Suggerimenti

Il frutteto a dicembre

Se ti trovi nell’emisfero australe puoi controllare El Huerto a giugno

Le basse temperature e gli altri disagi che l’inverno porta con sé sono un duro nemico per la cura delle colture outdoor. Il processo di sviluppo di ortaggi e piante rallenta anche a causa della riduzione delle ore di luce solare .

Ma l’attività e il lavoro non si fermano mai anche se non possiamo piantare tutto quello che vogliamo.
Porri , aglio , cavoli, indivia, sedano , rucola, spinaci, fagioli o piselli sono alcune delle colture che possono ottenere buoni rendimenti in questi datteri. È anche il momento migliore per far riposare la terrain attesa delle prossime stazioni.

Verdure e verdure

L’inverno è gentile con alcuni tipi di verdure. C’è una notevole varietà di prodotti che possiamo piantare e risparmiare qualche euro sull’acquisto. È il caso di porri, bietole, cavoli o spinaci.

In autunno è quando devi iniziare a piantarli , in modo che vengano raccolti in inverno. Successivamente si possono aggiungere le melanzane, le barbabietole oi cavoli. Ma sempre, qualunque sia la verdura, l’ambiente deve essere soleggiato in modo che inizino sani e forti, altrimenti difficilmente otterremo alcun reddito. Dobbiamo anche proteggere il più possibile ciò che hai piantato da pericoli come vento e gelo.

Lascia riposare la terra. La produttività dell’orto diminuisce notevolmente in inverno, quindi a volte potrebbe non valere nemmeno la pena con alcune verdure e verdure. Tuttavia, è saggio continuare a prestare attenzione alla terra e fornirle la migliore cura possibile per i raccolti futuri.

Quando dicembre è arrivato, è una buona occasione per preparare i terrazzi, già pensando alla semina primaverile. Si tratta di rimuovere erbacce o piante avventizie e aggiungere e mescolare la giusta quantità di compost che nutre bene il terreno.

.

Rotazione delle colture come forma di riposo

Un altro modo per dare aria ai terreni e migliorare i raccolti è ruotarli . Non è consigliabile seminare sempre nello stesso posto e nello stesso posto, poiché ciò esaurirebbe i nutrienti di cui ogni coltura ha bisogno. In modo che la terra non si esaurisca, devi ruotarli.

Questa pratica impedisce anche la proliferazione di alcuni insetti che possono causare una pestilenza. Se tagliamo il raccolto ogni tanto, gli insetti e le larve finiranno il cibo che hanno acquisito e moriranno.

Dopotutto, l’inverno non è il momento migliore per ottenere il massimo dai tuoi raccolti, quindi non disperare neanche. Se anche gli ortaggi più resistenti non producono buoni raccolti, è meglio lavorare bene la terra in modo che nella prossima semina con tempo migliore l’orto sia impeccabile.

.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *