Quash

Raccogliere la zucca invernale – Come e quando raccogliere la zucca

Avete annaffiato e decomposto e avete combattuto la temuta falena della vite. Durante l’estate, le vostre poche piccole piante sono cresciute e cresciute e avete concluso la stagione con una dozzina o più zucche commestibili con la pelle abbronzata. Per quanto siano deliziosi, non puoi mangiarli tutti in una volta! Quindi avete queste domande su come raccogliere la zucca, quando raccogliere e cosa fare dopo la raccolta?

La zucca burrosa, un tipo di zucca invernale, è una gustosa fonte di carboidrati complessi e fibre. Con 80 calorie per tazza, questo dolce naturale è una delizia per chi è a dieta. È anche un’ottima fonte di ferro, niacina, potassio e betacarotene, che il corpo converte in vitamina A (necessaria per la salute della vista, della pelle e delle ossa). È bene sapere che senza bisogno di lattina o di congelare, è possibile conservare il raccolto di zucca per l’uso durante l’inverno e la primavera.

Quando raccogliere la zucca

È il momento di raccogliere le zucche quando la crosta è dura e hanno acquisito un’abbronzatura profonda e solida. È meglio lasciare la maggior parte del raccolto sulla vite fino a fine settembre o ottobre per garantire le spesse bucce necessarie per la conservazione invernale, ma assicuratevi di avere la raccolta della zucca prima delle prime gelate.

Come raccogliere la zucca

Quando si raccoglie la zucca, tagliare con cura il frutto della vite con un coltello affilato. Assicurarsi che circa 2 cm del gambo siano ancora attaccati alla zucca. Steli corti o senza stelo invitano i batteri ad entrare nel punto debole temporaneo dove un tempo si trovava lo stelo.

I frutti che sono stati ammaccati, tagliati o che hanno subito la rimozione del gambo devono essere consumati il prima possibile, perché non si conservano bene. I frutti che sono stati gravemente danneggiati durante la raccolta della zucca devono essere inviati alla compostiera, dove si possono trovare le piantine che germogliano l’anno prossimo!

Ora che sapete quando e come raccogliere la zucca, dovete sapere come conservarla. Una volta che hai finito di raccogliere la zucca, devi prendertene cura. Questo significa semplicemente lasciare la zucca a temperatura ambiente per una settimana o due, in modo che la pelle possa indurirsi completamente. Avrete bisogno di una temperatura di circa 70 F. (20 C.), ma non lasciarli all’aperto dove saranno vulnerabili agli insetti.

Una volta essiccata, la frutta deve essere conservata in un luogo fresco e asciutto (40-50 F.4-10 C.) come una cantina o un garage. Non lasciateli congelare. Se conservata correttamente, la zucca dovrebbe durare dai tre ai sei mesi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.