Suggerimenti

Tè verde: fonte di antiossidanti che possono aiutare a prendersi cura della propria salute

A cosa serve il tè verde? Il tè verde è un’ottima fonte di antiossidanti, può essere utile per ridurre l’infiammazione nelle malattie infiammatorie come l’artrite ed è stato dimostrato che la caffeina nel tè verde può prolungare l’attivazione della termogenesi, mobilitando così il nostro metabolismo e l’eliminazione dei grassi .

Insieme all’acqua e al caffè , il tè è una delle bevande più consumate al mondo, grazie ai suoi riconosciuti benefici è diventata un’erba molto apprezzata.

Per assaporare il suo sapore e le sue qualità, scegli sempre un tè verde biologico , privo di sostanze tossiche e di migliore qualità.

Ora, ti sei mai chiesto perché questa pianta è così famosa? Oggi vi presentiamo qualcosa in più sul tè verde, o come viene scientificamente chiamato Camellia sinensis.

.

Cos’è il tè verde?

Il tè verde è un’erba millenaria originaria dell’Asia, in particolare della Cina, ed è una pianta oggi ampiamente conosciuta per le sue proprietà e i suoi benefici per la salute.

Il tè verde si ottiene dalle foglie fresche della pianta Camellia sinensis. Subiscono un trattamento che ne impedisce la fermentazione, motivo per cui vengono etichettati come «verdi». In questo modo si evita di perdere i suoi preziosi benefici cicatrizzanti e antiossidanti, responsabili delle sue proprietà antietà e antitumorali e di rafforzamento del sistema immunitario.

In particolare da altri processi, da questa stessa erba Camellia sinensis , si ricavano altre varietà come il tè nero , il tè rosso e il bianco.

.

I principi attivi del tè verde

Numerosi sono i componenti del tè verde che hanno un benefico effetto protettivo sulla salute

La Camellia sinensis è composta da quasi il 40% di catechine di varie varietà che aiutano nella prevenzione del cancro e del fotoinvecchiamento.

Gli effetti benefici di questa erba sono in gran parte dovuti ai polifenoli che contengono proprietà antiossidanti.

Secondo una leggenda cinese riguardante questo tè, molti anni fa, durante il regno di Shen nong, ci fu un’epidemia molto vasta in cui molte persone si ammalarono e morirono. Nel mezzo della sua disperazione, questo imperatore andò alla ricerca di un antidoto e trovò questa meravigliosa pianta.

Leggi Le 15 migliori infusioni per la pressione alta

A cosa serve il tè verde?

Parkinson e Alzheimer

Il tè verde potrebbe aiutarci a proteggerci dalle malattie neurodegenerative come il Parkinson e l’Alzheimer. I componenti di questa bevanda esercitano un’azione protettiva sulle cellule del nostro sistema nervoso centrale e aiutano a prevenire i danni. Sebbene manchino molti studi in questo campo, bere il tè verde può essere utile nell’aiutare a prevenire o ritardare l’insorgenza di queste malattie degenerative così comuni oggi che sono aumentate negli ultimi anni.

Protegge la salute cardiovascolare

Il tè verde è un alleato del nostro cuore e della nostra salute cardiovascolare in generale.

Le malattie cardiovascolari sono tra le principali cause di mortalità nel mondo. Il tè verde ha la qualità di ridurre l’assorbimento dei trigliceridi e del colesterolo, che può tradursi anche in una riduzione dell’aumento di peso.

Inoltre, il tè verde ha un leggero effetto ipotensivo e in studi condotti per 8 anni, è stata riscontrata un’azione protettiva contro l’aterosclerosi aortica e il rischio di malattie coronariche tra le persone che bevono tè. Il tè verde regola la funzione cardiovascolare.

Tè verde e cancro

Ovviamente nessuna pianta medicinale o alimento potrà prevenire le malattie da solo. È necessario condurre uno stile di vita sano: una dieta adeguata alle nostre esigenze ed evitare abitudini malsane come il fumo o una vita sedentaria. Tra le abitudini benefiche che possiamo incorporare per essere sani e prevenire i disturbi, il tè è uno strumento che può contribuire alla buona salute.

Il potenziale del tè verde per aiutare a prevenire le malattie è nella quantità di antiossidanti che ha, che combattono i danni prodotti dai radicali liberi nel nostro corpo. Ecco perché si dice che questo tè abbia un’azione citoprotettiva, cioè protegge le nostre cellule.

Contro artriti e malattie ossee

Il tè verde contiene fluoro che aiuta a rafforzare e aumentare la densità ossea, contribuendo così a mantenere le nostre ossa sane. È benefico per la salute generale delle ossa, poiché il tè verde protegge la cartilagine evitando l’attrito delle ossa e le malformazioni che derivano da questa malattia. È stato anche visto che può essere utile per proteggere dalle fratture dell’anca.

Per quanto riguarda l’artrite, il consumo di questa bevanda ci aiuta a ridurre i rischi di soffrirne nella sua forma reumatoide.

Obesità e diabete

Negli ultimi anni è aumentato l’interesse dei ricercatori per gli effetti del tè verde nelle persone con obesità o sovrappeso e nei casi di diabete. Al momento è noto che il tè verde, in particolare le catechine, ha un effetto positivo nei casi di obesità e diabete.

Nelle persone con obesità, è stato dimostrato che il consumo di tè verde li aiuta a non aumentare di peso.

Il tè verde ha componenti che, oltre a proteggere le cellule beta del pancreas, migliorano il metabolismo del glucosio e riducono i picchi di glucosio, cosa particolarmente utile per le persone con diabete.

Tè verde contro Candida albicans

È stata studiata l’azione antimicotica esercitata dalle catechine. In particolare, è stato studiato come le catechine contenute nel tè verde, insieme ai trattamenti antimicotici convenzionali, possano aiutare nel trattamento delle infezioni da lieviti. Inoltre, l’uso del tè verde può ridurre gli effetti collaterali degli antimicotici.

.

Azione epatoprotettiva e protettiva dei reni

Il tè verde aiuta a prevenire le malattie croniche del fegato e rallenta la loro progressione e degenerazione delle funzioni di questo organo se già esistono.

Inoltre, è stato possibile studiare il suo effetto protettivo sui reni e come il tè verde può ridurre il rischio di calcoli renali.

Miglioramento del sistema immunitario

Il contenuto di antiossidanti rende il tè verde un rimedio naturale per rafforzare le nostre difese, soprattutto nei periodi dell’anno in cui siamo soggetti a raffreddori e influenze.

Contro l’invecchiamento

È grazie alla sua azione antiossidante e citoprotettiva che bere il tè verde aiuta le cellule che fanno parte degli organi e dei tessuti del nostro corpo a rigenerarsi e ad essere protette per svolgere le loro funzioni, contrastando i danni che i radicali liberi possono produrre.

Questo è molto importante in quanto aiuta a prevenire le malattie.

Leggi 28 piante officinali e aromatiche che puoi coltivare in casa

Come si prepara il tè verde e come si assume?

Il tè verde è un infuso e si beve principalmente caldo, ma possiamo berlo anche freddo (con ghiaccio) come bevanda rinfrescante, qualcosa di molto più piacevole durante i caldi mesi estivi.

Segui questi passaggi per scoprire come preparare la tazza di tè perfetta:

  1. Metti 2 grammi di tè verde nel bollitore
  2. Aggiungere 200 ml di acqua che è a 80 ºC (che è calda ma non arriva a bollore)
  3. Attendi 2-3 minuti e versa l’acqua dal bollitore nella tazza

Le contraddizioni del tè verde

  • Le donne incinte dovrebbero evitare di consumare tè verde. Durante la fase di allattamento dovresti assumere un massimo di due tazze al giorno.
  • Il tè verde contiene caffeina. Evita di prenderlo diverse ore prima di andare a letto la sera per non disturbare il sonno.
  • Se beviamo questo infuso in eccesso possiamo generare una serie di contraddizioni come, ad esempio: irritabilità, mal di testa, insonnia, vertigini, nausea e/o vomito.
  • Se assumi farmaci o hai domande, consulta il medico prima di bere il tè verde.

Fonti consultate

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2855614/

Valenzuela, B. (2004). Consumo di tè e salute: caratteristiche e proprietà benefiche di questa antica bevanda.Giornale cileno di nutrizione , 31 (2), 72-82.

González de Mejía, E. (2003). L’effetto chemioprotettivo del tè e dei suoi composti.Archivi della nutrizione latinoamericana , 53 (2), 111-118.

Siviglia, CP, & Mach, N. (2014). Effetti del tè verde sul rischio di cancro al seno.Giornale spagnolo di nutrizione umana e dieta , 18 (1), 25-34.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *