Decorazione

Fiori e piante di Natale

Dicembre si avvicina e con esso la nostra voglia di contagiare tutto ciò che ci circonda con la magia del Natale. Se hai già iniziato a pensare ai pasti che preparerai e a come decorare la tua casa, non aspettare oltre per scoprire i fiori di Natale più tradizionali per queste date.

Sicuramente ne conosci più di uno, ma potresti citarne diversi? Affinché tu possa testare le tue conoscenze e iniziare a scegliere gli esemplari che decoreranno la tua casa durante queste date, in EcologíaVerde ti mostriamo 15 esempi di fiori e piante di Natale.

Vischio

La maggior parte delle piante di Natale ha un significato speciale che rappresenta la pace, l’amore o la prosperità. Un esempio di questo è il vischio.

Secondo la tradizione scandinava, l’ album Viscum è conosciuto come un esemplare di buona fortuna da conservare tutto l’anno. Un’altra tradizione applicata al vischio è che deve essere posizionato su una porta sotto la quale dovremo baciare il nostro partner. Infine, per migliaia di anni si è creduto che avesse poteri magici. In effetti, i Druidi ei Celti usavano il vischio per i loro incantesimi.

Visita questo articolo per scoprire a cosa serve il vischio: proprietà e benefici.

agrifoglio

Holly o Ilex aquifolium è un arbusto dioico con esemplari maschili e femminili, anche se la versione più diffusa è la prima. Si caratterizza per le foglie dai bordi fortemente spinosi e per i frutti rosa al centro, venduti anche separatamente come elemento decorativo. Sia nel cristianesimo che nell’Islam, è una delle piante natalizie associate alla buona fortuna.

Scopri la cura dell’agrifoglio e delle piante dioiche: cosa sono ed esempi in questi altri post di EcologíaVerde che ti suggeriamo.

Fiore di Pasqua o Poinsettia

Conosciuto come fiore di Pacua, Poinsettia o, scientificamente parlando, Euphorbia pulcherrima è la pianta natalizia per eccellenza. Nonostante la sua popolarità sia più che diffusa e consolidata in Europa, è un arbusto originario del Sud America e delle sue zone calde.

Anche se quando ci pensiamo lo immaginiamo con i suoi enormi fiori rossi, la stella di Natale può essere gialla, bianca o rosa. La tradizione è di regalarlo durante il mese di dicembre, poiché è uno dei fiori di Natale che viene solitamente utilizzato come centrotavola.

Vi parliamo della Cura del fiore di Pasqua, qui.

Abete

Non c’è Natale che si rispetti senza un buon abete, Abies alba, decorato con palline di ogni tipo, orpelli colorati e addobbi natalizi, visto che di solito lo identifichiamo come un albero di Natale. Se sei contrario all’abbattimento di alberi per questi scopi, puoi procurarti un abete artificiale o acquistare da aziende responsabili che abbattono aree destinate a colture speciali per questa celebrazione e che offrono il reimpianto dopo le vacanze.

Per saperne di più sulla cura dell’abete, dai un’occhiata a questo post di EcologíaVerde.

muschio di natale

Anche se potrebbe non sembrare, il muschio è anche una delle piante di Natale più popolari. Lo vediamo tutto l’anno e quotidianamente, ma questo non significa che sia inferiore alle altre tipiche piante natalizie.

Sotto il nome scientifico di Vesicularia mont agnei, il muschio di Natale è una pianta acquatica che può crescere ancorata ad una rosa, in acqua o libera. È una pianta natalizia in quanto viene utilizzata per decorare il presepe o l’albero di Natale per il suo aspetto soffice.

Se vuoi saperne di più sui muschi, non esitare a leggere questi articoli di EcologíaVerde sui muschi: cosa sono, caratteristiche ed esempi o Tipi di muschi esistenti.

Galzerano o rusco

Scientificamente parlando, noto anche come Ruscus aculeatus, il galzeran è una pianta natalizia che viene spesso confusa con l’agrifoglio, poiché il suo aspetto è simile. È un arbusto alto da 30 a 80 cm con foglie false e vere. Le foglie vere sono molto piccole con squame quasi impercettibili, mentre le foglie false sono ovali e affilate. Ha frutti rossi ea forma di bacca che sono quelli che generano confusione con l’agrifoglio.

rosa di natale

Sotto il nome di elleboro, elleboro o Helleborus niger, la rosa di Natale ha la sua origine nelle zone montuose dell’Europa e dell’Asia Minore. È una pianta di Natale che può avere diversi colori, come il lilla, il bianco, il rosa o anche il nero. Parliamo di una pianta di Natale perché è praticamente immune alla neve o al gelo.

La tradizione e la storia della rosa di Natale risalgono alla nascita di Cristo, poiché quando una delle fanciulle di Betlemme in Giudea non poté offrire a Cristo alcun dono, un angelo la vide e ne ebbe pietà. In questo modo le offrì una rosa di Natale da regalare al neonato.

cactus di natale

Chiamato anche cactus di Natale, piume di Santa Teresa o nopal di Natale, lo Schlumbergera scientificamente parlando è originario del Brasile. È una tipica pianta natalizia perché fiorisce in inverno, nel pieno del periodo natalizio. È una pianta che ha bisogno di luce naturale indirettamente e non richiede molta acqua. Può avere una varietà di colori, anche se quelli che piacciono di più alla gente sono quelli rossastri, poiché ricordano le feste.

Qui puoi trovare maggiori informazioni sul Cactus di Natale: cura.

Nandine

La Nandina domestica è una pianta cespugliosa chiamata anche bambù sacro. È originario dell’Asia orientale, dall’Himalaya al Giappone. Una curiosità di questa pianta è che tutte le sue parti sono velenose e, se ingerite, potrebbero essere mortali. Anche così, è innocuo per l’uomo ed è un’ottima opzione per decorare i centrotavola nel periodo natalizio.

Vi lasciamo quest’altro articolo su Quali sono le piante più velenose al mondo.

Giglio di Algeri o giglio

Sotto il nome latino di Iris Unguicularis, il giglio di Algeri o giglio è una tipica pianta natalizia che ci aiuta a decorare la casa e a donarle un buon profumo, poiché ha un profumo molto particolare. I suoi intensi colori lilla attireranno l’attenzione dei vostri ospiti, che rimarranno affascinati da questa pianta di Natale. Bisogna però tener conto che si tratta di una pianta che richiede tempo per fiorire, quindi più è vecchia e meglio è.

Puoi dare un’occhiata a questo post di EcologíaVerde sulla coltivazione e la cura dei gigli.

echeveria

Popolarmente conosciuta come rosa d’alabastro (Echeveria elegans), è un fiore di Natale altamente resistente alle condizioni di siccità. Fa parte delle piante succulente che hanno la loro origine in Messico e Brasile. Una delle sue caratteristiche più peculiari sono le foglie carnose e appiattite a forma di rosa. Si consiglia di coltivare con altre varietà per giocare con i colori.

Scopri di più sulla Pianta Echeveria: cura in questo altro articolo che ti suggeriamo.

bucaneve

Un altro fiore tipico del Natale è il bucaneve (Galanthus nivalis) e la sua forma peculiare è una delle sue caratteristiche più sorprendenti. Questo fiore è in grado di crescere in terreni innevati, il che lo rende una pianta da esterno perfetta per le temperature fredde e natalizie. Anche così, se decidiamo di averlo dentro casa, dobbiamo stare attenti alle zone umide, poiché non le piacciono.

Potrebbe interessarti anche questo articolo sulle piante da esterno resistenti al freddo e all’ombra.

stella del cavaliere

L’ Hippeastrum è una tipica pianta natalizia che può essere di diversi colori e attira l’attenzione per i suoi grandi fiori. Le stelle del cavaliere rosso sono spesso usate per decorare gli ingressi delle case durante questi tempi magici. Inoltre, come il cactus di Natale, fiorisce in inverno.

Se vuoi saperne di più sulla pianta di amaryllis o amaryllis e sulla sua cura, non esitare a consultare questo articolo.

Ciclamino

Il fiore di ciclamino, noto anche come viola persiana o alpina o con il nome scientifico di Cyclamen persicum, è un fiore natalizio che conosce molteplici varietà di colori e, anno dopo anno, sta guadagnando importanza quando si tratta di decorare la nostra casa per questi datteri.. Infatti, la sua variazione di colore rosso è in competizione con la stella di Natale come principale fiore di Natale.

Vi lasciamo quest’altro articolo correlato sulla cura del ciclamino, il genere a cui appartiene la pianta della violetta persiana.

rosa rossa

Anche se forse non è proprio uno dei fiori di Natale, una rosa rossa (Rosa canina) è sempre elegante ed è sia un buon regalo che un buon metodo di decorazione per la nostra casa. Pertanto, vogliamo chiudere questo articolo sui fiori e le piante di Natale con la rosa rossa, poiché sarà perfetta come centrotavola o per portare freschezza al luogo. Inoltre possiamo abbinarlo anche ad altre rose bianche per giocare un po’ con i colori del Natale.

Se desideri leggere altri articoli simili a Fiori e piante di Natale, ti consigliamo di visitare la nostra categoria >Decorazione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.