Decorazione

19 Tipi di bonsai

L’arte di coltivare i bonsai ha origine in Cina duemila anni fa, per mano dei monaci taoisti. Questi vedevano la figura degli alberi come simbolo di unione tra la terra e il cielo, oltre che come simbolo di eternità. Nel bonsai si cercava di esaltare tutti questi simbolismi, creando una pianta che fosse la rappresentazione di un perfetto esemplare della sua stessa specie, ma in miniatura.

Da allora, l’arte di coltivare i bonsai si è molto sviluppata, tanto che oggi ci sono un gran numero di modi per coltivarli e modellarli. Se vuoi saperne di più sui diversi tipi di bonsai, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui vedrai una guida con i nomi dei tipi più rilevanti di questi piccoli alberi, le loro caratteristiche e le foto.

Tipi di bonsai in base alla loro dimensione

Esistono diversi tipi di bonsai in base alle loro dimensioni e questi sono i loro nomi:

  • Hachi-oops
  • mono
  • Chumono
  • Kotate Mochi o Komono
  • shohin
  • mamma
  • Keshitsubu o Shito

Bonsai Hachi-Uye, il più grande

Questi sono i bonsai più grandi. Si tratta di piante con un’altezza maggiore di 130 cm, e quindi attirano molta attenzione. I bonsai Hachi-Uye sono molto rari da vedere a causa di quanto siano costosi e laboriosi, poiché mantenere la tecnica dei bonsai in una pianta così grande richiede molto lavoro e fatica.

Immagine: sfruttato

Bonsai dell’Omo

Gli Omono hanno una dimensione compresa tra 60 e 120 cm, il che li rende di dimensioni equivalenti a molti arbusti comuni che si trovano nei parchi e nei giardini. Sono abbastanza grandi da essere appariscenti, quindi sono spesso usati per presidiare il centro di patii o per attraversare porte o passaggi.

Immagine: Steemit

Bonsai Chumono

Con un’altezza compresa tra 30 e 60 cm, le Chumono sono ancora difficili da vedere tra gli hobbisti alle prime armi, in quanto sono ancora piante di una certa dimensione e peso. Il loro prezzo, però, è più conveniente rispetto a categorie ancora più grandi, quindi chi non si lascia intimidire può trovarle nei negozi specializzati.

Immagine: Galleria Bonsai

Bonsai di Komono

Chiamati anche Kotate Mochi, le dimensioni di questi bonsai variano da 15 a 31 cm. Si tratta di bonsai abbastanza facili da mantenere, che di solito cercano una foresta frondosa o uno stile fukinagashi.

Shohin Bonsai

Sono una delle tipologie di bonsai più comuni, poiché le loro dimensioni comprese tra 15 e 25 cm li rendono molto apprezzati e di facile manutenzione rispetto ad altri di dimensioni più estreme. Gli Shohin non sopportano la grande mole di lavoro dei bonsai più grandi né la difficoltà tecnica di quelli più piccoli.

Mame e Shito, i più piccoli tipi di bonsai

I Mame sono bonsai fino a 15 cm, mentre i Keshitsubu o Shito sono bonsai inferiori a 5 cm. Questi sono tecnicamente più difficili e di solito richiedono la semina del seme nel proprio piccolo vaso e iniziare a potare la piantina non appena cresce.

Tipi di bonsai in base al loro stile o forma

A seconda della forma o dello stile desiderati, questi sono i diversi tipi di bonsai:

  • Chokkan
  • Moyogi
  • scosso
  • hokidachi
  • sokan
  • Fukinagashi
  • Kengay
  • Han Kengai
  • Bunjin
  • Ishitsuki
  • Ne Agari
  • tu sei

Chokkan o stile formale

È lo stile più formale nell’arte del bonsai. Nel tipo di bonsai Chokkan, lo scopo è quello di creare un tronco completamente diritto di forma cilindrica, con rami che si alternano su ciascun lato, con rami profondi tra di loro e una distanza di separazione che si accorcia man mano che ci si avvicina all’apice.

Moyogi o Moyogi

È anche conosciuto come stile verticale informale. In uno qualsiasi dei tre assi si cerca un tronco ricurvo, con rami alterni su entrambi i lati che emergono dalle aree curve del tronco. Ci sono anche rami profondi e la distanza tra i rami si riduce man mano che salgono. Il Moyogi o Moyogi è comune tra i principianti.

Stile Shakan o inclinato

Simile al chokkan, con la differenza che è uno stile pendente, in cui si cerca un tronco che rimanga dritto ma si appoggia rispetto al suolo. Lo stile Shakan dei bonsai è comune nei pini e in altre conifere, come questo pino nella foto.

hokidachi

Viene anche chiamato ombrello o scopa. Lo stile Hokidachi dei bonsai cerca di formare una cupola folta come quella di un ombrello, uniforme e che ricopre completamente i rami con le sue foglie.

Sokan o sankan

Si chiama sokan o sankan a seconda che ci siano due o tre alberi che lo compongono. In realtà è un unico albero, ma con uno sbocco che si divide alla base in tronchi diversi, creando l’ illusione di alberi separati.

Fukinagashi o stile spazzato dal vento

È il cosiddetto stile spazzato dal vento. Lo stile bonsai fukinagashi emula le forme adottate dagli alberi tipiche delle zone con venti molto forti, che segnano una crescita molto inclinata o addirittura orizzontale.

Kengai e Han Kengai

In qualche modo simile al fukinagashi, lo stile kengai o cascata raffigura alberi che crescono inclinati verso il basso, con rami bassi e persino senza corona. Nell’han kengai o semi-cascata l’inclinazione è meno pronunciata e la coppa si conserva.

Bunjin o bunjingi

È lo stile letterato, dal tronco nudo e contorto. Il bunjin o bunjingi bonsai rappresenta la filosofia minimalista dei monaci che cercavano in questo stile un bonsai di base senza nulla che non fosse realmente necessario.

Immagine: Pinterest

Ishitsuki

Lo stile bonsai ishitsuki è caratterizzato dall’avere un albero che cresce su una roccia, lasciando visibili le sue radici e scendendo attraverso di essa fino a raggiungere il suolo per raccogliere i nutrienti necessari.

Ne Agari o Neagari

Nello stile Agari o Neagari dei bonsai, il substrato viene rimosso dalla base del bonsai man mano che cresce, in modo che le sue radici siano gradualmente scoperte. Questo stile è comune nei bonsai di pino e azalea.

Yose Ue o in stile foresta

Lo stile forestale implementa un certo numero di alberi della stessa specie e dispari, di diverse larghezze e dimensioni, con i quali cerca di creare l’immagine di un piccolo paesaggio o foresta.

Ora che conosci i diversi tipi di bonsai per dimensione e stile, ecco diverse guide alla cura di questi piccoli alberi:

Se desideri leggere altri articoli simili a 19 tipi di bonsai, ti consigliamo di visitare la nostra categoria >Decorazione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.