Suggerimenti

Obiettivi della messa in scatola: come, perché e 6 passi importanti per raggiungerli

Sei un appassionato di conserve? Non avrei mai pensato di diventarlo, ma sono sicuramente caduto in quella categoria nel corso degli anni.

Quindi, quando vi rendete conto che il nuovo anno si avvicina, avete degli obiettivi per l’inscatolamento?

A casa mia, questo è sicuro. Dipendiamo dall’inscatolamento per gran parte del nostro approvvigionamento alimentare durante tutto l’anno. Cerco di evitare il più possibile di fare la spesa, perché fa risparmiare alla nostra famiglia un sacco di soldi.

Ma questo significa che devo fissare obiettivi realistici per la nostra famiglia e avere un piano per raggiungerli.

Quindi, se siete curiosi di sapere come potete fissare e raggiungere i vostri obiettivi di inscatolamento per l’anno, allora vorrete ascoltare, perché avere un piano è metà della battaglia.


Gli obiettivi dell’inscatolamento

È così che si possono fissare e raggiungere i propri obiettivi di inscatolamento per l’anno:


Perché avete bisogno di lenti in scatola

da Tori Avey

Sono una persona molto orientata all’obiettivo. Sono anche un grande pianificatore. Comunque, mi sento come se mi stessi rincorrendo la coda 9 volte su 10.

Quindi, se non avessi pianificato e fissato degli obiettivi, non avrei ottenuto nulla. Per questo mi sono posto degli obiettivi con la mia inscatolamento. Mi piace sapere esattamente di cosa ha bisogno la mia famiglia, come farò a soddisfare quel bisogno e rivalutare i miei obiettivi generali per nutrire la mia famiglia.

Ovviamente le cose possono cambiare di anno in anno. Si può evitare di fare la spesa per un anno. E il successivo, essere in una stagione totalmente diversa dove si pensa di poter evitare la comodità del negozio di alimentari un po ‘più facilmente, ma hanno molto meno tempo per l’inscatolamento.

Quindi prendetevi il tempo necessario per valutare la stagione in cui vi trovate e vedere se i vostri obiettivi di inscatolamento sono ancora in linea con quella stagione.

Ma una volta che sapete di quanto cibo ha bisogno la vostra famiglia, come pensate di usare quella quantità di cibo in scatola e da dove verrà il cibo, siete ufficialmente pronti a mettervi al lavoro. Ecco perché per me è così importante stabilire degli obiettivi per l’inscatolamento.


Come impostare i target di inscatolamento

tramite Madre Terra Notizie

Ora che vi rendete conto dell’importanza di stabilire obiettivi di inscatolamento, potreste chiedervi esattamente come fare. Ci sono solo pochi semplici passi nel processo:

1. Considerate la dimensione della vostra famiglia

La quantità di cibo di cui avete bisogno dipende in gran parte dal numero di persone che state cercando di nutrire. Nella nostra casa siamo una famiglia di 5 persone.

Ecco perché di solito penso a quante fiale mi servono. Nella maggior parte dei casi, un vaso da un quarto di litro sfamerà una famiglia di quattro persone.

Tuttavia, nel mio caso, ho 4 ragazzi a casa con grandi appetiti, quindi di solito ho barattoli da 2 litri per pasto. Questo mi fa sapere che avrò bisogno di 2 barattoli, 3 volte al giorno, 7 giorni su 7 per 52 settimane. E’ l’equivalente di poco più di 2100 barattoli.

Ma ho tagliato quella cifra a metà perché raramente facciamo colazione in un barattolo.

Quindi di solito tiro tra le 1.000 e le 1.500 lattine all’anno.

Quest’anno inscatolerò più cibo perché sto cercando di conservarne abbastanza per la mia famiglia, i miei genitori e mia sorella. Inutile dire che mi aspetta un anno molto impegnativo.

2. Stabilite il vostro obiettivo dietetico per l’anno

Una volta che avete un’idea di quanti barattoli avreste bisogno se doveste mangiare direttamente da un barattolo durante tutto l’anno, dovete chiedervi quale sia il vostro vero obiettivo dietetico.

Per me, il mio obiettivo è quello di allontanarmi il più possibile dal negozio di alimentari. Voglio anche aiutare i miei genitori e mia sorella a fare lo stesso. Questo significa che se posso tenerlo, probabilmente lo farò.

Ma alcune persone vogliono conservare solo pochi piccoli oggetti che sanno che saranno usati e che sono cresciuti abbastanza per poterlo fare.

Per esempio, c’è una signora che conosco che coltiva l’uva nel suo giardino. Le piacciono, ma sono anche molto fruttuose.

Ad esempio, poiché il vostro bambino ama il succo d’uva, userà l’abbondanza che cresce nel suo giardino per fare il succo d’uva, che poi inscatolerà.

Ma non lo fa per evitare il costo di comprarlo altrove. Sia che cerchiate di usare ciò che coltivate o che cerchiate di evitare di fare la spesa, questo avrà un impatto su quante conserve farete in un anno.

3. È possibile per comodità o per la conservazione degli alimenti?

La prossima cosa da considerare quando si decide sulla quantità e la natura dei prodotti è se si sta inscatolando semplicemente per conservare qualcosa che si utilizzerà in futuro, o se si sta inscatolando per comodità.

Per esempio, quando posso mangiare, preparo molte verdure fresche e le metto in vasetti. Ma posso anche preparare molti altri cibi.

Quando è la stagione dei cervi, non congelo tutto. Posso fare punte di cervo, salsicce di cervo, hamburger di cervo, e farò contemporaneamente il peperoncino e la zuppa di verdure. Il motivo per cui lo faccio è che la mia vita a volte è piuttosto frenetica.

E se non tengo i cibi che mi vanno bene e posso prepararli in 20 minuti o meno, la mia famiglia finisce per mangiare un sacco di panini o da asporto. La porzione di panino sta invecchiando rapidamente e il take-out sta rovinando il nostro budget.

Quindi non sto solo cercando di conservare il cibo che potrei usare in futuro. Faccio anche cibo in scatola per rendere i miei pasti convenienti durante tutto l’anno.

Ovviamente, l’inscatolamento per comodità determinerà quanto potrete permettervi di pagare in un anno, dato che state di fatto pianificando il cibo per l’intero anno.

4) Avete spazio di archiviazione?

Il prossimo fattore che influirà sul vostro obiettivo di inscatolamento ogni anno è se avete un posto dove conservare ciò che state inscatolando.

È un po’ diverso quando si va al supermercato una o due volte a settimana. Hai un piccolo spazio di stoccaggio, lo riempi, mangi quello che c’è nello spazio e poi torni a fare la spesa.

Quando è possibile per un anno intero, si possono avere più di 1.000 vasi da conservare. Questo occupa molto spazio.

Quindi dovrete pensare a tecniche di conservazione creative per quello che potete, o potreste dover ridurre un po’ il vostro obiettivo di inscatolamento.

Per noi, ho una dispensa, scaffali aperti in un corridoio, teniamo le conserve in cantina e sotto i nostri letti.

Quindi, se avete davvero bisogno di cibo tutto l’anno, come noi, troverete il modo di conservarlo. Dove c’è una volontà, c’è un modo.

5. Quanto cibo è rimasto dall’anno scorso?

Un altro fattore importante che influirà sul vostro obiettivo di inscatolamento per un anno è se avete ancora del cibo dall’anno scorso.

Se è così, buone notizie! Quest’anno non dovrete fare così tanto. Se non lo fate, avrete bisogno dell’intero importo.

Quindi, quando fate la vostra lista delle cose che volete fare e il numero di vasetti da riempire, non dimenticate di controllare la vostra fornitura dell’anno precedente.

Ricordatevi anche di mangiare prima i vasetti dell’anno scorso, se riuscite ad evitarli.

6) Come vi procurerete il cibo?

Questa è una parte importante della definizione di un obiettivo per l’inscatolamento. Come otterrete il cibo per riempire il numero di barattoli necessari?

Quindi, se sei uno che si limita a inscatolare il surplus del tuo giardino semplicemente perché non riesci a mangiarlo abbastanza velocemente, allora puoi restituire qualche centinaio di vasi (a seconda delle dimensioni del tuo giardino), ma non dovrai preoccuparti di riempire 1.000 vasi.

Tuttavia, se stai cercando di sfamare una famiglia numerosa per un anno, potresti aver bisogno di essere creativo e pensare a come riempire tutti quei barattoli.

Forse avete bisogno di un giardino più grande, forse avete bisogno di visitare un mercato di contadini, o forse avete amici e parenti con i quali potete scambiare merci. Sono noto per fare tutte e tre le cose in modo da poter mettere in tavola cibo a sufficienza per l’anno.

In ogni caso, sapere da dove proviene il raccolto avrà un impatto significativo sul numero di vasi da riempire per raggiungere l’obiettivo.


Come raggiungere i propri obiettivi

attraverso La dispensa perfetta

Una volta che avrete in mente quel numero magico per assicurarvi che la vostra famiglia si prenda cura della vostra famiglia durante tutto l’anno, e saprete da dove verrà il cibo, dovrete capire come fare in modo che tutto fili liscio.

E sì, è importante avere un piano in atto prima di saltare.

Per me, ogni anno calcolerò quanti vasi devo riempire.

Poi esamino tutto il cibo che spero di consumare quell’anno. Questo comprenderà conserve, verdura, frutta, carne e fast food.

Poi scoprirò quanti barattoli di ognuno di essi voglio poterlo fare. Poi scopro da dove viene il cibo di ogni categoria.

Ora, ci sono alcuni oggetti che non crescono perché posso comprarli intorno a me a un prezzo più basso rispetto alla loro cultura. Per questi oggetti, segnerò il periodo dell’anno quando arriveranno, quindi mi ricorderò di raccoglierli e di metterli in scatola.

Poi compilerò un calendario dei mesi in cui sarò super impegnato a inscatolare e dei mesi in cui sarà più lento.

Per me, i mesi più affollati sono luglio e agosto a causa del grande raccolto di frutta e verdura. Poi, sono di nuovo impegnato da ottobre a dicembre a causa della stagione autunnale per il giardino e i cervi.

Allora, cosa significa tutto questo? Significa che devo fare progetti su come gestire la vita durante la stagione della messa in conserva. Studiamo a casa, quindi studio tutto l’anno per far sì che i miei figli possano seguire un programma completo anche se sono inscatolato.

Perché durante la stagione della messa in scatola, spesso ci prendiamo una pausa dal normale programma di libri, e li metto in diverse attività di apprendimento che si svolgono online, e facciamo molta lettura anche in quei periodi. I miei figli finiscono per andare a scuola circa 265 giorni all’anno, ma imparano molto e noi possiamo occuparci dei bisogni della nostra famiglia allo stesso tempo.

Quindi sono sicuro che avete diverse sfide da affrontare per arrivarci. Può essere un lavoro diurno, una scuola, la scuola a casa o molte altre cose. Dovrete prendervi del tempo per pensare a come lavorare anche sulle altre cose che dovete fare nella vita. Ecco perché è una buona idea avere un piano di inscatolamento prima che il prodotto arrivi sul pavimento della cucina.


I miei obiettivi di inscatolamento la maggior parte degli anni

Volevo darvi un’idea del mio tipico anno di inscatolamento. Sto cercando di raggiungere il traguardo delle mille bottiglie. Alcuni anni vado oltre, altri anni vado sotto.

L’anno scorso mi era rimasto molto cibo dell’anno precedente, quindi non avevo bisogno di inscatolare tutto questo cibo. Il mio disegno per quest’anno è stato:

  • 200 vasetti di pomodori schiacciati
  • 200 vasetti di fagiolini
  • 100 barattoli di mais
  • 50 vasetti di jalapeños sottaceto
  • 100 bottiglie di zuppa
  • 100 barattoli di carne
  • 50 pinte di marmellata o gelatina
  • 50 pinte di frutta
  • 50 pinte di oggetti vari

Mi è piaciuto fare una piccola pausa quest’anno, visto che ci eravamo appena trasferiti quando è arrivata la stagione della messa in scatola, ma lo farò di nuovo l’anno prossimo.

Spero che questo vi abbia dato qualche idea su come fissare e raggiungere i vostri obiettivi di inscatolamento quest’anno.

Ma sono curioso di sapere se si fissano obiettivi di inscatolamento ogni anno o se si fa finta di niente.

Ci piace sentirvi, quindi sentitevi liberi di lasciare un commento nella sezione sottostante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *