Suggerimenti

Le 5 principali colture da copertura estiva e come utilizzarle

Conosco molti giardinieri che hanno iniziato a usare le colture di copertura invernale per proteggere i loro giardini dall’erosione, aggiungere fertilità e sopprimere le erbacce. Tuttavia, nonostante la popolarità delle colture di copertura invernali, molti giardinieri non hanno ancora iniziato a utilizzare le colture di copertura estive nei periodi caldi.

In parte, penso che sia perché la maggior parte delle persone
tendiamo a coltivare molto cibo nei mesi più caldi. Quindi, i nostri letti
sono più regolarmente pieni che in un clima più fresco.

Eppure, anche in un giardino d’estate, ci sono momenti in cui può essere utile coprire i raccolti con il caldo. Vediamo alcuni motivi per cui dovreste considerare l’aggiunta di colture di copertura estiva al vostro repertorio di giardinaggio e come farlo.


Motivi delle colture di copertura in climi caldi

Mi vengono in mente 5 grandi ragioni per crescere
Coprite i raccolti nel vostro giardino d’estate.


Motivo 1: vacanza

Conosco tanti giardinieri che se ne sono andati
in vacanza per qualche settimana e trovare il vostro
bellissimi giardini divorati da insetti ed erbacce. Questo perché anche
se passate solo poche ore in giardino ogni settimana, siete
raccogliendo costantemente i parassiti, monitorando l’acqua, eliminando
ed erbe, e altro ancora per tenerli a letto.

Senza questa cura di routine, le erbacce crescono, l’acqua si esaurisce e i parassiti prendono il sopravvento per sfruttare le piante stressate. Invece di lasciare che il vostro giardino si metta nei guai, raccogliete quello che potete, sradicate i vostri raccolti più necessari e iniziate a coltivare le coperture del terreno a crescita rapida. Questo manterrà il vostro terreno in buone condizioni anche se non potete occuparvene.

La maggior parte delle colture di copertura in climi caldi germinano rapidamente e richiedono solo una o due settimane di cura per iniziare. Quindi piantate 1-2 settimane prima della vostra vacanza programmata per assicurarvi che i vostri raccolti di copertura prendano il volo e facciano la loro magia mentre siete via.


Ragione 2: Mancanza di raccolto a metà stagione

Succede anche ai migliori giardinieri. Si pianta qualcosa, cresce per un po’, e all’improvviso le piante muoiono o scompaiono.

I parassiti li prendono. Le piante si ammalano. I vostri parenti tagliano l’erba della loro zucca invernale con il tosaerba o quello che è. Così hai questo spazio vuoto nel tuo giardino.

Se è all’inizio della stagione, è possibile
Ma cosa succederebbe se mi accontentassi
avere una finestra di 6-10 settimane per coltivare prima di piantare in autunno
Culture?

Potreste non avere abbastanza tempo per arrivare al raccolto. Quindi, invece di lasciare questo spazio aperto, è il momento perfetto per le colture di copertura per venire in soccorso e salvare il terreno dai danni del calore.


Motivo 3: Aumentare la fertilità del suolo

È inoltre possibile piantare intenzionalmente colture di copertura in climi caldi per aumentare la fertilità del suolo prima della semina autunnale. Ci sono diversi legumi che aggiungono azoto, come i fagiolini o i fagiolini, che funzionano bene come copertura per le colture a clima caldo.

Basta farli crescere con un inoculante per piante fino a quando non iniziano a fiorire. Si possono poi tagliare e girare leggermente il terreno per esporre le radici e asciugarle.

Man mano che le piante si decompongono, aggiungono azoto al suolo. Inoltre, è possibile anche piantare nuovi semi mentre i residui di leguminose si decompongono.

Basta rimuovere un po’ di questa materia vegetale e metterla nei vostri semi. Poi, quando le piantine emergono, mettete da parte queste nuove piante le cui foglie in decomposizione fungono da pacciame e da fonte di azoto.


Motivo 4: ricerca di sostanze nutritive nella spazzatura

A volte ci soffiamo sopra e fertilizziamo troppo i nostri giardini. Forse i nostri calcoli erano sbagliati o forse non abbiamo usato questa fantastica calcolatrice di fertilizzanti. O forse stiamo usando emendamenti fatti in casa e sopravvalutando la quantità di azoto di cui abbiamo bisogno.

L’eccesso di azoto è un vantaggio per alcune piante come il mais o il cavolo, ma può essere dannoso per le piante che si nutrono di luce. Così, per esempio, se avete intenzione di introdurre le barbabietole e vi accorgete di avere troppo azoto, potete piantare una coltura di copertura per estrarre rapidamente un po’ di quell’azoto prima di iniziare con le barbabietole.

Le piante della famiglia delle graminacee, come il sudangrass-sorgo, o anche i semi di mais extra coltivati e tagliati quando raggiungono l’altezza del ginocchio, possono estrarre l’azoto nei periodi caldi. Potete poi aggiungere questo materiale verde alla vostra pila di compost utilizzando il nostro calcolatore di compost.


Motivo 5: Compositore

Uno dei più famosi giardinieri biologici, John Jeavons, autore di How to Grow More Vegetables raccomanda che il 60% dei suoi letti sia destinato alla produzione di pacciame. Così facendo, potete coltivare molto materiale verde per il vostro compost, gestire i minerali ed evitare di dover acquistare così tanti input esterni per alimentare il vostro terreno.

Anche se non si spende così tanto
spazio per il sovescio, colture di copertura in estate
Ogni volta che si dispone di uno spazio aperto nel giardino, è possibile aumentare la
di compostaggio, garantendo al tempo stesso che non rimangano eccedenze
nutrienti dal terreno in modo che vengano spazzati via dall’acqua ogni volta che piove.


Come utilizzare le colture di copertura nella stagione calda

L’uso di colture da copertura nella stagione calda è molto simile all’uso di colture da copertura nella stagione fredda. Naturalmente, per ottenere i migliori risultati si utilizzano diverse varietà – nessuno dovrebbe cercare di coltivare la senape come coltura di copertura a 100°F! Tuttavia, al di là della selezione delle sementi, le colture di copertura sono colture di copertura.

Se siete nuovi a coprire i raccolti, ecco una rapida panoramica del processo.


Fase 1: Preparare il terreno

Le colture di copertura crescono bene nel terreno del giardino preparato. Generalmente non sono così esigenti come le altre piante in termini di requisiti del suolo. Ma crescono meglio in terreni ben drenati con un po’ di materia organica e fertilità sufficiente per un buon tasso di crescita.


Fase 2: Impianto direttamente

Pianterete i vostri semi in massa
e le colture di copertura germinano rapidamente. Pertanto, il metodo migliore per piantare
è di dirigere il seme.

Potete spargere i semi sulla superficie del terreno e ricoprirli leggermente con concime fresco. Si possono anche seminare a mano o con una seminatrice.


Fase 3: Pozzo d’acqua

Le piante di copertura non sono generalmente difficili da far germogliare. Tuttavia, il clima caldo spesso rende il suolo secco. Pertanto, se si vogliono ottenere buoni risultati, si dovrebbe annaffiare a giorni alterni fino a quando le piante non raggiungono almeno qualche centimetro di altezza.


Fase 4: Mantenere l’erba

Fino al decollo delle colture di copertura.
devi tenere il letto libero. Tuttavia, mentre piantate il vostro
le colture di copertura, una volta che crescono un po’, tendono a fornire
il proprio controllo dell’erba, spostando la concorrenza.

Anche alcune colture di copertura per il clima caldo, come il grano saraceno, sono in qualche modo allelopatici e impediscono la crescita di certe erbacce intorno ad essi.


Fase 5: Coltivare e tagliare

In generale, potete tagliare le vostre piante da copertura e ararle leggermente ogni volta che avete bisogno del vostro letto. Per la maggior parte delle biomasse, o nel caso di legumi che fissano l’azoto, si vorrà coltivarle fino a quando non cominceranno a formare boccioli di fiori.

A meno che non si coltivino piante di copertura per impollinatori, non è generalmente vantaggioso lasciarle fiorire. La fioritura è un processo ad alto contenuto di nutrienti e può occupare più terreno di quanto previsto quando avete piantato le colture di copertura. Inoltre, la fioritura produce semi e si possono ottenere ripetute colture di copertura, che vi piaccia o meno, se lasciate che le piante formino semi.

È un orribile spreco tagliare una pianta prima che produca qualcosa. Tuttavia, se si sta davvero coltivando una “coltura di copertura” e non solo un diverso tipo di coltura, allora si vorrà tagliare non appena emergono i primi fiori e prima che si aprano.


Le prime 5 scelte per le colture da copertura in climi caldi

Ora che avete una buona ragione per
l’uso di colture da copertura in climi caldi e la conoscenza dei principi di base di questo metodo, è
È ora di scegliere la tua arma!

Ok, lo so… la pistola potrebbe essere un po’ eccessiva. Ma le colture di copertura proteggono e sostengono in modo proattivo la salute del vostro giardino, ed è per questo che li considero eroi del giardinaggio.

Questi sono i miei soccorritori terrestri preferiti.


Scelta

Le sue bellissime foglie a forma di cuore che emergono in pochi giorni dopo la semina e il fatto che la maggior parte dei negozi di forniture agricole lo trasportano fanno del grano saraceno la mia prima scelta. Finché lo si innaffia, il grano saraceno germoglierà con tempo molto caldo e volerà via come un campione quando le altre piante sono più lente a partire.

Inoltre, coltivare il grano saraceno biologico è una passeggiata. Non ho mai avuto un problema di parassiti con il grano saraceno come coltura di copertura (o anche con una coltura di cereali).


Scegliere

Le piante di copertura sono meravigliose da usare ogni volta che avete bisogno di riempire un buco nel giardino o migliorare il vostro terreno prima di piantare. Non limitatevi alle colture di copertura invernale quando potete raccogliere i benefici tutto l’anno!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *