Suggerimenti

Coltivazione dei broccoli: la guida completa alla coltivazione, alla coltivazione e alla raccolta dei broccoli

Il broccolo è una verdura ricca di vitamine e ha un sapore delizioso in molte ricette. Conoscendo queste due qualità, dovreste chiedervi perché non lo state coltivando nel vostro giardino in questo momento.

Se la tua risposta è “non so come”, allora lascia che te la sistemi io.

Vi presenterò le diverse varietà di broccoli, come piantarli e curarli, come risolvere i problemi comuni nella coltivazione del broccolo e come raccogliere e conservare il broccolo.

Quando avrete finito di leggere questa guida, dovreste essere pronti a piantare i vostri broccoli e a gustare molte prelibatezze.

Inoltre, anche la vostra salute dovrebbe migliorare. Ecco cosa bisogna sapere per coltivare i broccoli:

>


Alcuni consigli di giardinaggio per i broccoli:

  • Zone di durezza: 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 (trova il tuo)
  • Terreno: sabbioso, pH compreso tra 6,0 e 6,8, fertile, ben drenato, 2-4 cm di concime ricco o un sottile strato di letame prima dell’impianto
  • Esposizione al sole: pieno sole
  • La piantagione:

    • Inizio in casa: da 6 a 8 settimane prima dell’ultima data del gelo
    • Inizio in casa (in autunno): da 85 a 100 giorni prima del primo gelo
    • Indurimento: da 7 a 10 giorni prima del trapianto
    • Trapianto all’aperto: da 5 a 6 settimane dopo l’inizio al chiuso
  • Spazio: da 12 a 24 cm tra i piani e 36 cm tra le file
  • Profondità: ½ cm, leggermente più profondo al trapianto
  • I migliori compagni: sedano, patate, cipolla, rosmarino, salvia, aneto, menta, barbabietola, nasturzio, calendula, aglio, spinaci, bietole
  • I peggiori compagni: pomodoro, fagiolo, fagiolo di lima, zucca, fragola.
  • Annaffiatura: annaffiare regolarmente per mantenere il terreno costantemente umido, evitare di bagnare la testa
  • Concimazione: i fertilizzanti ad alto contenuto di azoto, come il concime compostato, vengono fertilizzati tre settimane dopo il trapianto o quando cominciano a formarsi le teste.
  • Parassiti: vermi del cavolo, afidi, coleotteri, lombrichi
  • Problemi comuni: vermi del cavolo, afidi, coleotteri, tarli, coleotteri, peronospora, vermi del cavolo, mosche bianche, carenza di azoto, trifoglio, marmotta
  • Vendemmia: quando i cespi sono ben confezionati, con una fitta serie di piccoli germogli verdi, prima del primo segno di petali gialli
  • .


Varietà di broccoli


1. Gemelli

I gemelli sono una varietà nota per produrre broccoli di aspetto simile. Questo è l’ideale se siete una persona che presenta il cibo in occasioni speciali e siete preoccupati di una presentazione coerente del cibo.


2. Tahoe RZ

Se siete alla ricerca di una varietà di broccoli che vi darà un buon raccolto per il lavoro che fate, amerete questa varietà. È noto per produrre un raccolto di buone dimensioni e qualità.


3. vendicatore

Il broccolo è spesso considerato una pianta a clima freddo, il che è corretto nella maggior parte dei casi. Questa varietà ha dimostrato di crescere bene in diversi climi. In alcune regioni come il Messico e il Guatemala, la varietà Avenger si è sviluppata abbastanza bene.


4. Asteroide

Quando si coltivano i broccoli, ci sono varietà che producono colori diversi. La varietà degli asteroidi non è una di queste.

Questa varietà produce una corona verde scuro. Un altro meraviglioso vantaggio di questa varietà è la facilità di raccolta dovuta alla crescita eretta e pulita della pianta.


5. Costellazione

Questa varietà di broccoli è nota per produrre una sola coltura. Se siete un conservatore di cibo, questo potrebbe essere utile.

Inoltre, questa varietà può essere apprezzata sia in primavera che in autunno.


6. Paradiso

Questa varietà è nota per produrre fiori di qualità. Sia che coltiviate broccoli per il consumo personale o professionale, sarebbe una buona varietà.


7. Maratona

Quando si va al supermercato, questa è probabilmente la varietà che si è abituati a vedere. È uno dei prodotti preferiti dai venditori di broccoli commerciali perché produce bene in climi diversi.


8. Tenente

Questo broccolo è un’ottima scelta per un giardino primaverile. In effetti, questa è l’unica volta che consigliamo di coltivare questa particolare varietà.

Anche se non può essere coltivata due volte all’anno (come alcune varietà), compensa con soli 58 giorni per raggiungere la maturità.


9. Vento blu

La varietà Blue Wind produce teste di broccoli più piccole e di colore blu. Questa varietà deve essere raccolta rapidamente perché non funziona bene se lasciata in giardino.


10. Corona di smeraldo

Questa è un’altra varietà nota per produrre broccoli uniformi. Se preferite coltivare i broccoli solo nel vostro giardino d’autunno, questa sarebbe un’ottima opzione, poiché l’autunno è il periodo consigliato per questa varietà.


11. Centenario

Vivete in un clima più freddo tutto l’anno? Beh, dovete considerare questa varietà di broccoli, perché potete coltivarla tutto l’anno, a patto di mantenerla in un clima più freddo.


12. Imperial

La varietà imperiale è quella che ha bisogno di più luce del giorno. A causa del suo bisogno di giorni più lunghi, dovrebbe essere coltivata in primavera.


Come piantare i broccoli

Piantare i broccoli non è un processo complicato. Dovete seguire alcuni passi, e dovreste essere sulla strada giusta per dare alle vostre piante un buon inizio:


1. Scegliere il momento giusto

Quando pensate di piantare i vostri broccoli, dovete sapere quando è il momento giusto. I semi di broccolo germoglieranno a temperature del suolo fino a 40 gradi Fahrenheit.

Se vivete in un clima più freddo, dove il terreno può richiedere molto tempo per raggiungere questo punto, prendete in considerazione l’idea di mettere della plastica nera sul pavimento per riscaldarlo. Si può piantare attraverso la plastica nera in modo che i broccoli penetrino più rapidamente nel terreno.

Tuttavia, se vivete in un luogo dove solo il vostro terreno raggiungerà questa temperatura all’inizio della primavera, saprete che siete pronti a piantare i vostri broccoli.


2. Conoscere le regole secondo la stagione

Ci sono regole diverse da seguire a seconda che si coltivino broccoli in primavera o in autunno. Se piantate i broccoli in primavera, potreste voler considerare di iniziare a piantare i vostri semi al chiuso.

Dovrete iniziare a piantare cinque o sei settimane prima che si verifichi l’ultima gelata nella vostra zona. Una settimana prima di piantare i vostri innesti di broccoli, dovete iniziare a indurirli.

È possibile dirigere l’impianto di semi in primavera, ma tenete presente che il vostro terreno dovrà essere di almeno 40 gradi Fahrenheit prima della germinazione dei semi.

Se si decide di coltivare i broccoli in autunno, si consiglia di seminare direttamente i semi. Lo farete 100 giorni prima delle prime gelate d’autunno.

Assicurarsi di seminare i semi di ½ seme ad una profondità di 1 cm nel terreno. Quando le piante iniziano a germogliare, se vi accorgerete di averle piantate troppo vicine, non preoccupatevi. Le piante dovrebbero invece essere diradate per dare loro spazio per crescere.

Quando si piantano i trapianti, scavare una buca abbastanza profonda da permettere al trapianto di depositarsi e di essere ricoperto di terra in modo sicuro.

L’obiettivo è quello di avere un piede tra ogni pianta e tre piedi tra ogni fila di piante.


3. Scegliere il luogo appropriato

Il posto migliore per i broccoli è al sole. Ciò equivale ad almeno sei ore di sole o più.

Sarà necessario creare un letto con un terreno ben drenato e un pH compreso tra 6,0 e 7,0. È una buona idea lavorare il compost e altri materiali organici per rendere il terreno il più ricco possibile prima di piantare.

Se il vostro punto di crescita può soddisfare queste specifiche, state facendo tutto il possibile per dare ai vostri broccoli il miglior inizio.


Come prendersi cura dei broccoli

I broccoli non hanno bisogno di molte cure. Seguite questi semplici passi e sarete sulla via di un raccolto abbondante:


1. concimare nel tempo

È importante prestare attenzione ai broccoli. Dopo il trapianto, le teste dovrebbero iniziare a formarsi circa tre settimane dopo.

Quando inizierete a vedere le teste formarsi, vorrete applicare un fertilizzante ad alto contenuto di azoto. Questo darà alle piante ciò di cui hanno bisogno per crescere e produrre un raccolto di qualità per voi.


2. Acqua consistente

In seguito, dovrete prendervi cura dei vostri broccoli dando loro l’acqua di cui hanno bisogno. È meglio mettere un pluviometro in giardino per vedere quanta acqua viene fornita dalla pioggia.

Questo vi dirà quanta acqua dovete aggiungere alle vostre piante. I broccoli di solito hanno bisogno di circa uno o due centimetri di pioggia a settimana.


3. Attenzione alle teste

Anche se l’acqua è importante, è necessario assicurarsi che sia applicata nei posti giusti. Quando si formano le teste di broccoli, è importante annaffiarle in modo che non si bagnino.

Non è un bene per la pianta e può causare problemi al vostro raccolto. È meglio annaffiare i broccoli con tubi flessibili per garantire che vengano annaffiate solo le radici.


4. Non tirare le erbacce

Infine, se i vostri broccoli cominciano a diventare troppo cresciuti con le erbacce, lasciateli fare. I broccoli hanno radici poco profonde. Se si tirano le erbacce intorno alla pianta, si può anche disturbare l’apparato radicale dei broccoli.

È meglio applicare la pacciamatura intorno alle piante di broccoli e tra una pianta e l’altra per evitare la crescita delle erbacce.


Parassiti e malattie comuni

Come ogni pianta, ci sono malattie e parassiti che vogliono mettere le mani sui broccoli. Ecco i parassiti più comuni:

  • Tessitore di cavoli
  • Verme di cavolo
  • Tigna del cavolo
  • Afidi
  • Coleotteri delle pulci

Molti di questi parassiti viaggiano strisciando tra le piante. È una buona idea incorporare le coperture dei filari dopo la semina per scoraggiare molti parassiti. È anche una buona idea mantenere un giardino pulito per evitare che i parassiti si nascondano e si stabiliscano vicino ai broccoli.

Infine, se vedete parassiti sulle vostre piante (come gli afidi) utilizzando acqua fredda o una miscela di acqua saponata, spruzzate le piante per eliminare i parassiti. Questo dovrebbe staccarli dalla pianta ed è molto più veloce che raccogliere gli insetti dai vostri raccolti a mano.

Anche i broccoli hanno alcune malattie comuni. Ecco le malattie da tenere d’occhio:

  • Muffa
  • La gamba nera
  • Marciume nero
  • Radice di club
  • Giallo

Queste malattie sono evidenti quando le piante si ricoprono di muffa (per la muffa) o iniziano a vedere la pianta indebolirsi, scolorire e appassire. Se vedete segni di malattia nella vostra pianta, iniziate a trattare i sintomi visibili.

Per un problema di muffa, si vedrà uno strato sulla pianta, e deve essere trattato con un fungicida. Se vedete altri segni di malattia, rimuovete la pianta malata dal vostro giardino, senza concimarla con il compostaggio.

È una buona idea aumentare leggermente il pH del terreno per renderlo meno suscettibile alle malattie che possono vivere nel terreno.

Sarà inoltre necessario lavare tutti gli attrezzi da giardino che hanno toccato la pianta malata per evitare che si diffonda ad altre piante.

Una delle maggiori sfide che i broccoli devono affrontare è la mancanza di azoto. Se il vostro broccolo sta perdendo colore, assicuratevi di dargli una spinta di fertilizzante azotato. L’azoto darà alla pianta ciò di cui ha bisogno e l’aiuterà a recuperare.

Infine, si vuole essere sicuri di piantare i broccoli al momento giusto e alla temperatura giusta. La temperatura influirà ogni volta sulla qualità dei broccoli. La temperatura ideale per una pianta di broccoli è tra i 60 e gli 80 gradi Fahrenheit.

Se fa più freddo o più caldo di queste temperature, i broccoli cominceranno a formare teste troppo velocemente. Questo equivale a minuscoli cimette di broccoli.

Ho fatto questo errore il mio primo anno di coltivazione di broccoli. Ho piantato troppo tardi e ha ucciso il mio raccolto. Fate molta attenzione al tempo per evitare il mio errore.


Le migliori e peggiori piante compagne di broccoli

Broccoli ha alcune piante che fanno meglio se piantate nelle vicinanze. Queste piante sono:

  • Barbabietole
  • Cetrioli
  • Aneto
  • Salvia
  • Spinaci
  • Bietole da costa
  • Sedano
  • Rosmarino
  • Aglio
  • Lattuga
  • Menta
  • Cipolle
  • Patate

Alcune piante dovrebbero essere evitate anche intorno ai broccoli. Alcune di queste piante hanno esigenze nutrizionali simili che potrebbero ostacolare il vostro raccolto di broccoli.

Altre piante si nutrono pesantemente del terreno (come i broccoli), causando un rapido impoverimento dei loro terreni in nutrienti. Inoltre, è stato scientificamente provato che alcuni ortaggi (come le ghiande) interferiscono con la produzione di broccoli.

Ecco le piante da evitare intorno ai broccoli:

  • Cavolo
  • Cavolfiore
  • Cavolini di Bruxelles
  • Asparagi
  • Melone
  • Mais
  • Zucca
  • Anguria
  • Pomodori
  • Melanzana
  • Peperoni
  • I Verdi
  • Uva


Come raccogliere i broccoli

La raccolta dei broccoli è semplice. Tutto ciò che serve è un coltello o un paio di forbici affilate per trasformare le vostre piante in un pasto. Ecco come si raccolgono i broccoli:


1. guardare la testa

Il cespo del broccolo deve essere ben attaccato al momento della raccolta. Se il cespo mostra segni di fioritura o è diventato giallo, è il momento di raccogliere rapidamente i broccoli.

Non preoccupatevi se le vostre teste di broccoli non sono grandi come quelle che siete abituati ad acquistare in negozio.

Sono coltivate localmente e fresche, il che compensa la loro mancanza di dimensioni.


2. Fallo al mattino

È importante raccogliere i broccoli al mattino, a meno che non ci si trovi in una situazione di raccolta d’emergenza in cui i cespi cominciano a ingiallire.

Altrimenti, si vorrà raccogliere quando il terreno è ancora fresco, perché questo dà ai broccoli un sapore migliore a lungo termine.


3. Lasciare spazio sufficiente

Quando raccoglie il broccolo, gli stacca la testa tagliando una parte del gambo. Dovrete togliere sei centimetri dal gambo quando taglierete la testa del broccolo dalla pianta.


4. Lasciare che la pianta produca

A seconda della varietà di broccoli che avete piantato, potreste avere dei germogli laterali che escono dalla pianta. Se è così, lasciate stare le piante di broccoli.

Produrranno più teste di broccoli da questi germogli laterali nelle prossime settimane. Se vivete in un clima abbastanza fresco, potreste avere broccoli prodotti tutto l’anno.


5. Lavare e asciugare bene

Dopo aver raccolto i cespi di broccoli, portateli a casa e lavateli con acqua fresca.

Assicurarsi di asciugare accuratamente ogni testa prima di riporla. Altrimenti, potreste far marcire il raccolto prima di poterlo gustare.

Dopo tutto il lavoro che hai fatto, non lo vuoi.


6. Conservare in frigorifero

Se avete coltivato solo broccoli da mangiare in fuga, vorrete prendere le teste di broccolo appena lavate e riporle in frigorifero.

Assicuratevi di usarli entro cinque giorni, altrimenti andranno sprecati.


7. Stoccaggio a lungo termine

Se avete prodotto abbastanza broccoli per la conservazione a lungo termine, vorrete scottare velocemente le teste di broccolo in acqua bollente.

Questo significa che si immergono i broccoli in acqua bollente per un minuto. Togliete le teste di broccolo e lasciatele scolare.

Da lì, si mettono le teste di broccolo in un sacchetto del freezer e le si conserva per un anno.

Ora sapete come coltivare i broccoli, curarli e preservare il vostro raccolto. Ci auguriamo che abbiate acquistato fiducia nella lettura di questa guida e che siate pronti a iniziare la vostra esperienza di coltivazione di broccoli.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *