sono le più economiche. Hanno anche diversi modelli tra cui scegliere, a seconda delle dimensioni dello spazio da purificare. L’unica cosa che dobbiamo tenere a mente è che il purificatore viene venduto di default con il filtro antiparticolato HEPA e se vogliamo filtrare i prodotti chimici abbiamo bisogno del filtro SmokeStop,

Maggiori informazioni su Purificatori d’aria
Coperte a carbone attivo : sono molto utili per assorbire fumi e odori tossici da alcuni oggetti nuovi o da luoghi o cose che emettono sostanze inquinanti per tutta la loro vita, come materassi, mobili, divani, sedili per auto, sfondi e cassetti di armadi o qualsiasi altro oggetto che possono essere avvolti con loro e quindi ridurre il carico tossico che contengono. Possono anche essere posizionati nelle prese d’aria dei condizionatori d’aria centrali per ridurre le tossine che emettono. È molto importante che il tessuto di carbone attivo stesso non sia costituito da alcun materiale potenzialmente tossico.
Maggiori informazioni in Una casa sana
Antiodore : è un efficace eliminatore di odori in acciaio inossidabile che funziona semplicemente aggiungendo acqua. Grazie al loro speciale acciaio inossidabile combinato con acqua e ossigeno, lo Zielonka Smellkiller elimina gli odori dalla cucina, dagli animali domestici, dal tabacco e dall’umidità, lasciando l’aria pulita e fresca. Inoltre, non inquinano e durano per tutta la vita. Ci sono assorbitori di odori per il frigorifero, per le stanze, per l’auto, per le scarpe, per il bidone della spazzatura, ecc.
Maggiori informazioni in Una casa sana
Zeolite : la zeolite è un minerale che assorbe i composti organici volatili (formaldeide, zolfo, ecc.) e gli odori da fragranze e profumi, prodotti chimici, fumo, pesci o animali domestici, lasciando l’aria fresca e pulita. Organizzato in piccoli sacchetti è perfetto da utilizzare in auto, scantinati, ripostigli, ripostigli, bagno o in frigo per assorbire odori e umidità.
Maggiori informazioni in Una casa sana
Deumidificatori : L’umidità è un grave problema per la nostra salute che oltre a favorire la formazione di muffe, esalta gli odori. Oltre alla ventilazione quotidiana, spesso è necessario un deumidificatore per mantenere un’umidità ottimale, indispensabile soprattutto per gli asmatici e gli allergici alle muffe. Esistono diversi tipi di deumidificatori, dai economici deumidificatori al cloruro di calcio, che proteggono pareti, mobili, auto e indumenti da umidità, muffe e odori sgradevoli, ai potenti deumidificatori elettrici, che dovrebbero avere un’elevata capacità di condensazione, avere un filtro antiparticolato ed essere silenziosi .
Maggiori informazioni in Consigli per vivere senza tossine: neutralizzatori di odori, deumidificatori, cosmetici e vari
Protezione antipolline : Se hai un’allergia a qualsiasi tipo di polline, nella stagione dell’impollinazione possiamo utilizzare filtri per le finestre, che trattengono il polline ma consentono la ventilazione e il passaggio dell’aria durante la ventilazione. Quando si sceglie un filtro antipolline, bisogna verificare che non sia realizzato con materiali atossici e che non sia trattato chimicamente.
Maggiori informazioni in Una casa sana
.
INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

I dispositivi elettrici ed elettronici hanno fatto aumentare enormemente l’inquinamento elettromagnetico a cui siamo esposti negli ultimi anni. L’elettricità è diventata una parte così centrale della nostra vita che è difficile mettere in discussione i suoi effetti invisibili, ma si stanno accumulando sempre più prove del suo potenziale pericolo per la salute, prove che non possono più essere ignorate, come ha chiarito lo stesso Parlamento europeo con delibera dell’aprile 2009.

Seguendo i seguenti consigli, possiamo ridurre la nostra esposizione ai campi elettromagnetici in casa, migliorando così la nostra salute senza dover rinunciare agli elettrodomestici.
Misuratori di campo elettromagnetico ed elettrico: Servono per valutare il nostro livello di esposizione e sono molto utili se vogliamo rilevare possibili esposizioni che ci stanno interessando a casa o in ufficio. Esistono due tipi di misuratori: per misurazioni a bassa frequenza (rete elettrica, dispositivi ad essa collegati, interruttori, lampade, linee ad alta tensione, ecc.) e per misurazioni ad alta frequenza (telefonia mobile, telefoni cordless, WLAN, WIFI, radar, ecc. .). Va precisato che è molto importante che la nostra camera da letto abbia la minor contaminazione elettromagnetica possibile, quindi non dovremmo avere alcun dispositivo elettrico al suo interno e soprattutto dobbiamo valutare i campi elettrici delle prese a muro dove si trova la testata del letto. Di notte l’ideale è lasciare la camera da letto senza elettricità,
Relè di sezionamento : il relè di sezionamento è posto nella scatola differenziale dell’ingresso di corrente di casa collegato alla fase da comandare. Non appena il relè rileva che nessun apparecchio elettrico è in funzione, interrompe il flusso di corrente. In questo modo sei protetto dai campi elettromagnetici in modo più efficace e sicuro, senza dover abbassare e alzare il differenziale, che potrebbe anche rompersi.
Cavo il router : sostituire la rete WiFi tramite cavo. Dobbiamo tenere presente che, oltre al cavo Ethernet, sarà necessario modificare la configurazione del router in modo che smetta di connettersi in modalità wireless e dobbiamo anche disabilitare la connessione di rete wireless del nostro computer.
TV e schermo del computer : scegli TFT – Schermi TV LCD e schermi di computer, poiché emettono meno radiazioni.
Telefono : Le linee fisse con filo sono più sicure ma generano anche un campo magnetico nella cornetta, anche se esistono modelli con cornetta in materiale ceramico che praticamente non emette radiazioni, sono quelle che funzionano con la tecnologia Piezo acoustic. I telefoni cordless DECT convenzionali non sono assolutamente raccomandati poiché le radiazioni che riceviamo quando si utilizza un telefono DECT sono più potenti di quelle ricevute dalle antenne dei telefoni cellulari esterne che ci preoccupano. Se vogliamo un telefono cordless, sceglieremo l’ultima generazione (ECO Low Radiation DECT o fulleco) che emette radiazioni solo quando viene utilizzato, riducendolo tra il 65 e il 75% a seconda della marca, senza dover stare sulla base come è successo con precedente tecnologia ECO DECT.
Cellulare : L’opzione migliore è tenere il cellulare sempre spento e utilizzarlo solo in caso di emergenza. Puoi vedere i consigli medici per l’uso del cellulare in questa voce . Se devi acquistare un cellulare, il Doro Phone Easy 410 GSM, del marchio svedese Doro, è stato riconosciuto come il cellulare a più bassa radiazione nel settembre 2010 dalla prestigiosa rivista europea di telecomunicazioni “Connect”, che valuta tutti i telefoni che vanno sul mercato. Il tasso di assorbimento specifico (SAR) di questo telefono, che è la misura della radiazione assorbita dal corpo quando il telefono invia un segnale alla rete, è di soli 0,263 W/kg.
Illuminazione : dobbiamo evitare lampade fluorescenti, luci alogene e lampadine a risparmio energetico. Esistono lampade in vetro schermato e acciaio inossidabile che riducono i campi elettromagnetici. Inoltre, le lampadine a basso consumo contengono mercurio, ma esistono alternative, come le lampadine a LED prive di mercurio, che inoltre non emettono radiazioni UVA e risparmiano fino all’88% di energia.
Spine e cavi : Gli apparecchi elettrici generano inquinamento elettromagnetico quando sono collegati alla corrente, senza bisogno che siano funzionanti, ma questi campi possono essere eliminati utilizzando strisce e prolunghe schermate. È molto importante dove gli apparecchi elettrici sono collegati, poiché i cavi di alimentazione stessi generano campi magnetici e anche le prolunghe e, se non sono schermate, diffondono contaminazione elettromagnetica su tutta l’estensione che occupano. L’ideale sarebbe avere il cablaggio dell’impianto elettrico di tutta la casa schermato al 100% e con anche spine schermate, cosa che si può fare in una casa in costruzione o se dobbiamo fare delle riforme.
Forni a microonde : questo tipo di forno genera microonde per produrre calore e sebbene siano dotati di una porta blindata progettata per impedire la fuoriuscita di radiazioni verso l’esterno, l’ideale è liberarsi di questo elettrodomestico, poiché c’è sempre la possibilità che la schermatura non è sicuro e ha una via di fuga.
Ambiente domestico : non deve essere vicino a linee ad alta tensione, trasformatori elettrici, antenne di telefoni cellulari, antenne Wi-Fi, radar o ripetitori televisivi e radiofonici. È anche importante ventilare la casa ogni giorno.
Maggiori informazioni in Suggerimenti per ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici
.
SUPPLEMENTI NUTRIZIONALI

Le persone che seguono una dieta limitata, a causa di allergie o intolleranze, sono esposte a deficit nutrizionali che possono portare a gravi problemi di salute, quindi gli integratori alimentari sono essenziali. Non tutti i marchi sono uguali ed è molto importante che siano della massima qualità e il più puri possibile, senza additivi o allergeni, come gli integratori dei marchi Pure Encapsulations o Nutricology. Ovviamente la tollerabilità dei prodotti è personale e inoltre non tutti abbiamo bisogno di assumere gli stessi integratori, quindi è necessario che il medico specialista stabilisca quali integratori alimentari siano appropriati in ogni caso.

Se hai la MCS o qualche altra malattia di origine ambientale, ti consiglio di osservare se tolleri bene il farmaco che hai prescritto, poiché a volte il farmaco è controproducente e ci intossica ancora di più, e che quando possibile prendi in considerazione alternative più naturali, già che a volte alcuni dei nostri sintomi corrispondono agli effetti collaterali dei farmaci.

via nofun
.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *