Betulaceae

Nocciola, Fogna, Avelina


Nocciola, cucito, nocciola

Nocciole

Il Corylus avellana è un albero ornamentale, che produce nocciole e talvolta anche tartufi. Essendo una specie autoctona e rispettosa della biodiversità, le sue varietà migliorate sono tuttavia altamente desiderabili. Magnifico nella sua forma naturale come parasole, può essere utilizzato anche in siepi o boschetti.


Botanica

Nome latino: Corylus avellana

.
Famiglia: Betulaceae
Origine: Europa, Asia Minore, Algeria

.
Il tempo di fioritura :
i gattini appaiono in pieno inverno, qualche settimana prima dei glomeruli che sono i fiori femminili
.
Colore del fiore: giallo gattini maschi
.
Tipo di pianta : arbusto a medio accrescimento
.
Tipo di vegetazione : cespuglio

.
Tipo di fogliame: deciduo
.
Altezza: da 2 a 5m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistente fino a -18°C
.
Esposizione: da soleggiato a semiombra

.
Tipo di terreno :
molto tollerante
.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a basico
.
Umidità del suolo :
normale

.
Utilizzo: singolarmente, in coppia, in siepi, boschetti, colture di frutta
.
Piantumazione, reimpianto: dall’autunno a marzo
Metodo di propagazione:
Taglio in novembre, aspirazione, stratificazione, semina, ma le nocciole risultanti sono più piccole di quelle ottenute per taglio o stratificazione Potatura: Il diradamento può essere effettuato regolarmente per arieggiare la pianta In autunno inoltrato, tagliare i rami che causano problemi.

Malattie e parassiti : Larve di balanina o nocciole ” Carica una foto


Generale

Corylus avellana , nocciola o corriere, è un arbusto che appartiene alla famiglia Betuláceas, quindi è imparentato con la betulla. Diffusa in Europa e in Asia, è una specie autoctona presente in quasi tutta la Francia, in particolare lungo i margini delle foreste o nelle radure. Le sue varietà migliorate sono eccellenti produttrici di nocciole o di ammirevoli arbusti ornamentali. Produce anche tartufi.


Descrizione della nocciola comune

Il Corylus avellana è un arbusto con più fusti basali. Cresce relativamente velocemente e succhia abbondantemente, producendo rapidamente steli lunghi, dritti e flessibili. I suoi rami principali si addensano e si diramano ampiamente. Acquisisce poi una bella silhouette ad ombrello.

Foglie e germogli si alternano, formando dei bei ramoscelli eleganti. Le foglie sono grandi, da 5 a 12 cm di diametro, quasi rotonde, cordate e finemente dentate, leggermente pelose.

La fioritura avviene da gennaio a marzo. La nocciola comune è monoica, ma i fiori maschili e femminili sono separati, e i fiori maschili sbocciano prima di quelli femminili: un processo studiato per limitare l’autofecondazione. I fiori maschili sono disposti in gattini gialli o arancioni lunghi 10 cm e sono molto decorativi. Si sviluppano sul legno dell’anno precedente.

I fiori femminili sono piccoli, piuttosto all’estremità del ramo, verdastri ma decorati in stili rosso vivo. La fertilizzazione è fornita dal vento.

I frutti, le nocciole, sono avvolti in brattee di foglie. Normalmente sono piuttosto rotonde, ma le varietà incrociate con Corylus massimizzano la produzione di frutti più lunghi. Sono ricchi di omega 3 e vitamina E. La nocciola è talvolta coltivata in modo intensivo, soprattutto in Turchia e in Spagna. Si conservano bene quando sono asciutti, ma sono assolutamente deliziosi quando sono freschi e ancora succosi.

Tartufo di nocciola: Nelle sue radici, Il Corylus avellanase è messo in simbiosi con funghi micorizzati, in particolare con diverse specie di tartufi tra cui Tuber melanosporumet Tuber uncinatum . È possibile acquistare le nocciole tartufate (già micorizzate dal tartufo) da produttori specializzati.

.


Scelta delle varietà di nocciole


Avere un sacco di nocciole

Le nocciole sono buone produttrici di polline se ben esposte al sole, ma poiché i fiori maschili e femminili sono sfalsati, per ottenere un massimo di nocciole, è necessario scegliere una varietà produttiva e associarla ad un’altra varietà (decorativa o meno) in una fioritura leggermente successiva. Pertanto, un paio di noccioli non dovrebbero fiorire contemporaneamente.

Varietà ad alto rendimento

  • Corylus avellana Feriale: varietà francese recente e precoce.
  • Corylus avellana Pauetet: varietà spagnola, eretta e molto produttiva con un raccolto a metà stagione.
  • Corylus avelana Webbs Cobb prezzo: con grandi frutti in grandi quantità, è ben adattato al nord della Francia.
  • Corylus avellana Segorbe: elevata resa per questa varietà di nocciola francese piuttosto precoce, che è anche un buon impollinatore.
  • Corylus avelana Nottingham: varietà molto produttiva con piccoli frutti facili da aprire.
  • Corylus avelana Halls Giant o Bolwillers Wonder, con la sua fioritura tardiva è un eccellente impollinatore, ma anche un buon produttore.
  • Corylus avelan un rosso Zellers, le cui giovani foglie sono viola, è bello e fruttuoso.
  • Corylus avelana Long dalla Spagna, è una varietà più tardiva e più piccola, ma produttiva.
  • Corylus avellana Butler, è una varietà americana con buone noci rotonde.


Alberi decorativi in noce

  • Corylus avellana Maxima Purpurea, il magnifico nocciolo viola, quasi nero in piena stagione e produttore di nocciole lunghe.
  • Corylus avellana Contorta è la bella nocciola attorcigliata, di cui ora esiste anche una varietà rosso porpora Magestic.
  • Corylus avellana Aurea con foglie giovani gialle e gattini arancioni, da piantare in un luogo più ombreggiato
  • Twister hazelnut corylus: alto 1,5 m, questa nocciola nana ha anche ramoscelli a spirale
  • Corylus avelana Laciniata, con foglie sorprendentemente rotonde e profondamente seghettate


Come coltivare e utilizzare la nocciola comune?

Il Corylus avellana , in quanto pianta autoctona, mostra una grande facilità di coltivazione e di recupero dopo il trapianto. È meglio trapiantare da novembre a marzo, possibilmente da cespugli a radice nuda.

Gli alberi di nocciole hanno bisogno di essere esposti al sole o all’ombra per dare i loro frutti. Tuttavia, tollerano anche l’ombra. Le varietà rosse sono più scure al sole e le varietà dorate preferiscono l’ombra.

Il nocciolo è molto tollerante alla natura del terreno, preferendo il terreno ricco, limoso e leggermente acido a quello basico. Gli piacciono le condizioni medie di umidità del suolo. Dovrebbe essere innaffiato solo l’anno successivo al trapianto.

È bella, soprattutto quando fiorisce nei maschi, da sola o in coppia, ben esposta al centro del giardino e lasciata nella sua forma naturale. Come una foglia, poi funge da ombrello. Tuttavia, il suo sforzo può essere semplificato riducendo il numero di rami e rimuovendo regolarmente i nuovi germogli ai bordi. Gli alberi di nocciolo sono molto facili da potare e possono anche essere usati come parte di una siepe.

Verme del nocciolo o balanín de la nuez : il balanín de la nuez è un piccolo coleottero che si sviluppa rovinando parte del fogliame e delle nocciole utilizzate per lo sviluppo larvale. Il controllo biologico è fatto:

  • scuotendo i rami in primavera e agosto-settembre su una foglia chiara a terra: gli astore adulti cadono e possono essere schiacciati.
  • mettendo un cerchio di colla intorno ad ogni stelo nel mese di febbraio-marzo per evitare che il curculione si arrampichi sui tronchi. Sverna nei 15 cm di terreno sotto il nocciolo.
  • raccogliendo ogni anno le nocciole con i buchi che cadono prematuramente in agosto e bruciandole prima che il balanin esca.


Come moltiplicare il nocciolo?

Le nocciole germinano, ma non producono un cespuglio identico al genitore. Le varietà nominate si propagano per innesto o più semplicemente per rigetto del fusto (leggermente radicato) in novembre, o per talea.


Specie e varietà di Corylus

11 specie di questo genere

  • Corylus colurna , la nocciola bizantina
  • Corylus maxima , nocciola grande con noci lunghe
  • Corylus sieboldiana , Nocciola Manciuria
  • Corylus heterophylla , Nocciola giapponese
  • Corylus chinensis , Nocciola cinese
  • Corylus ferox , nocciola tibetana, nocciola spinosa

Mappe di piante dello stesso genere

  • Corylus colurna , Nocciola bizantina, Fogna orientale, Nocciola turca

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *