Decorazione

Come realizzare giardini verticali

Ogni giorno ci sono sempre più appassionati di botanica che osano creare il proprio giardino verticale in casa.

Se non hai mai visto uno di questi modi peculiari di avere le piante, sono strutture verticali in cui vengono piantate specie diverse. Sono molto utili per abbellire pareti o pareti, così come per chi non ha spazio in casa per avere piante in altro modo. In questo articolo di EcologíaVerde ti insegneremo come realizzare giardini verticali in casa.

Come realizzare un giardino verticale passo dopo passo

Ci sono molti modi per allestire uno di questi spazi verdi a seconda della struttura più adatta ad ogni occasione. Per allestire un giardino verticale indoor, qui opteremo per la struttura a telaio. Abbiamo scelto questo tipo di giardino verticale perché può essere realizzato riciclando vecchi materiali, sempre più ecologico, e perché è anche di piccole dimensioni e si abbinerà alla decorazione di praticamente qualsiasi casa. Vediamo passo dopo passo quali passaggi seguire per realizzare un giardino verticale in casa:

  1. Prepara i materiali di cui avrai bisogno. In questo caso è necessaria una cornice con un buon fondo, oltre a quattro strisce con cui dare ancora maggiore profondità al contorno interno della cornice, una rete metallica delle stesse dimensioni, che fungerà da superficie su cui le piante sarà fissato, e una sottile tavola di legno delle stesse dimensioni della griglia. Oltre a tutto questo, avrai bisogno anche di un substrato per le piante.
  2. Posiziona i quattro listelli di legno nella parte del telaio che andrebbe fissata al muro, in modo che gli diano qualche centimetro in più di profondità. Questo è lo spazio in cui andrà il supporto, da qui la necessità di dargli un certo sfondo.
  3. Ora posiziona la griglia dove normalmente si troverebbe il vetro nella cornice. Puoi attaccarlo al legno con colla o graffette.
  4. Posiziona la tavola di legno nella cornice creata dalle doghe, in modo che faccia da sfondo al tuo giardino verticale. Fissalo nuovamente con la colla o qualche chiodo, tenendo presente che dovrà sostenere il peso del substrato e delle piante. Con questo passaggio si completa la struttura del giardino verticale. Puoi dare uno strato di vernice al legno per rafforzarne la durata.
  5. Introduci il substrato attraverso la griglia metallica e fai lo stesso con le piante. Sarà più facile iniziare il tuo giardino verticale se ci metti delle talee o altre piante già germinate.
  6. Posiziona sassi, muschio o qualsiasi altro elemento decorativo che agisca da fissativo nei buchi e nei vuoti, altrimenti la terra finirà per fuoriuscire. Innaffialo in seguito per inumidire il terreno e attendi almeno 48 ore prima di appenderlo per dare alle piante il tempo di stabilizzarsi correttamente. Quando lo innaffi, è meglio spruzzare l’acqua sul giardino.

Come realizzare un giardino verticale con i pallet

Se quello che vuoi è un giardino verticale esterno, la struttura con pallet è una delle migliori opzioni. È anche ecofriendly, e puoi riciclare qualsiasi pallet che tende a rimanere in aree industriali e aree di lavoro, che ci possono essere facilmente consegnati quando li richiediamo; tuttavia, possono anche essere acquistati. La preparazione è molto semplice, segui questi passaggi per realizzare un giardino verticale con i pallet:

  1. Coprire la parte posteriore del pallet con tela da giardinaggio, così come tre lati. Assicurati di chiuderlo bene negli angoli o perderà il substrato attraverso di essi.
  2. Appoggia il pallet a terra, con la tela rivolta verso il basso, e riempilo con terra o substrato. Mentre lo fai, posiziona le piante negli spazi vuoti tra le lamelle del pallet. Più sono vicini l’uno all’altro, meno soffriranno della sua verticalità quando lo sollevi.
  3. Aggiungi più terreno per assicurarti che le piante siano ben stabilite e, ancora in posizione orizzontale, annaffialo per inumidire il terreno e consentire alle piante di acquisire forza. Dopo circa dieci o quindici giorni potrete sollevare il bancale in verticale, lasciando il lato senza telo rivolto verso l’alto, che potrete utilizzare per innaffiare il terreno. Se lo appoggi contro un muro o un muro in modo che non sia completamente verticale, le piante soffriranno meno.

Se ti piace riutilizzare i materiali, non esitare a imparare altri modi per decorare il giardino con i pallet di legno.

Le migliori piante per giardini verticali

Ora che sai come realizzare giardini verticali per interni ed esterni, ti consigliamo di pensare attentamente a quali piante utilizzare prima di allestirlo.

Molte sono le piante che possono essere utilizzate in uno di questi giardini, siano esse piante decorative o di altro tipo, come le piante aromatiche per giardini verticali, molto apprezzate per il caratteristico profumo che portano nello spazio in cui si trovano fondare. Se ti piacciono le piante aromatiche e vuoi sceglierne alcune per il tuo giardino verticale, ti consigliamo questo altro articolo di EcologíaVerde sui diversi tipi di piante aromatiche e medicinali.

Ecco una lista di 6 piante per giardini verticali che non vi deluderanno:

  • felci
  • Succulente o succulente di ogni tipo
  • Duranta o bordo dorato
  • impianto telefonico
  • artiglio di leone
  • Nastri, fiocco d’amore o malamadre

Se desideri leggere altri articoli simili a Come realizzare giardini verticali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria >Decorazione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.