Orti di cura generale

Come coltivare lo zenzero

Lo zenzero è un potente ortaggio tropicale che ha molti vantaggi ed è sorprendentemente facile da coltivare in casa. Spesso presente nella cucina indiana e asiatica, lo zenzero aggiunge un tocco di gusto ai piatti, mentre le sue qualità medicinali sono note per rafforzare il sistema immunitario e alleviare i problemi digestivi.

La radice della pianta sotterranea può essere mangiata fresca, in polvere, essiccata, sott’olio o aggiunta a un succo o a un frullato. Poiché lo zenzero è un vegetale tropicale, non sopravviverà nei climi freddi.

Il momento migliore per iniziare a coltivare lo zenzero in casa è all’inizio della primavera, dopo l’ultima gelata, o se si vive ai tropici, all’inizio della stagione delle piogge. È interessante sapere come coltivare lo zenzero se si vuole coltivare erbe e spezie per cucinare.


Scegliete la vostra pianta di zenzero

Per coltivare lo zenzero a casa, è sufficiente iniziare a raccogliere la radice di zenzero in un negozio di alimentari. La specie più comune di zenzero è conosciuta come Zingiber officinal , anche se ci sono molte altre specie, tra cui piante ornamentali da fiore, che si possono trovare nel negozio.

Dovrete scegliere la radice di zenzero (rizomi); visivamente sono grandi e hanno “occhi” piccoli. Quando gli occhi hanno iniziato a diventare verdi, sono l’ideale. Si consiglia di acquistare lo zenzero biologico quando possibile.

A seconda della quantità di verdure allo zenzero che si desidera coltivare nel proprio orto, è possibile tagliare il rizoma in più pezzi. Questo significa che crescerà più zenzero di una sola pianta. Dividere la radice dell’ortaggio originale con un coltello affilato e igienico. Come regola generale, qualsiasi pezzo largo almeno da 2,5 a 3,75 cm (da 1 a 1,5 cm) con uno o più occhi può crescere sulla propria pianta.

Dopo aver spaccato la pianta alla radice (i pezzi con tre o più occhi hanno più probabilità di germogliare), lasciare i pezzi in un luogo sicuro e asciutto per almeno alcuni giorni – questo permetterà ai pezzi di zenzero di formare un callo protettivo sulla superficie e guarire, riducendo il rischio di infezione. Ricordate che ogni pezzo di zenzero tagliato richiede circa 20 cm di spazio tra di loro.


Preparare il terreno prima di piantare lo zenzero

Per avere le migliori possibilità di successo, utilizzare un terreno di alta qualità e ben drenato. È preferibile una miscela di terriccio da giardino e compost ben drenato (5050).

Se il terreno del vostro giardino è particolarmente povero o contiene molta argilla, utilizzate un terriccio ricco. Lo zenzero preferisce anche terreni leggermente acidi, quindi se il vostro terreno è più alcalino, regolatelo utilizzando un capanno da giardino con un pH di 6,1-6,5. Suggerimento: riempire una vaschetta di avviamento con muschio di sfagno o fibra di cocco. Entrambi drenano molto bene e possono impedire alle giovani piante di marcire.


Scegliete il posto migliore per coltivare lo zenzero

Lo zenzero cresce in ombra parziale, o al massimo nelle zone dove è presente il sole del mattino. È meglio piantarli lontano da grandi radici e, idealmente, proteggerli dal vento e dall’umidità. Cercate di mantenere il terreno a una temperatura calda tra i 22 e i 25°C, prima che la pianta di zenzero germogli. Se coltivate lo zenzero in un vaso, assicuratevi di sceglierne uno profondo almeno 30 cm (12 cm).

Si consiglia di utilizzare un vaso di plastica piuttosto che un vaso di argilla, a condizione che il fondo sia forato con fori per il drenaggio. Il passo finale è quello di piantare il vostro zenzero – farlo quando i singoli pezzi di zenzero sono circa 5-10 cm (2-4 cm) di profondità. Metterlo in un terreno sciolto, puntando i germogli verso l’alto dal terreno. Mantenere uno spazio di 20 cm (8 cm) tra ogni pezzo di zenzero. Se cresce in vaso, piantarne due o tre pezzi per vaso grande.


Tracciamento della pianta di zenzero

Dopo aver piantato lo zenzero, è importante mantenere il terreno umido, quindi deve essere leggermente annaffiato subito dopo la semina. Controllate spesso il vostro zenzero e annaffiate quando il terreno sembra iniziare ad asciugarsi, ma prima che lo faccia completamente. Se notate uno scarso drenaggio, regolate l’irrigazione in modo da innaffiare meno per evitare che il terreno si inzuppi, poiché questo può causare marciume.

Assicuratevi di prendervi cura del vostro zenzero durante i mesi più freddi. Vi consigliamo di portare con voi il vostro zenzero durante l’inverno e di conservarlo in un luogo caldo e asciutto. Oppure, se preferite lasciare il vostro zenzero all’esterno, provate a ricoprirlo con uno spesso strato di pacciame quando la temperatura scende sotto i 10ºC (50ºF).

Il vostro zenzero avrà un sapore più forte se gli sarà permesso di crescere nel terreno. Dopo otto mesi di semina, e dopo la morte degli steli, scavare il rizoma di zenzero. La pianta non soffrirà se si tagliano i pezzi, purché si faccia attenzione a lasciare qualche “occhio”.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *