Suggerimenti

Talee di Olmo: [Innesto, Stagione, Radicazione e Semina]

Ulmus o olmi è una famiglia di alberi ulmáceas, notevole per crescere fino a 20 metri di altezza.

Il suo tronco è robusto e diritto, mantenendo una corteccia spessa e protettiva che può facilmente rompersi nel tempo.

Le sue dimensioni lo rendono un albero perfetto per i siti spaziosi, essendo un esemplare ideale da piantare se si desidera avere ombra quando si prende aria fresca.

Inoltre in Spagna sono abbondanti e danno un ottimo legno , rendendoli alberi molto apprezzati per la costruzione di mobili ed elementi in legno. Sei interessato a conoscere tutte le informazioni sulla sua riproduzione per talea di olmo? Continua a leggere.

Con quali altre piante o alberi possiamo innestare talee di olmo?

Sebbene l’olmo sia una grande famiglia di piante molto versatili, sono poco conosciute nel campo degli innesti. Questo non significa che non ci siano piante o alberi che possano essere compatibili con esso.

Ma, in generale, non hanno ottenuto risultati così buoni in questa materia, quindi non è una procedura che di solito è raccomandata .

Qual è il momento migliore per piantare talee di olmo?

Gli olmi possono essere convenientemente riprodotti su talea durante la primavera , prima che l’ albero inizi la sua fioritura. Tieni presente che è vantaggioso per te potare la pianta e prendere le talee, poiché in questo modo la pianta madre soffrirà di meno.

Le talee, invece, devono essere rami robusti, evitando di utilizzare i rami più sottili, perché solitamente non danno buoni risultati.

Come far radicare correttamente le talee di olmo?

Un punto importante per garantire la corretta formazione delle radici è che il terreno sia adeguato, sia nella nutrizione che nell’umidità .

Le talee di olmo necessitano di un certo livello di umidità per potersi sviluppare, e si consiglia di conservarle ben protette dal calore.

Tuttavia, bisogna fare attenzione con le pozzanghere o la ritenzione idrica , poiché ciò può far marcire le talee. Per questo motivo è conveniente che vengano riposte in vasi o contenitori con un buon sistema di drenaggio, che permetta di mantenere l’umidità necessaria.

Allo stesso modo, l’ideale è che i rami rimangano fermi nel substrato e che abbiano la presenza di alcune foglie, che faciliteranno il processo. D’altra parte è bene utilizzare anche un prodotto radicante , che può essere liquido o in polvere, prima della semina di ogni talea .

Come dovremmo prendere le talee di olmo per piantarle?

La raccolta delle talee di olmo può essere un’operazione che viene eseguita contemporaneamente alla potatura della pianta madre.

Questo è conveniente, poiché ciò non creerà più ferite del necessario nella pianta e verrà utilizzato tutto il suo potenziale.

Le talee di olmo devono essere tagliate in diagonale , con le forbici o uno strumento affilato che esegua un unico taglio netto.

Essi dovrebbero essere tra 10 e 15 cm di lunghezza , con una larghezza buona. Allo stesso tempo, dovrebbero essere teneri o semilegnosi , il che conferisce loro flessibilità e maggiori possibilità di mettere radici.

Quanto tempo dobbiamo lasciare le talee di olmo in acqua?

Le talee di olmo devono trascorrere un certo tempo in acqua prima di essere piantate in modo tradizionale. Questo può durare circa 15 o 30 minuti , considerando che è opportuno inserire nell’acqua del prodotto per migliorare l’attecchimento delle talee.

In questo modo le talee potranno svilupparsi meglio e avere un aiuto durante la formazione delle radici di cui hanno bisogno per vivere.

È conveniente usare il compost o il compost?

Questi tipi di piante vanno trattate con cura, evitando di concimarle fino a quando non germogliano correttamente .

Nonostante ciò, si raccomanda che il substrato dove posizionare le talee abbia un alto contenuto di sostanze nutritive.

Ciò consente l’uso di materia organica fatta in casa come compost o compost nel terreno in cui verranno seminate le talee in primo luogo. Successivamente, è necessario attendere che si sviluppino un po’ prima di iniziare con l’abbonato sequenziale, che deve essere organico di alta qualità.

Quanto tempo impiega di solito a uscire una talea di olmo?

Lo sviluppo delle talee di olmo è solitamente veloce, purché l’intero processo sia svolto nel miglior modo possibile.

Possono essere necessari dai 20 ai 40 giorni per il processo di germogliamento delle foglie e per la corretta crescita delle radici.

Tuttavia, ci sono alcuni esemplari che possono impiegare fino a 2 mesi per svilupparsi, a seconda delle loro condizioni di vita.

Si consiglia di controllare le talee dopo questo tempo e di scartare quelle che non si sono sviluppate , così come si possono trapiantare quelle che hanno già le radici. Così puoi goderti le tue nuove piante di olmo, avendo cura che il loro sviluppo sia svolto correttamente.

Se vuoi approfondire, puoi vedere: Sow Ulmus Pumila .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.