Suggerimenti

Parassiti e malattie dell’anguria: [rilevamento, cause e soluzioni]

Per le calde giornate estive non c’è niente di meglio che mangiare un rinfrescante pezzo di anguria.

Questo frutto con un centro dolce e succoso è facilmente coltivabile , ma è soggetto a danni da alcuni parassiti e malattie.

Se vuoi goderti un raccolto sano e abbondante, non smettere di leggere questo articolo. Con queste informazioni avrai l’opportunità di agire in tempo.

Mosca bianca

La mosca bianca si trova sul retro delle foglie , come nel caso di molti altri parassiti.

Succhia la linfa , allo stesso tempo che provocano la formazione di una melassa che può diventare una porta per lo sviluppo di malattie.

La sua individuazione è abbastanza semplice perché semplicemente muovendo le foglie voleranno fuori, in modo disordinato. Il problema più grande è che sono abbastanza difficili da sradicare con metodi naturali conosciuti perché camminano e volano anche.

Quindi l’opzione migliore è praticare la prevenzione con olio di neem o, in mancanza, utilizzare trappole cromatiche quando si nota l’attacco.

Muffa

È una malattia causata da funghi e che si verifica in molti tipi di piantagioni.

I suoi sintomi sono evidenziati da macchie sulla parte anteriore delle foglie che appaiono prima in un tono verde chiaro e poi ingialliscono .

Se notiamo la parte inferiore, ci saranno anche delle macchie grigiastre che corrispondono alla presenza del micelio del fungo. Entrambi gli effetti causano secchezza delle foglie, impedendo loro di eseguire i loro processi in modo corretto, il che porta alla morte.

La buona notizia è che puoi lavorare con fungicidi a base di latte o con liquami di ortica.

Bruchi su anguria

I bruchi hanno la proprietà di nutrirsi di tutte le parti della pianta , compresi i frutti, facendo penetrare dei buchi nella polpa.

Poiché a volte sono difficili da vedere ad occhio nudo, la strategia più semplice è verificare i rifiuti che lasciano.

Vengono spesso confuse con le lumache, ma queste ultime lasciano dietro di sé babà, mentre i bruchi producono solo escrementi Un modo per trattare alcuni tipi è aggiungere Bacillus Thuringiensis alle colture.

viaggi

I viaggi sono parassiti molto comuni sulla frutta e l’ anguria non fa eccezione.

La sua azione avviene sulla pagina inferiore delle foglie dove le lesioni provocano piccole macchie color argento . Questi non hanno una forma specifica.

L’olio di paraffina è un buon alleato per combatterli , così come la miscela di zolfo e cipermetrina.

Cancro del gambo gommoso

È una malattia prodotta dalla presenza di un fungo, che accede all’interno della pianta attraverso una ferita.

È possibile che attacchi piante in fase di sviluppo o versioni adulte. Nel primo caso vengono rilevate macchie rotonde sulle foglie che presentano macchie marroni e nere.

Nelle piante adulte l’azione si esercita sul fusto dove si generano macchie associate al micelio del fungo. A loro volta, si notano formazioni gommose nelle aree vicine alla lesione della pianta .

Infine, fa appassire gradualmente le foglie e altre parti della pianta fino alla morte. Il controllo, la corretta pianificazione della potatura e l’uso di strumenti disinfettati saranno un buon modo per prevenire l’insorgere di questa malattia.

In ogni caso, il trattamento con fungicidi comprenderà estratti di equiseto o liquame di ortica.

botrite

La Botrytis è anche conosciuta nel mondo agricolo come marciume grigio perché è proprio quello che producono.

L’azione primaria è sui frutti che sono colpiti e possono essere completamente persi.

Tuttavia, i fiori che rimangono sulla pianta soffrono anche di necrosi che impedisce loro di lavorare sul successivo processo di fruttificazione. La botrite può essere trattata con prodotti naturali come la purina di ortica o lo zolfo.

Nematodi

I nematodi appaiono come una specie di cisti raggruppate nelle radici della pianta dell’anguria.

Queste formazioni fanno sì che le radici non svolgano correttamente le loro funzioni e, quindi, la pianta non cresca o lo faccia con malformazioni.

Nelle piante a sviluppo avanzato produrrà avvizzimento che porrà fine alla vita della pianta se non verrà attaccata in tempo. Come strategia preventiva, si consiglia di mantenere le piantagioni di angurie prive di erbacce , oltre a utilizzare semi sani e resistenti.

Nel caso del trattamento, quando la malattia esiste già, consisterà nel lavorare con un processo noto come solarizzazione. L’idea è quella di distribuire una quantità di materiale plastico sul terreno di semina in modo tale che l’azione del sole ne aumenti la temperatura.

In questo modo sarà possibile uccidere i parassiti che si trovano nella parte più superficiale della piantumazione.

Marciume molle del collo

Il fungo che produce questa malattia provoca la generazione di chiazze biancastre di tipo cotonoso sul collo della pianta.

Un altro dettaglio importante è che crea un aspetto bagnato e dove si possono vedere anche delle macchie nere, come se fosse stato cosparso di pepe macinato.

Essendo in uno stato avanzato, la pianta inizia ad appassire progressivamente a causa del blocco del trasferimento della linfa all’intera struttura. Devi tenere conto del fatto che il fungo entra nella pianta attraverso le ferite.

Questo ci richiama all’attenzione per garantire che il processo di potatura venga eseguito con strumenti ben disinfettati e al momento giusto per garantire la guarigione. Il fungicida a base di estratto di coda di cavallo può essere una delle migliori alternative quando si tratta di combatterne gli effetti.

Quando il fungicida non è sufficiente, la cosa più appropriata è bruciare la pianta colpita, in modo che il fungo non si trasferisca ad altre piante vicine. Avere queste informazioni pronte ci aiuterà a prevenire e ad agire molto più velocemente nel caso in cui qualche danno voglia influenzare la nostra preziosa piantagione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.