Apocynaceae

Rosa del deserto, baobab


Rosa del deserto, falso baobab

Pianta succulenta dall’aspetto strano e dalla fioritura delicata, la rosa del deserto è un tema eccezionale che delizierà tutti gli amanti delle piante originali.


Botanica

Nome latino: Adenio obesum Sinonimi : Adenio arabico, Nerium obesum
Famiglia:
Apocynaceae

Origine: Africa orientale e sud-occidentale

Tempo di fioritura: estate

.
Colore del fiore: rosa, bianco, rosso

.
Tipo di impianto :
fiore

Tipo di vegetazione : succulente perenni
e succulente
Tipo di fogliame: perenne

Altezza: 1,50 m Tossicità: linfa tossica


Piantagione e coltivazione

Resistenza: 15°C

.
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno:
limoso, leggero

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
secco Uso: pentola

.
Piantare, reimpiantare:
molla

Metodo di propagazione: semina a caldo a 20°C, talee di fusto in estate
.
Malattie e parassiti :
afidi


Generale

Pianta succulenta dall’aspetto strano e dalla fioritura delicata, l’Adenio è un tema eccezionale che delizierà tutti gli amanti delle piante originali.


Un mini-baobab

L’adenio ( Adenio obesità ) appartiene alla famiglia delle Apocynaceae. L’adenio è una siepe perenne originaria delle regioni semiaride dell’Africa orientale e sud-occidentale ed è una pianta originale sotto molti aspetti. La sua base, gonfia e talvolta parzialmente interrata, da giovane assume la forma di una bottiglia molto caratteristica, dandogli l’aspetto di un piccolo albero. I ramoscelli sottili e inbred hanno gruppi di foglie ovali di colore verde brillante sulle punte. I fiori, di 5 cm di diametro, simili a quelli dell’oleandro, compaiono in estate. A seconda della cultivar, possono essere bianche, rosa o addirittura rosse e si dispiegano al centro delle foglie. Nel suo ambiente originale, l’impianto può raggiungere un’altezza di 2 metri per un’estensione di 1,5 metri.

Alcuni soggetti sono coltivati come bonsai molto ornamentali, altri in vasi, serre o verande luminose, ma sempre isolati per poter apprezzare appieno la particolarità della pianta.


Consigli per la crescita

L’adenio non è una pianta resistente, quindi dovrebbe essere coltivata in serra, in serra o in serra dove la temperatura non scenda al di sotto dei 10°C.

L’adenio non tollera l’umidità in eccesso, che porta alla sua rapida perdita. Piantatelo in un vaso di terracotta che favorisce il drenaggio dell’acqua e permette lo scambio di gas. Sul fondo del vaso, fare uno spesso strato di palline di argilla equivalente a circa il 20% del volume totale del vaso. Realizzare un substrato di marna, terreno leggermente calcareo e perlite o sabbia a grana media. Mettete il vostro Adenio in pieno sole con qualche ora di luce solare non bruciata al giorno. L’irrigazione deve essere moderata in tutte le circostanze e la miscela deve asciugare completamente tra una operazione e l’altra. Smettere di annaffiare in inverno, a meno che la pianta non stia crescendo in una serra, nel qual caso dovrebbe essere annaffiata quando la base inizia a raggrinzirsi. Ricordati di non lasciare mai acqua nella tazza. Per questo tipo di piante è sempre meglio immergerle che innaffiarle.

Durante la stagione della crescita, applicare il fertilizzante ogni 10 giorni per favorire la fioritura.

Nelle regioni più clementi del nostro paese, possiamo cercare di coltivare l’Adenio in pieno sole su un terreno molto ben drenato, se possibile in cima a una collina, in un terreno povero, sassoso o sabbioso che non dovrebbe trattenere l’acqua in nessun caso. L’adenio è una pianta succulenta, quindi i suoi tessuti sono molto sensibili al gelo. Dovrebbe essere protetto in inverno, soprattutto in caso di freddo. Attenzione alla pacciamatura, che potrebbe trattenere l’acqua alla base della pianta e farla marcire; preferite circondarla con un velo invernale.

Come per il rinvaso, è necessaria un’annaffiatura moderata durante la stagione della crescita e permette alla natura di fare il suo corso in inverno.


Moltiplicazione

La semina è il metodo di propagazione più sicuro. Si pratica in primavera in una mini serra riscaldata a 21° minimo in un substrato molto leggero e in piena luce.

Il trapianto delle piantine nei singoli vasi verrà effettuato quando avranno raggiunto la dimensione di 5 cm. Anche il taglio del gambo è possibile, ma più casuale, viene effettuato in estate dopo l’asciugatura della ferita del gambo, direttamente in un pozzo che contiene un substrato molto leggero.


Specie e varietà di adenio

Il genere è composto da una sola specie.
Adenium obesum multiflorum , certamente una delle sottospecie con i fiori più belli

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.