Peperoni

Informazioni sulla paprika: Si può coltivare la paprika in giardino?

Conoscete molti cibi, dal famoso gulasch ungherese al famoso uovo sodo in polvere, vi siete mai chiesti cosa sia la paprika? Ad esempio, dove cresce la paprika? Posso coltivare i miei peperoni alla paprika? Continuiamo a leggere per saperne di più.

Dove cresce la paprika?

La paprica è una varietà di peperone dolce ( Capsicum annuum ) che viene essiccato, macinato e utilizzato con gli alimenti sia come spezia che come guarnizione. La maggior parte di ciò che sappiamo viene dalla Spagna, o, avete indovinato, dall’Ungheria. Tuttavia, questi non sono gli unici paesi che coltivano la paprika, e la maggior parte della paprika ungherese viene coltivata negli Stati Uniti.

Informazioni sulla paprika

Non sappiamo esattamente da cosa derivi la parola paprika. Alcuni dicono che è la parola ungherese che significa pepe, mentre altri dicono che deriva dal latino piper che significa pepe. In ogni caso, la paprika è stata utilizzata in diverse cucine per centinaia di anni, aggiungendo una seria fornitura di vitamina C ai piatti. Infatti, i peperoni con paprika contengono più vitamina C del succo di limone in peso.

Un altro fatto interessante del pepe di paprika è il suo utilizzo come tintura per capelli. Da sola, impregna i capelli di una sfumatura rossastra e, combinata con l’henné, dà vita a un rosso fuoco.

La paprica è disponibile in diverse forme di pepe. La paprika normale, non fumata, si chiama Paprika. Ci sono gradazioni di paprika normale che vanno da leggera, moderatamente calda a molto calda. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il colore rosso della spezia non corrisponde al suo calore. I toni più scuri e marroni della paprika sono in realtà i più caldi, mentre i peperoni rossi sono più morbidi.

La spezia si presenta anche sotto forma di paprika affumicata, la mia preferita, che viene affumicata su legno di quercia. La paprika affumicata è deliziosa su tutto, dalle patate alle uova e quasi tutte le carni. Dà anche alla cucina vegetariana un altro strato di sapore, dando vita a piatti davvero robusti.

Il frutto della paprika ungherese è leggermente più piccolo di quello della paprika spagnola, lungo da 2 a 5 cm contro i 5-9 cm di lunghezza. I peperoni ungheresi sono da oblunghi a appuntiti con pareti sottili. La maggior parte ha un gusto delicato, ma alcune varietà possono essere piuttosto piccanti. I peperoni spagnoli hanno frutti più densi e carnosi e sono più suscettibili alle malattie rispetto alle loro controparti, il che probabilmente spiega la loro popolarità presso i coltivatori.

Come si coltiva la paprika calda?

Quando coltivate il vostro peperoncino, potete piantare varietà ungheresi o spagnole. Tuttavia, se si vuole trasformare il peperone in paprika, la Kalosca è un peperone a pareti sottili che si asciuga e si macina facilmente.

La coltivazione del pepe non ha segreti per voi. Sono coltivati in modo molto simile agli altri peperoni, il che significa che amano un terreno ben drenato e fertile in una regione soleggiata. Finché si vive in un clima caldo, si può iniziare a coltivare la paprika all’aperto dai semi delle zone 6 e superiori. Nei climi più freschi, avviare i semi al chiuso o acquistare le piante. Prima del trapianto, attendere che il pericolo di gelo sia passato, poiché tutti i peperoni sono suscettibili al gelo.

Spaziare le piante a 12 cm di distanza l’una dall’altra in file di 3 piedi. Il periodo di raccolta dei vostri peperoni sarà scaglionato dall’estate all’autunno. Il frutto è maturo quando è rosso vivo.

Asciugate i vostri peperoni in sacchetti di rete sospesi in soffitta, in un locale riscaldato o in un altro luogo ad una temperatura di 130-150 F. (54-65 C.) per tre giorni a settimana. È anche possibile utilizzare un disidratatore. Una volta completato, l’85% del peso del cestino andrà perso.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar