Suggerimenti

4 facili tecniche di permacultura da utilizzare nel vostro giardino

La permacultura è una forma di giardinaggio che consiste nel creare armonia tra piante, animali e uomini. Si tratta di un modello di sostenibilità e di gestione ambientale che mira a creare sistemi di giardinaggio sani a beneficio anche delle comunità locali.

La parola permacultura è un misto di perm e agricoltura, e questo riassume più o meno tutto. L’idea è che si vuole creare un sistema che possa durare nel tempo, invece di ricorrere a soluzioni temporanee come l’utilizzo di prodotti petrolchimici o l’eliminazione della biodiversità nel giardino.

Perdonatemi se vi sembro hippie-dippy, ma mi piace il modo in cui funziona la permacultura. Va oltre il giardinaggio e cerca di costruire un ecosistema che utilizzi le risorse con saggezza e tenga conto delle esigenze delle generazioni future. La permacultura può anche avvicinarvi ad un sistema completamente autonomo nella vostra proprietà.

Allora, come ti aiuta tutta questa filosofia quando vuoi davvero migliorare il tuo giardino e renderlo più rispettoso dell’ambiente? Vi mostreremo quattro semplici strategie che potete utilizzare da subito per iniziare a integrare le tecniche di permacultura nel vostro giardino per aiutarvi a risparmiare denaro, tempo e ambiente.


La storia della permacultura

La permacultura ha le sue origini nel lavoro di Bill Mollison e dell’Istituto di Permacultura della Tasmania. Mollison vedeva la permacultura come un metodo progressivo per produrre cibo come parte di un ecosistema olistico, sia nel suo giardino che per una comunità.

Potreste aver sentito parlare della permacultura utilizzata in tutto il mondo nei paesi del terzo mondo per aiutare i paesi poveri a sviluppare pratiche sostenibili. In alcuni ambienti, la permacultura è presentata come un modo per aiutare a risolvere la crisi alimentare globale.

Oggi, gruppi umanitari come il Corpo di pace spagnolo e World Vision insegnano strategie di permacultura per la costruzione di giardini e scuole nelle comunità rurali.


Qual è la differenza tra agricoltura biologica e permacultura?

Vi starete chiedendo: “Qual è la differenza tra il giardinaggio biologico e la permacultura? Entrambi si sforzano di armonizzare l’agricoltura e la natura. Entrambi utilizzano principi ecologici. Ma si differenziano per il fatto che la permacultura cerca di equilibrare tutte le parti dell’ecosistema del giardino.

In breve, organico è un metodo di giardinaggio senza pesticidi o fertilizzanti sintetici. I metodi organici si concentrano sull’uso di input naturali come fertilizzanti, foglie e microbi benefici. Strategie come la rotazione delle colture, i partner di semina e le colture di copertura contribuiscono a creare un giardino sano.

La permacultura, invece, è una forma organica di giardinaggio che fa fare le cose. Concentrandosi sull’integrazione tra giardino, casa, fattoria e comunità, cerca di trovare un equilibrio all’interno di un ecosistema autosufficiente.

Ad esempio, la permacultura si concentra sulla chiusura del ciclo dei nutrienti utilizzando prodotti di scarto per creare nuovi nutrienti. Forse lo state già facendo quando aggiungete il concime animale, gli avanzi di cibo e le foglie morte al vostro mucchio di concime. Utilizzando gli “scarti” della vostra azienda agricola, create una nuova fonte di nutrienti e chiudete l’anello dei nutrienti.

Volete sapere come implementare alcune tecniche di permacultura nel vostro giardino? I seguenti quattro concetti sono un modo semplice per iniziare ad utilizzare il sistema.


1. controllo dell’acqua

Il modo in cui l’acqua scorre nella vostra proprietà è importante. La prossima volta che piove, non correte dentro. Passeggiate e osservate i sentieri d’acqua nel vostro giardino. L’acqua si raccoglie in luoghi che non volete o scorre come un fiume nel vostro giardino? Correre lungo il sentiero e non vederlo mai più?

Prendete nota dei modelli e di ciò che volete cambiare. Quindi utilizzare i seguenti metodi per portare l’acqua dove si vuole che vada.


Controllo del deflusso

La permacultura non consiste nel far crescere le piante in file ordinate solo per aspettare il raccolto. Gli ortaggi vengono invece piantati a gruppi su aiuole rialzate che seguono un pendio su una collina per eliminare il ruscellamento e l’erosione. I frutti di bosco, l’amaro o gli asparagi proteggono bene il terreno e assorbono l’acqua in eccesso.

Un altro modo per gestire il deflusso è quello di canalizzare l’acqua dove serve. Avevo problemi con l’acqua che scorreva dalla cima del crinale attraverso il giardino del mio vicino e in una grande piscina sotto il mio fienile.

La risposta tradizionale è l’installazione di uno scarico francese. Ho integrato le tecniche di permacultura costruendo un fosso lungo la linea di recinzione, evitando il fienile ed entrando nel campo. In quest’ultimo momento, ho piantato diversi alberi di noce e tre sambuco.

Ora ho l’acqua dove mi serve, non dove non mi serve, e non è sprecata. È possibile ricreare qualcosa di simile nel proprio giardino creando un giardino pluviale o un’onda di marea di drenaggio.


Raccolta Acqua piovana

La raccolta dell’acqua piovana è un altro aspetto della permacultura che conserva le risorse idriche.

Come molte zone rurali, nella mia fattoria non abbiamo accesso all’acqua di città, quindi uso le grondaie per portare l’acqua piovana alle cisterne per immagazzinarla. Ho fatto dei lavori di manutenzione praticamente in ogni edificio, quindi non ne va sprecata neanche una goccia.

Questo non solo mi permette di avere acqua da usare in seguito, ma impedisce anche che l’acqua vada dove non voglio che vada. Invece di fare dei piccoli fiumi sotto la mia grondaia durante una tempesta, tutto va nei serbatoi.

Utilizzate i barili per la pioggia o altri sistemi di raccolta nel vostro giardino per aiutare a catturare l’acqua che altrimenti potrebbe essere sprecata.


2. Hügelkultur

Hügelkultur è una parola tedesca che significa “cultura dei monticelli”.

Si tratta di un’antica tecnica di giardinaggio che prevede l’interramento del legno nel giardino e si basa sul processo di decomposizione naturale del suolo del bosco, anche se ad un ritmo più veloce.

Oltre ad aggiungere sostanze nutritive, man mano che il legno si decompone, assorbe l’acqua che viene poi rilasciata nei periodi di siccità. Questo rende questa tecnica utile nelle zone a rischio di siccità.

La hügelkultur utilizza letti rialzati (tumuli). Il legno in decomposizione viene posto in una trincea e il terreno viene ammassato a formare un cumulo. Questo concetto è spesso utilizzato nei frutteti di alberi da frutta e di bacche perché migliora il drenaggio del terreno e la nutrizione.


Costruzione di un letto Hügelkultur

Cercate il legno grezzo non trattato intorno alla vostra fattoria, sia che provenga da alberi o da rifiuti edilizi inutilizzati. Il legno marcio va bene, ma anche il legno appena tagliato funziona.

  • Segnare un’area di 3×6 piedi.
  • Scavare lo strato superiore del terreno e metterlo in un mucchio vicino.
  • Aggiungete bastoni, rami, piccoli tronchi al vostro fosso. Calpestatelo per renderlo compatto.
  • Aggiungere il compost, i detriti delle piante, i ritagli d’erba e il terreno tra le buche del legno.
  • Continuare a stendere strati di legno e stucchi per formare una piramide alta circa 1 metro.
  • Coprite il vostro tumulo con qualche centimetro di terra.

Una volta fatto il letto, lasciate che si calmi. Dopo alcuni mesi, i microrganismi sono pronti per iniziare il compostaggio e il terreno sarà stato compattato. Ora puoi piantare.

Le aiuole di Hügelkultur sono ideali per le piante di vite che si nutrono di zucche, meloni e zucche. Anche la soia, le erbe e la borragine sono ottime scelte.

I cespugli di bacche prosperano nei letti della hügelkultur. Ho avuto difficoltà a fare i mirtilli. Il mio terreno argilloso pesante e umido non ha reso felici le mie piante, anche dopo la modifica del suolo.

Così ho costruito un enorme letto per lasciare un po’ più di spazio alle radici e permettere loro di drenare meglio. Quando stavo preparando il letto rialzato per i miei mirtilli, ho deliberatamente usato piante e materiali più acidi, così sono finito con un livello di pH nella zona felice dei mirtilli. Ora ho un fiorente pezzetto di bacca.


Agroforesteria

L’agroforesteria è semplicemente la coltivazione della foresta. Nel linguaggio della permacultura, agroforestale può significare anche portare le qualità del bosco nel vostro giardino e nelle aree di allevamento.


Portare il bosco nel vostro giardino

Aggiungere aree forestali ai vostri campi piantando alberi può migliorare l’ecosistema generale della vostra azienda agricola e della vostra foresta.

Gli alberi possono fornire riparo e cinture di protezione per il bestiame e possono aiutare a tenere lontani i rumori e gli odori dal cortile del vicino. Anche alcuni alberi, come le nocciole, forniscono cibo, in quanto noci, ramoscelli e foglie cadono nell’area di allevamento. Se avete un’ampia area di pascolo, prendete in considerazione la possibilità di piantare alberi benefici.

Gli alberi possono anche fornire aree protette per le colture, aiutando a controllare il flusso dell’acqua, rompendo i terreni argillosi o rocciosi e fornendo l’habitat per la fauna selvatica benefica.


Portare il vostro giardino nel bosco

Le aree forestali possono offrire opportunità per l’agricoltura che spesso sono trascurate. I funghi e le noci sono due colture comuni che crescono bene nelle aree boschive. Entrambe le specie sono ottime fonti di cibo per polli e maiali, chiudendo il ciclo dei nutrienti e rendendo la loro proprietà più sostenibile.

Considerate la possibilità di piantare qualcosa nelle aree boschive della vostra proprietà per sfruttare i vantaggi degli alberi. Ecco alcune culture ideali:

  • Sarsaparilla
  • Arnica
  • Zenzero
  • Indaco selvatico
  • Gotu Kola
  • Cicoria
  • Ignami selvatici
  • Alcuni coneflowers
  • Issopo
  • Ginkgo
  • Rosmarino
  • Valeriana
  • Febbre


Animali domestici

L’incorporazione degli animali domestici negli ecosistemi è un elemento chiave della permacultura. Prendiamo l’esempio dei polli.

Molti di noi hanno le galline su un lato del recinto dove hanno un pollaio e un recinto. Ma se li manteniamo così, i nostri polli non partecipano all’ecologia della nostra proprietà.

I polli hanno l’opportunità di svolgere molti compiti utili, come ad esempio riciclare i nutrienti trovando e producendo rifiuti. Essi agiscono come guardiani delle erbacce e dei parassiti, riducendo la necessità di controlli chimici o biologici, e “ribaltano” lo strato superiore del terreno attraverso il loro comportamento di raschiatura. Pensate a integrare i vostri polli nella disposizione generale del vostro cortile.

Un altro animale utile è il maiale. È possibile utilizzare un trattore per far preparare ai maiali un’area di semina. Scaveranno e defecheranno, eliminando la necessità di fertilizzanti, di disinfestazione e di un trattore per liberare lo spazio.

Non trascurate nemmeno i piccoli animali del vostro giardino. Api, altri insetti e pesci possono essere un’aggiunta preziosa alla vostra casa.

L’uso della permacultura nel vostro giardino non deve essere una proposta travolgente. Anche il più piccolo e rudimentale giardino può beneficiare di alcuni dei concetti propugnati dalla permacultura. Utilizzate una di queste tecniche nella vostra proprietà? Fateci sapere!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *