Suggerimenti

Tipi di piante da coltivare in inverno: [14 esempi]

Freddo, gelo e vento sembrano non essere le condizioni migliori per piantare, ma la realtà è che possiamo ottenere molto dall’inverno .

Ed è che se pensavi che durante l’inverno il tuo giardino dovesse andare in riposo obbligatorio, rallegrati perché puoi continuare con l’attività di semina!

Cosa possiamo piantare in inverno?

Aglio

È l’ortaggio caratteristico dei periodi più freddi dell’anno perché, in altre condizioni, di solito non si sviluppa.

La sua semina consisterà nell’interrare un dente, assicurandosi che la parte appuntita sia a livello superficiale, cioè verticale .

Per le sue caratteristiche non invasive e medicinali , l’ aglio può essere seminato insieme ad altre specie come fragole e pomodori .

Prezzemolo

Il prezzemolo è una specie vegetale che tollera la semina in qualsiasi momento dell’anno grazie al suo alto livello di adattabilità.

L’importante è tenerlo al riparo dal gelo, questione non così complicata se si considera che è piccola.

Dopo la semina è una specie esigente con irrigazione, in quanto necessita di acqua in abbondanza. 

La cosa buona è che impiega pochissimo tempo per germogliare e in un solo mese si possono osservare i primi cambiamenti nel suo sviluppo.

Pomodori

I pomodori sono tra gli ortaggi più consumati al mondo per il loro sapore ricco e il livello di nobiltà che hanno in cucina. Sebbene sia solitamente un ortaggio da frutto primaverile ed estivo , ne esistono varietà invernali.

Alcune varietà possono essere seminate in inverno, sfruttando le basse temperature per favorire il loro sviluppo.

È una pianta a basso consumo energetico, quindi può essere tenuta in un giardino di casa accompagnata da altre specie di foglie, come l’indivia o gli spinaci.

Cavolo

È una specie che ha diverse specie all’interno della sua famiglia e, alcune di esse, sono molto tollerabili ai climi freddi , anche al gelo.

La corretta scelta della specie vi permetterà di godere di un ortaggio fresco non appena si sviluppa, iniziando la semina in inverno.

Fragole

Le fragole tendono a dare il meglio nei climi freddi , ma non sono resistenti al gelo. Per questo motivo è buona norma tenerle al riparo nei momenti in cui il freddo è eccessivo.

Se piantati all’inizio dell’inverno, potrebbero dare frutti deliziosi in primavera e prolungare la fruttificazione fino all’autunno .

More

Le more hanno una consistenza e condizioni di sviluppo molto simili alle fragole , quindi l’inverno diventa una stagione ideale per favorire la semina.

La cosa migliore è che entrambi i frutti sono prodotti da piccole piante, il che significa che possono essere collocati in un luogo protetto.

melanzane

Affinché le melanzane possano germogliare, possono essere seminate in inverno ma garantendo uno spazio protetto che mantenga una temperatura costante.

Questo vale solo per le zone in cui le temperature non scendono eccessivamente in questo periodo, perché in tal caso è meglio aspettare l’inizio della primavera.

È importante notare che le melanzane non vanno d’accordo con altre colture, quindi è meglio riservare loro uno spazio unico.

Carote

Le carote sono uno degli ortaggi che ha la facilità di prosperare durante tutto l’anno , consentendo di sfruttare lo spazio in altre specie e lasciarlo per l’inverno.

Una piantagione che li tenga al riparo dal freddo sarà la più consigliabile per assicurarsi che prosperino adeguatamente.

Dopo la semina, il tempo approssimativo di attesa per il primo raccolto è di 4 mesi, solo per i tuoi piatti freschi primaverili .

pesca

Il pesco è un albero da frutto che ha bisogno che le radici si depositino molto bene prima che inizino ad affiorare.

È per questo motivo che la semina all’inizio dell’inverno aiuterà questo processo, facilitando l’acquisizione di sostanze nutritive e lo sviluppo rapido in primavera.

Cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio che ama il freddo e che lo rende ideale per sfruttare il periodo invernale per produrlo.

Infatti andrà meglio quando le temperature saranno più basse, anche se sarà necessario offrire protezione in caso di gelo.

Rucola

È una pianta che fiorisce bene in climi con temperature miti .

Si può piantare in inverno, ma avendo cura che non sia eccessivamente basso.

Idealmente, in climi molto freddi, la rucola dovrebbe essere seminata verso la fine dell’inverno, in modo che sia in condizioni ottimali.

Pepe

Il peperone è un ortaggio che cresce a temperature superiori ai 10°C, ma può crescere in inverno, anche se avrà bisogno di protezione.

Per questo è sufficiente ricreare condizioni simili a quelle di una serra che servano affinché i semi riescano a germogliare e svilupparsi.

Per una maggiore sicurezza, è anche possibile piantare i semi verso la fine dell’inverno.

Sedano

Sebbene il sedano abbia bisogno di una temperatura elevata (circa 24º C) per produrre frutti, la realtà è che puoi iniziare a piantarlo nei semenzai da prima.

Nelle giornate invernali l’ideale è sfruttare i semi per deporli in semenzai che verranno mantenuti in un luogo caldo.

Successivamente, quando la pianta sarà più matura, sarà solo necessario trapiantare .

Albero di limoni

Quando l’area in cui verrà piantato l’albero ha inverni miti, l’ albero di limone può iniziare a svilupparsi in questa stagione.

Se si tratta di un’area in cui le gelate sono comuni, è meglio aspettare fino alla primavera.

Ogni specie, sia frutta che verdura, ha il suo momento ottimale per la semina e la raccolta e rispettarli contribuirà a migliorarne i benefici.

Quindi, è una buona idea preparare un calendario del raccolto ed essere chiari sui passi che verranno presi in ogni stagione.

Pleurotus ostreatus

Il Pleurotus ostreatus , è il fungo ostrica, ed è un fungo commestibile abbastanza comune.

È stato coltivato per la prima volta in Germania come misura di sopravvivenza durante la prima guerra mondiale e ora viene coltivato commercialmente in tutto il mondo per il cibo. È imparentato con il fungo ostrica reale, che viene coltivato in modo simile.

I funghi ostrica possono essere utilizzati anche industrialmente per scopi  medicinali .

Il fungo ostrica è uno dei funghi  selvatici  più ricercati, sebbene possa essere coltivato anche in paglia e altri supporti. Ha l’aroma agrodolce della benzaldeide (che è anche caratteristico delle mandorle amare).

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *