Piante

Fiori di campo: nomi e foto

Vuoi saperne di più sul mondo vegetale? In EcologíaVerde vogliamo aiutarti ad ampliare le tue conoscenze sulle diverse specie di piante selvatiche che puoi vedere durante le tue passeggiate in campagna, nei negozi specializzati o nei parchi e giardini. Molti di questi tipi di fiori di campo sono apprezzati non solo per la loro bellezza e profumo, ma anche per le loro proprietà medicinali e persino culinarie.

Ci auguriamo che questa selezione di 28 fiori di campo con nomi e foto sia molto interessante per te e ti aiuti a scegliere quale sarà il prossimo compagno per decorare e dare vita alla tua casa. Abbiate il coraggio di dare un’occhiata a questo elenco pieno di fiori selvatici conosciuti in tutto il mondo e scoprire fotografie di bellissimi fiori.

Allium ursinum o aglio d’orso

Si tratta di una specie di aglio, specificamente noto come aglio d’orso. È una delle piante selvatiche commestibili utilizzate per il suo valore medicinale come antibiotico naturale. Inoltre, questa è una delle piante da campo tipiche delle aree forestali umide, come i boschi di querce o faggi.

Andryala agardhii o sesamo di montagna

Appartenente anche alla famiglia delle Compositae, questa pianta, comunemente nota come sesamo di montagna, presenta foglie alterne grigio-verdi e fiori gialli. Fiorisce durante l’estate, generalmente su affioramenti sassosi e rocciosi, come potete vedere in questa immagine.

Anagallis o anagalis

Sebbene l’ anagalis, così è comunemente conosciuta questa pianta ed è un nome molto simile al suo nome scientifico, di solito produca fiori con una vasta gamma di colori, è uno dei fiori selvatici rosa più riconosciuti per il suo alto valore estetico. Allo stesso modo, è anche usata come pianta medicinale per curare problemi come l’epilessia. Di solito cresce in terreni asciutti e sabbiosi ed è originaria dell’Europa.

Anemone ranunculoides o anemone di mare

Questa pianta selvatica che fiorisce dalla fine dell’inverno e durante la primavera ed è tipica dell’Europa, in particolare del Mediterraneo. È comunemente noto come anemone e presenta fiori di campo bianchi, viola, blu, rossi e gialli.

Antirrhinum barrelieri o bocca di leone

Conosciuto anche come vitelli dalle foglie strette, coniglietti o bocche di leone, questa pianta selvatica dai fiori rosa appartiene alla famiglia delle Escrophulariaceae. I suoi steli sono eretti, le sue foglie lineari ed i suoi fiori hanno un caratteristico colore rosa intenso. È tipico dei terreni calcarei e rocciosi. Il suo periodo di fioritura è piuttosto ampio, dalla fine dell’inverno alla fine della primavera.

Arenaria montana o arenaria

Con il nome popolare arenaria, erba spinosa o ala di mosca, questa pianta è un’erbacea che ha origine nelle zone montuose dell’Europa sudoccidentale. È tipico dei terreni sassosi e rocciosi, essendo una specie di altezza ridotta, quasi sempre inferiore a 20 cm, e con struttura ampiamente ramificata. I suoi piccoli fiori, di circa 2 cm, sono molto suggestivi per il loro colore bianco limpido, con un centro verde chiaro.

Bellis perennis o margherita

La margherita comune è uno dei fiori di campo più conosciuti al mondo. È originario dell’Europa e del Nord Africa. Viene generalmente utilizzato per il suo valore ornamentale, ma ha iniziato ad essere utilizzato anche in cucina. Inoltre, ha proprietà diuretiche e curative. Di solito cresce nei prati e nelle zone con erba abbondante.

Ti invitiamo a scoprire i diversi tipi di margherite, così come la cura di base delle margherite.

Centaurea ornata o apri pugno

Detta anche apritrice, appartiene alla famiglia delle Compositae ed ha fusti eretti e frondosi, foglie alterne e fiori in capitoli gialli terminali. Questo fiore selvatico di solito cresce lungo i bordi delle strade tra la primavera e l’estate.

Chondrilla juncea o cicoria dolce

È molto meglio conosciuto con il suo nome comune: cicoria dolce. Si tratta di una pianta selvatica che, più precisamente, è una pianta erbacea biennale o perenne, presenta fusti canneti, foglie alterne e fiori a capitoli gialli.

Crocus sativus o zafferano

Lo zafferano è una delle piante selvatiche più apprezzate nel mondo culinario per il suo sapore e aroma amaro. Coltivarli è un processo molto delicato, motivo per cui è uno dei fiori selvatici più costosi al mondo. Inoltre presenta campanule viola molto caratteristiche nonostante le sue piccole dimensioni.

Diplotassi erucoides o dente di leone bianco

Il bruco selvatico o il dente di leone bianco, nomi comuni di questa pianta selvatica commestibile, di solito cresce facilmente nei frutteti, nei sentieri e persino nei vigneti. Era usato crudo per le insalate e per le sue proprietà digestive e disintossicanti.

Erica erigena o erica irlandese

La cosiddetta erica irlandese è una delle piante selvatiche con fiori a forma di campana rosa o viola che è più caratteristica delle zone scoscese o dei burroni. Inoltre, il suo colore spicca non solo sulla pietra, ma anche sulla neve, poiché resiste molto al gelo in quanto fiorisce durante l’inverno.

Jurinea humilis o roccia arzolla

Questa pianta selvatica rizomatosa perenne, nota come rock arzolla, è caratterizzata da foglie intere altamente segmentate e fiori tubolari di un’ampia varietà di colori che vanno dal bianco al malva. È normale trovarlo in aree di prati o boscaglia. La sua stagione di fioritura inizia all’inizio dell’estate.

Ilex aquifolium o agrifoglio

L’agrifoglio comunemente chiamato o falso vischio è una pianta diventata simbolo del Natale. È un piccolo albero a crescita lenta che raramente supera i 10 metri di altezza. È meglio conosciuto per i suoi piccoli frutti rossi, che sono tossici e dovrebbero essere evitati dai bambini o dagli animali domestici che li ingeriscono. I suoi fiori, anche se meno apprezzati, sono di piccole dimensioni ma molto graziosi, di un bianco più puro o maculati a seconda che siano maschili o femminili. Fiorisce in primavera e accoglie posizioni semiombreggiate.

Qui puoi saperne di più su Holly Care.

Rododendro o rododendro

Il rododendro è una pianta di origine asiatica, in particolare dell’area himalayana. È uno dei fiori di campo viola, rosa e bianchi più apprezzati per il suo alto valore ornamentale. Tuttavia, è sconsigliato piantare in luoghi pubblici poiché i suoi fiori rilasciano una certa tossina dannosa per i più piccoli.

Reichardia picroides o coconilla

Comunemente conosciuta come cosconilla, questa pianta selvatica fiorisce tutto l’anno ed i suoi fiori sono sempre gialli. Inoltre è tipico dei prati e dei luoghi aperti o sgomberati. La coconilla è usata nella medicina naturale tradizionale per curare e proteggere il fegato.

Smyrnium olusatrum o sedano di cavallo

Comunemente conosciuta come sedano equino, questa pianta erbacea, tipica degli anfratti e delle sponde dei fiumi, è una delle piante selvatiche commestibili ampiamente utilizzate sia per le sue proprietà diuretiche che per la vitamina C. Inoltre i suoi frutti sono usati come condimento per pietanze come insalate o piatti di riso.

Tagetes erecta o fiore di Cempasúchil

Il fiore di Cempasúchil o tagete, nome comune di questa specie originaria del Messico e dell’America Centrale, è uno dei fiori più rappresentativi del Giorno dei Morti. Questo fiore dai colori vivaci che vanno dal giallo al rosso fiorisce in autunno. È uno dei fiori selvatici commestibili più consumati in Messico. Può essere consumato crudo come condimento per i tamales, nelle zuppe e anche negli infusi. Il suo sapore è abbastanza caratteristico, con un tocco dolce e agrumato.

Taraxacum officinale o dente di leone

Un altro dei fiori selvatici più conosciuti è il tarassaco, che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Anche se molti la chiamano erba infestante, ha fiori gialli con proprietà curative. Inoltre, la sua forma di dispersione dei semi è molto caratteristica. Le sue fragili cypselas sono spinte dal vento creando un’atmosfera quasi magica.

In questo video puoi saperne di più sul dente di leone e sulle sue proprietà salutari.

Tribulus terrestris o cardo

Forse è una delle piante selvatiche meno conosciute al mondo. È noto come caltrop e ha foglie composte e fiori solitari con un massimo di 5 petali gialli e bianchi. Questa pianta selvatica fiorisce tutto l’anno lungo i bordi delle strade.

Tussilago farfara o piede di cavallo

Quello noto come piede o chiodo di cavallo è uno dei fiori gialli di campo utilizzati come ingrediente nelle insalate per il suo aroma e sapore. Inoltre, può essere utilizzato anche nelle infusioni per migliorare le condizioni respiratorie come l’asma.

Ophrys lutea o orchidea dell’ape del miele

Appartenente alla famiglia delle Orchidee, questa pianta selvatica dai fiori gialli può raggiungere un’altezza di 9 centimetri. Il periodo di fioritura dell’orchidea delle api mellifere è in primavera e di solito cresce nei prati o nelle aree di macchia.

Papaver rhoea o papavero selvatico

Il papavero selvatico è uno dei fiori di campo più famosi per i suoi fiori a forma di campana, di colore rosso intenso. Crescono fino a raggiungere quasi i 50 cm di altezza. Inoltre da esso viene estratto il lattice di oppio, che viene utilizzato per produrre la morfina.

Parentucellia latifolia o incomprensibile

Questa pianta erbacea annuale appartiene alla famiglia delle Labiate. Il suo nome comune è incomprensibile e ha fusti semplici, rossastri, eretti. I suoi fiori sono molto piccoli, sono raggruppati in infiorescenze e vanno dal rosso al viola. Tendono a crescere nelle praterie e nelle aree rocciose durante la primavera.

Portulaca oleracea o portulaca

Questa pianta è usata per le sue proprietà medicinali. Tra questi spiccano la sua ricchezza di omega-3 e il suo utilizzo come antinfiammatorio. Sebbene portulaca, il suo nome comune, abbia solitamente piccoli fiori gialli vistosi, esiste una varietà, Portulaca oleracea grandiflorun, che vanta fiori ancora più vistosi e multicolori.

Ti invitiamo a saperne di più con questo altro post su Purslane: proprietà e a cosa serve.

Lavandula officinalis o lavanda

La lavanda, nota anche come lavanda, è una pianta selvatica di tipo semi-arbusto. Questa pianta è molto caratteristica per i suoi fiori di campo viola e il suo aroma. È una pianta in grado di adattarsi senza problemi a qualsiasi tipo di terreno e può essere coltivata sia in giardino che in vaso. Inoltre, ha proprietà medicinali.

Se ti piace questa pianta, qui puoi scoprire 12 tipi di lavanda.

Lupinus hispanicus o alberjón

Questi fiori di campo blu appartengono alla famiglia dei legumi. Sono anche chiamati alberjón, fagiolo lucertola, fagiolo lupo e titons.

Questa pianta ha steli eretti e pelosi, foglie composte e fiori disposti in vortici fino a 5 fiori. Questi possono variare di colore dal blu al viola chiaro. È anche tipico dei bordi delle strade e delle fioriture durante la primavera.

Thymus vulgaris o timo

Il timo è una pianta selvatica originaria del Mediterraneo. Anche di tipo cespuglioso come la lavanda, può arrivare fino a 40 cm di altezza. È molto facile da coltivare e produce piccoli fiori bianchi piuttosto sorprendenti. Se ti piace questa pianta, ti incoraggiamo a imparare come piantare il timo e la cura del timo.

Ora che conosci questi nomi e hai visto queste foto di fiori di campo, potresti essere interessato a scoprire 22 fiori primaverili.

Se desideri leggere altri articoli simili a Fiori di campo: nomi e foto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.