Piante

Come piantare i succulenti

Piante Succulente e cactus sono facili da coltivare, ma vanno piantate adeguatamente per sfruttarle al massimo della versatilità.

Le piante grasse popolari sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni, forme e colori di foglie, fiori e caratteristiche uniche.
Originari di climi stagionalmente aridi, come deserti, pendii montuosi o alti rami degli alberi della foresta pluviale, hanno sviluppato foglie carnose o steli in grado di immagazzinare l’umidità.
Nei climi invernali temperati, queste piante resistenti sono utilizzate come esemplari paesaggistici, piantagioni di fondamenta, coperture del terreno e sostituti dell’erba. Ma in quasi ogni parte del paese possono essere piantati in tutti i tipi di contenitori, all’interno o all’esterno, comprese ghirlande e arazzi.
COME PIANTARE I SUCCULENTI

 

COME PIANTARE I SUCCULENTI

Queste piante resistenti sono facili da coltivare, con cure minime. Sebbene necessitino di annaffiature occasionali, marciranno rapidamente se non vengono piantate in un giardino ben drenato o in vaso.
 I terreni pesanti nei giardini dovrebbero essere riempiti di materia organica, come compost o corteccia; tuttavia, questi generalmente si rompono man mano che si rompono.
Che stiano piantando nel terreno del giardino o in contenitori, i coltivatori esperti aggiungono anche sabbia grossolana, granito frantumato, pomice, graniglia di pollo o argilla espansa a caldo utilizzata per migliorare l’aerazione e la compattazione nei campi in erba.
Uno di questi aumenterà notevolmente il drenaggio e non si romperà mentre il materiale organico si rompe lentamente.
Alcuni hanno bisogno di protezione dal calore del sole di mezzogiorno, ma tutti prosperano con almeno alcune ore di sole in giardino o vicino a una finestra esposta a est, ovest o sud o con una luce artificiale molto intensa. Molti sono sensibili al gelo, mentre altri possono tollerare gelate leggere o anche gelate molto profonde.

Coltiva le tue piante 

La coltivazione di piante grasse dal seme richiede pazienza e possono essere necessari sei mesi o un anno o più per germogliare. 
Premere leggermente in terriccio ben drenato e coprire leggermente con sabbia; Coprire con pellicola trasparente per trattenere umidità e umidità (rimuovere temporaneamente se l’involucro diventa troppo umido) e posizionare il contenitore in una luce intensa ma indiretta. 
Evitare di spostare i semi mettendo il contenitore in una bacinella d’acqua a bagno; Acqua dal fondo secondo necessità fino a quando le piante non germogliano.
La maggior parte dei giardinieri inizia con piante mature, ma puoi facilmente coltivarne alcune come Aeonium e Crassulas da talee che possono essere essiccate alcuni giorni prima della semina, oppure tagliando o torcendo le foglie di Graptopetalum e molte Crassule e mettendole di lato. dello stelo. giù nel terriccio. Sempervivum,
Agave, Aloe, Yucca e altri possono essere propagati da offset chiamati “cuccioli” che crescono dalla loro base.

Come piantare le piante grasse

La maggior parte delle piante grasse ha radici fragili e poco profonde che sono facili da danneggiare, quindi fai molta attenzione quando scavi o rimuovi dai contenitori.

Scuoti delicatamente il terriccio in eccesso o usa le dita per allentare il terriccio.
Quando si piantano piante grasse, metterle nel terreno preparato (usando guanti per i tipi spinosi) e setacciare il terreno attorno alle loro basi, pigiandole delicatamente mentre procedi. 
  
Coprire la superficie del terreno con sabbia grossolana, ghiaia o altro pacciame inorganico e annaffiare molto delicatamente per stabilizzare il terreno attorno alle radici e alle basi delle piante.
Lascia asciugare le piante tra un ammollo e l’altro. Fertilizzare leggermente una volta all’anno con un fertilizzante multiuso a lento rilascio, permettendo alle piante di riposare per l’inverno.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *