Suggerimenti

Come realizzare un’imbottitura per piante o pacciamatura

Mantenere un giardino di casa in condizioni ottimali può essere un lavoro molto laborioso che richiede un monitoraggio costante che le condizioni siano ideali. Una tecnica per facilitare questo compito è quella del riempimento o della pacciamatura. È una tecnica ampiamente utilizzata negli orti biologici che, tra gli altri vantaggi, protegge le colture e il suolo.

Se hai un frutteto, un giardino o semplicemente piante di cui vuoi prenderti cura, continua a leggere perché in questo articolo di EcologíaVerde vedremo come fare un pacciame per le piante. con un semplicissimo passo dopo passo e ti spiegheremo anche i vantaggi e i vantaggi dell’utilizzo delle imbottiture

Cos’è la pacciamatura o imbottitura per le piante e i suoi benefici

L’imbottitura o pacciamatura è una tecnica utilizzata nell’agricoltura biologica in cui una barriera fisica fornisce protezione al suolo e impedisce lo sviluppo di erbe infestanti. Questa barriera consiste nel mettere uno strato di diversi materiali, sia organici che inorganici, sulla superficie del terreno, che impedisce il passaggio della luce e gli conferisce protezione contro forti sbalzi di temperatura e contro l’erosione.

I vantaggi della pacciamatura sono diversi, tra cui:

  • Impedisce la crescita delle erbacce nel giardino.
  • Fornisce protezione al supporto e ai microrganismi che lo abitano contro sbalzi di temperatura, venti o forti piogge.
  • Aiuta a mantenere le radici calde in inverno e fresche in estate.
  • Aiuta a ridurre la perdita d’acqua per evaporazione e ombreggia il terreno, consentendo di mantenere l’umidità nel substrato. Pertanto, la pacciamatura aiuta a risparmiare acqua nelle colture.
  • La pacciamatura con materiale organico aiuta la fertilità del suolo, poiché i suoi elementi si decompongono e vengono inglobati nel terreno sotto forma di humus.
  • Aiuta ad aumentare la biodiversità e l’attività biologica presente nel suolo.

Scopri di più Tecniche di agricoltura biologica in questo altro articolo di EcologíaVerde.

Tipi di imbottitura per piante o pacciamatura: organica e inorganica

Esistono due tipi fondamentali di pacciame per piante e questi sono organici e inorganici:

imbottitura organica

Questo tipo di pacciamatura utilizza esclusivamente materiali organici, come muschio di torba, pacciame di foglie, letame decomposto, paglia, compost, segatura, corteccia, trucioli di legno o erba secca. Il vantaggio di questi tipi di pacciame è che forniscono anche miglioramenti al suolo in termini di fertilità.

Ad esempio, un pacciame di corteccia di pino non solo protegge il terreno, ma lo acidifica anche. È inoltre possibile utilizzare un pacciame di rami sminuzzati di piante sane e prive di malattie. Un altro modo per pacciamare è applicare uno strato sottile di erba tagliata secca o utilizzare le foglie cadute degli alberi a foglie caduche.

Un altro tipo di pacciamatura organica che funziona molto bene è quella del cippato e della corteccia, ma con almeno due anni di età, poiché la corteccia giovane tende ad assorbire l’azoto dal terreno quando si decompone. Un’altra opzione, se useremo cortecce giovani, è quella di applicare del fertilizzante minerale azotato.

La pacciamatura organica è sempre la più consigliata, poiché si decompongono e apportano ulteriori miglioramenti al terreno, come l’apporto di nutrienti.

imbottitura inorganica

Questo tipo di pacciamatura utilizza materiali inorganici, come ghiaia, ghiaia, marmo, pietrisco di ceramica, argilla espansa, roccia vulcanica o pietre in genere. Tuttavia, questi tipi di materiali non forniscono i miglioramenti di quelli organici. Imbottitura o muching realizzati con pietre sono adatti su terreni in pendenza e intorno a pluviali.

Come realizzare un’imbottitura per piante o pacciamatura passo dopo passo

Si consiglia di pacciamare prima che l’albero o la pianta inizi a germogliare. In questo modo, la nuova pianta sfrutterà al meglio l’apporto di nutrienti o il miglioramento del terreno che verrà prodotto. Quando ci riferiamo al nostro frutteto, vaso o orto, l’ideale è farlo a fine inverno, poco prima di iniziare le coltivazioni, e possiamo ripeterlo a fine estate.

I passaggi per realizzare una pacciamatura o imbottitura per frutteto o piante in genere sono:

  1. Rimuovere le erbacce e allentare il terreno con una zappa, lasciando il terreno sciolto in modo che i materiali e gli integratori che forniamo penetrino meglio.
  2. Aggiungere il materiale e distribuirlo in un’imbottitura con uno spessore compreso tra 10 cm e 15 cm.
  3. Aggiungi microrganismi, che faciliteranno la decomposizione della materia organica e l’assorbimento dei nutrienti da parte della pianta.
  4. Aggiungi i nutrienti di cui la pianta ha bisogno.
  5. Con un rastrello o un coltivatore, seppellisci i microrganismi e il compost e mescolali.
  6. Innaffia il raccolto.

Quindi il tuo pacciame o imbottitura per il giardino o le piante sarà pronto.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come pacciamare le piante, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.