Suggerimenti

Quando e come raccogliere le piante medicinali

Ci sono numerose piante medicinali che possiamo utilizzare nei rimedi naturali nel nostro quotidiano per aiutare il nostro corpo a prevenire le malattie o ritrovare la salute.

Se stai pensando di iniziare a coltivare il tuo orto o orto biologico con piante medicinali , questo articolo ti interessa perché ti spiegheremo quando e come raccogliere o raccogliere piante medicinali e sfruttarne le proprietà e i benefici.

Inoltre nella seconda parte di questo articolo spiegheremo nel dettaglio come vanno essiccate le piante medicinali .

Quando raccogliere le piante medicinali

Per rispondere alla prima domanda, il quando, la prima cosa da considerare è il tempo. È importante raccogliere le nostre piante in una giornata soleggiata e asciutta , senza pioggia il giorno o la notte precedente, che causerebbe troppa umidità alle piante e complicherebbe la loro essiccazione.

Si consiglia invece di raccogliere in pieno sole , quando il sole è più alto nei periodi di temperature temperate, cioè a mezzogiorno , e prima del suo picco nei periodi di temperature elevate. In questo modo garantiamo che l’eventuale umidità creata dalla rugiada mattutina sia già scomparsa, che la pianta si sia asciugata grazie al calore e ai raggi del sole ma che ciò non ne pregiudichi l’integrità. È importante farlo prima che tramonti il ​​sole, poiché nel tardo pomeriggio si verifica nuovamente un aumento dell’umidità che influenzerebbe il benessere del raccolto.

Ciò che abbiamo spiegato non deve essere applicato nel caso in cui le parti che andremo ad utilizzare della pianta sono le radici e i bulbi , il momento migliore per raccoglierli è la mattina presto o quando il sole tramonta.

È importante tenere conto anche di altri aspetti meteorologici come vento e freddo, poiché non è opportuno raccogliere se sono aggressivi perché potrebbero far perdere qualità alle nostre piante.

Un’altra cosa che influenza la qualità durante la raccolta è il ciclo della luna, poiché è dimostrato che la sua influenza influisce sulla linfa, o cibo vegetale. In una luna nuova è interessante raccogliere le radici ei bulbi; in falce di luna, gli steli e le cortecce; con la luna piena, le foglie ei fiori; e nella luna calante i semi e i frutti.

> LEGGI 28 piante aromatiche e officinali che puoi coltivare in casa

Infine, dobbiamo essere chiari su quale parte della pianta utilizzeremo per poter prendere in considerazione quale stagione dell’anno e quale ora del giorno è il momento migliore per la raccolta , tenendo conto del suo processo di crescita e dei suoi cicli:

  • Bulbi e radici : l’opzione migliore per raccogliere questa parte delle piante è nelle stagioni primaverili o autunnali, quando sono al loro massimo sviluppo. Meglio farlo all’alba o al tramonto, è l’unica parte della pianta che viene favorita dall’estrazione senza sole.
  • Foglie : questa parte va raccolta prima della fioritura della pianta. Di solito è fatto in primavera, ma dipenderà da ogni tipo di pianta. Ad esempio, nelle piante perenni, l’estrazione delle foglie può essere effettuata in qualsiasi periodo dell’anno purché non vi siano fiori. Il momento migliore della giornata è in pieno sole.
  • Fiore : il suo periodo di raccolta è nel suo massimo splendore, normalmente in primavera o in estate, ma dipenderà da ogni tipo di pianta. Il momento migliore è quando è completamente aperto, e di solito è a mezzogiorno.

  • Frutti : li raccoglieremo al momento della loro maturazione, quando sono pronti per essere ingeriti. Ogni pianta o albero ha il suo processo di maturazione, dobbiamo adattarci ad esso. Ogni momento della giornata è un buon momento per raccogliere.
  • Semi : i semi devono essere raccolti prima che si diffondano o cadano dalla pianta. La raccolta può essere effettuata in qualsiasi momento della giornata ma preferibilmente al sole.
  • Gambi : i gambi vengono solitamente raccolti in primavera e al sole di mezzogiorno.
  • Corteccia : il periodo migliore per raccoglierla è l’autunno e con la luce del sole. Tutto il mezzogiorno è il suo momento migliore poiché garantiamo meno umidità.

. .

Come raccogliere le piante medicinali

Riguardo a come dovremmo effettuare la raccolta delle nostre piante medicinali, ci sono diversi aspetti importanti che devi tenere in considerazione:

  • Assicurati che la pianta che prendi sia quella giusta. Molte delle piante medicinali conosciute sono selvatiche. Se hai intenzione di raccogliere qualcosa di questo tipo, ti consigliamo di assicurarti che la pianta sia adeguata effettuando letture, confrontando immagini o chiedendo a un professionista, al fine di evitare l’uso di possibili piante tossiche. Nel caso in cui tu li abbia piantati nel tuo giardino o frutteto, sarai sicuro di raccogliere quelli appropriati.
  • Raccogli la somma necessaria in modo responsabile. È importante prendere in considerazione e anticipare la quantità di ogni pianta necessaria per superare l’anno. La raccolta non può mettere in pericolo l’esistenza di una pianta poiché danneggerebbe l’ecosistema e la vitalità di quella specie.
  • Se hai le tue piante medicinali in casa, devi raccogliere un massimo del 50% della pianta, tranne con i frutti che possono essere raccolti interamente.
  • Nel caso di raccolta all’aperto e in aree selvatiche, dovresti tenere conto se la pianta è in stato di protezione, se è una pianta autoctona o una specie invasiva e adattare la tua raccolta a queste informazioni.
  • Si consiglia di utilizzare gli strumenti corretti. Proteggersi le mani con i guanti è una buona opzione per prendersi cura della propria pelle, così come indossare maniche lunghe per evitare forature o ferite sulle braccia. Un altro strumento utile è quello di utilizzare forbici da potatura, pinzette, un coltello o un rasoio affilati e puliti, che facilitano la corretta rimozione della parte desiderata.
  • Per conservare il raccolto è importante non utilizzare mai la plastica poiché non è traspirante e mantiene l’umidità, che può far marcire le piante. L’uso di sacchetti di carta o di stoffa e cestini di vimini è l’opzione migliore.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile e ti fornisca informazioni di interesse e di qualità per iniziare a raccogliere le tue piante medicinali nel rispetto della natura e farlo in modo sicuro. Grazie per averci letto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *