Suggerimenti

I nutrienti di cui hanno bisogno le piante da giardino o da giardino

Le piante , orticole e non, hanno bisogno di una varietà di minerali e altri elementi che catturino terra e aria per potersi sviluppare adeguatamente. Se hanno un eccesso o una mancanza di uno qualsiasi di questi minerali ed elementi, le piante ce lo faranno sapere attraverso una serie di sintomi come macchie sulle foglie, decadimento delle piante, aumento della presenza di parassiti o malattie, ecc.

Di questi elementi, alcuni sono più necessari di altri, e quindi sono richiesti in maggiore quantità e frequenza. Dobbiamo anche tenere conto che ci sono fattori importanti che dobbiamo conoscere, come il tipo di terreno in cui coltiviamo, nonché le esigenze delle piante durante il loro sviluppo per poter fornire i minerali nella loro giusta misura e non avere problemi in seguito a causa di eccessi o carenze.

Ci sono diverse circostanze che possono influenzare il corretto assorbimento dei minerali da parte della pianta, come il momento in cui la pianta stessa si trova all’interno del suo ciclo di vita, la consistenza che presenta la terra, l’umidità che trattiene, il pH, l’attività batterica del suolo, ecc.

Alcuni di questi elementi più importanti di cui le piante hanno bisogno sono:

* L’ azoto : coadiuva la formazione della clorofilla. Se c’è un eccesso, le foglie hanno un colore verde scuro, le radici non si svilupperebbero bene e invece il fogliame sarebbe molto abbondante, i frutti impiegano più tempo a maturare, sono più suscettibili a parassiti e malattie. Al contrario, se la pianta ha una carenza di azoto presenterà una debolezza generale, noteremo che le foglie hanno bordi viola e arancioni, le foglie sono più rigide e non crescono quanto dovrebbero, la pianta lancia meno fiori e i raccolti sono spesso di scarsa qualità.

* Potassio : favorisce lo sviluppo delle radici, dei carboidrati, rende le piante più resistenti alle avverse condizioni atmosferiche, parassiti o malattie, aumenta il peso dei frutti e sono più ricchi di acqua e zuccheri. Se il potassio è in eccesso potrebbe ostacolare l’assorbimento di Boro, Calcio, Ferro, Magnesio e Zinco. Se invece c’è carenza di potassio nelle foglie, appariranno delle macchie chiare, le punte rotolano verso l’alto e le punte e i bordi si seccano, la pianta cresce molto più lentamente, gli steli sono più sottili del normale, le radici sono scarsi, i frutti sono molto colorati, ma mancano di odore e il loro sapore è acido.

* Il Fosforo è molto importante per la fioritura, la fruttificazione e la maturazione dei frutti, apporta consistenza alle strutture vegetali, partecipa alla fotosintesi e influenza anche il numero e la qualità dei semi prodottipianta. Il suo eccesso può inibire l’assorbimento del ferro. La sua mancanza provoca uno sviluppo del fogliame e delle radici molto più basso del normale, le foglie si restringono e da queste piante otterremo meno semi.

* Zolfo : partecipa alla formazione della clorofilla e fornisce enzimi e proteine ​​alla pianta, partecipa anche allo sviluppo del frutto. L’eccesso di zolfo è molto poco possibile. Tuttavia, la carenza può manifestarsi con effetti come una ridotta crescita delle piante, l’essiccazione delle punte delle foglie e lo scolorimento graduale dell’intera foglia.

* Calcio : influenza lo sviluppo generale della pianta e la durezza dei tessuti, favorisce lo sviluppo delle radici, la formazione e lo sviluppo dei frutti. Se c’è un eccesso di calcio ci saranno difficoltà nell’assorbire rame, potassio e zinco. Se c’è carenza di calcio, noteremo che la pianta cresce poco e le foglie hanno le punte secche e si arrotolano su se stesse

* Ferro : fa parte della clorofilla della pianta. L’eccesso di ferro è molto improbabile. La carenza di ferro, tuttavia, può verificarsi e limita lo sviluppo della pianta, essendo più comune nei terreni alcalini, salini e calcarei. Inoltre si ha una clorosi delle foglie e si possono perdere tutte e si ha una diminuzione della produzione di frutti.

* Magnesio : è essenziale per la produzione di clorofilla, fornisce inoltre resistenza alla pianta contro il gelo e le malattie. Ci sarà eccesso di magnesio se i terreni sono poveri di calcio, le radici sono danneggiate, noteremo anche che le foglie sono deformate e secche. Se c’è una carenza, probabilmente non la rileveremo fino a quando la pianta non sarà già in uno stato critico, le foglie si scoloriscono nell’area del nervo e attorno ai bordi, possono apparire macchie viola e le foglie cadono molto facilmente, poterli perdere tutti.

Unisciti ad altri giardinieri che stanno già godendo dei loro orti biologici con l’aiuto del nostro libro “Orti urbani e aiuole” in cui troverai molte informazioni utili sull’orto biologico urbano, prendile ora!

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *