Apocynaceae

Laurel rosa Villa Romaine.


Alloro Rosa Villa Romaine

Alloro rosa Villa Romaine, Nerium oleandro Villa Romaine


Botanica

Nome latino: Adelfa Nerium “Villa Romaine”

.
Famiglia:
Apocynaceae

Origine : Nord Africa

Tempo di fioritura: per tutta l’estate

.
Colore del fiore: rosa rosa

.
Tipo di impianto :
Impianto mediterraneo

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
da 150 a 250 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistente fino a -15°C
.
Esposizione: da soleggiato a mezz’ombra

.
Tipo di terreno :
leggero e drenante

.
Acidità del suolo:
tollerante
.
Umidità del suolo:
normale ad asciugare
.
Impiego:
solido, in vaso Impianto, in vaso: molla

.
Metodo di propagazione:
talee


Generale

Oleandro, Nerium Oleandro è una pianta mediterranea della famiglia delle Apocynaceae. Originario della costa meridionale del Mar Mediterraneo, il Nerium Oleander cresce naturalmente nei boschi, soprattutto su terreni minerali e leggeri, relativamente irrigati.

L’oleandro di Nerium “Villa Romaine” è probabilmente la varietà di oleandro più resistente oggi esistente. Può essere coltivata in campo in quasi tutta la Francia, mentre la maggior parte delle altre cultivar sono confinate in contenitori e protette in inverno.


Descrizione di Adelfa Nerium “Villa Romana”

L’oleandro della “Villa Romaine” è un vigoroso cespuglio che può raggiungere i 2 o 3 m di altezza e i 2 m di larghezza. Tuttavia, viene spesso potato per mantenerlo più compatto. Le foglie sono lunghe, forti, appuntite e raggruppate in coppie o gruppi di 4. La foglia è verde scuro, più chiara sotto. Il fogliame è sempreverde. I fiori fioriscono da giugno a settembre, abbondanti per tutta l’estate. I fiori sono di un colore rosa tenue, con 5 petali leggermente disturbati. Il centro del fiore è segnato da stami più scuri e i boccioli del fiore sono di un rosa pronunciato. I fiori e i boccioli sono disposti in grandi infiorescenze terminali.


Coltivazione dell’oleandro Villa Romaine

Il Nerium Oleander “Villa Romaine” è facile da coltivare. È noto per essere resistente a -15°C, alcuni esperimenti lo portano addirittura a -17°C. Le foglie sono generalmente danneggiate da -8°C in su, ma il suo vigore naturale gli permette di rinnovarle rapidamente in primavera. Le forti gelate possono distruggere alcuni rami, ma tollerano una ricrescita significativa, che è raccomandata ogni 4 o 5 anni.

L’oleandro di Villa Romaine è tollerante al ph del suolo, sopporta sia i terreni leggermente acidi che quelli calcarei, ma d’altra parte richiede che il terreno sia relativamente ghiaioso, cioè drenante. L’oleandro non tollera i terreni dove l’acqua non drena. Questa è la condizione perché sia resistente.

La Villa Romaine Oleander viene piantata in giardino in primavera, esposta al sole e se possibile protetta dai gelidi venti invernali. Quando si pianta, una miscela di terriccio e sfere di argilla espansa o ghiaia grossolana, mescolata al terreno, creerà un drenaggio significativo. Inoltre, una pacciamatura a forma di cupola intorno alla base, aggiunta in autunno, proteggerà le radici dal freddo e permetterà all’acqua di defluire dalla zolla.

L’oleandro, anche se resistente alla siccità, ha bisogno di quantità regolari e abbondanti di acqua in estate per fiorire in abbondanza.


Cura della Villa romana Oleandro

Se coltivato in contenitore, il fertilizzante viene applicato ogni due settimane per garantire una migliore fioritura.

La Villa Romaine Oleander è meglio piantata all’inizio della primavera, prima della fioritura, che le permette di ramificarsi e di rimanere compatta.

Ogni 4 o 5 anni, una severa potatura, un reimpianto ringiovanisce il cespuglio, che tenderebbe a staccarsi dalla base.


Moltiplica il tuo oleandro

L’oleandro di Nerium si moltiplica facilmente quando viene tagliato. I tagli sono effettuati con un tacco. Le talee, lunghe circa 20 cm, possono essere realizzate con legno giovane, ancora abbastanza verde, o con rami semichiari o da agosto in estate. Le talee non hanno né fiori né foglie, ad eccezione delle 2 foglie superiori. Gli steli vengono introdotti su ¾ in un vaso profondo con una miscela di sabbia e compost. Sono tenuti all’ombra e al caldo, abbondantemente annaffiati. Le giovani piante non vengono trapiantate nel terreno fino alla primavera successiva.


Specie e varietà di Nerium

Oleandro Nerium Album, grandi fiori bianchi

Nerium oleandro Nerium Luteum Plenum crema e fiori doppi
.
Alloro rosa Nerium Signora Fred Roeding salmone e fiori doppi

Nerium oleander Atlas, atlante a fiore singolo rosa e Nerium oleander Cavalaria, a fiore doppio rosa sono altre due varietà relativamente resistenti

Mappe di piante dello stesso genere

  • Nerium oleandro , Alloro

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *