Famiglie

Giglio leopardo


Giglio leopardo


Botanica

Nome latino: Lilium pardalinum

.
Famiglia: Liliaceae
Origine : America del Nord


giugno-luglio

.
Colore del fiore: rosso-arancione

.
Tipo di impianto :
Impianto a bulbo

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 0,80 a 2m


Piantagione e coltivazione

Resistenza : Resistenza: molto resistente, -28 °C

.
Esposizione:

.
Esposizione: wi-day-cloudy”> semi-ombreggiata

.
Tipo di terreno :
ricco e umido

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente basico
.
Umidità del suolo:
da normale a freddo Uso: massivo

.
Piantare, reimpiantare:
da agosto a ottobre, da marzo ad aprile

.
Metodo di propagazione:
Scale, divisioni, semina

.
Malattie e parassiti :
criocera giglio


Generale

Lilium pardalinum , il giglio leopardo è una pianta bulbosa che appartiene alla famiglia delle Liliaceae. È originario del Nord America, distribuito lungo la costa del Pacifico. Cresce in zone semi aperte su terreni ricchi e freschi, vicino a ruscelli o in prati umidi.

Tra le circa cento specie di gigli botanici della zona temperata, Lilium pardalinum , una bella e vigorosa specie di giglio turbante, è una delle più facili da coltivare. Questo è quello che scegliete se il vostro giardino è fresco o umido.


Descrizione del Giglio Leopardo

Il Lilium pardalinum è una specie vigorosa. Il suo bulbo ha scaglie spesse, lunghe e strette, di solito frammentate. Ha più la forma di un rizoma squamoso che di un bulbo di giglio come lo immaginiamo. E infatti, soprattutto per le forme più comunemente coltivate, il Lilium pardalinumde si divide rapidamente in colonie.

I suoi steli sono rigidi, con un’altezza che va da 90 a oltre 200 cm. Le sue strette foglie lanceolate sono distribuite lungo il fusto. Sono più o meno strette, a seconda del clone, ma anche dell’esposizione alla luce: strette e diritte al sole, larghe e piatte all’ombra. La fioritura apicale avviene a giugno o luglio. I gigli dal naso di leopardo sbocciano in mazzi da 1 a 25 fiori a forma di turbante.

I suoi boccioli di fiori sono lunghi e di colore rosso scuro. Quando sono aperti, i tepali, lunghi da 3,5 a 10 cm, si curvano verso l’alto. Il fiore si appende, i tepali si alzano, i lunghi stami si abbassano. I tepali sono giallo-arancio, con il marrone alla base e il rosso vivo o arancione all’esterno. Salvo casi eccezionali, Il Lilium pardalinuma richiede un’impollinazione incrociata per produrre i suoi semi piatti.

Piuttosto variabile, a seconda della sua precisa origine, è suddivisa in 5 sottospecie, ma con tutti i possibili intermediari

Lilium pardalinum subsp. Wigginsii , alto 1,70, che divide poco e non produce una grande massa.

Lilium pardalinum subsp. pardalinum( L. harrisianum ), il più facile da coltivare. Forma grandi colonie con steli lunghi fino a 2,50 cm.

Lilium pardalinum subsp. Vollmeri , con fiori più rossi, alti fino a 1,70 m, cresce meno delle sottospecie precedenti.

Lilium pardalinum subsp. Pitkinense , alto 2m, forma piccole colonie, fiori più piccoli.

Lilium pardalinum subsp. Shastense , alto fino a 2,10, si moltiplica male, con fiori gialli.


Come crescere e piantare il giglio leopardo?

Infettato in un ambiente fresco, il Lilium pardalinum cresce in un terreno che rimane fresco in estate senza essere saturo d’acqua. È quindi preferibile dargli l’esposizione in penombra, o con la testa al sole e il piede all’ombra.

Viene piantato in autunno o in primavera, con uno spessore del terreno almeno doppio rispetto all’altezza del bulbo. Se le radici sotto il bulbo lo ancorano al suolo, anche il Lilium pardalinum sviluppa radici alla base degli steli sopra il bulbo. Quindi non esitate a portare ogni anno un fertilizzante a lento rilascio nella piantagione e poi in superficie. Questo terreno superficiale non deve seccare, ma deve essere protetto dal sole applicando pacciame o piante vicine.


Moltiplicare il giglio leopardo

Le divisioni di Lilium pardalinum sono possibili quando il giglio è a riposo, non appena le foglie diventano gialle.

Le scaglie di giglio sono tagliate in un’atmosfera umida (sotto la plastica).


Specie e varietà di Lilium

Circa 100 specie di questo genere

  • Lilium pomponium , una specie nana
  • Lilium martagone , il giglio martagone
  • Lilium bulbiferum , il giglio arancione
  • Lilium leichtlinii , con fiori giallo oro
  • Lilium lancifolium, il giglio tigrato
  • Lilium candidum , il giglio della Vergine
  • Lilium regale , il giglio reale

Mappe di piante dello stesso genere

  • Lilium , Lis
  • Lilium African Queen , Tromba gialla Lily Queen africana
  • Lilium bulbiferum , Giglio arancione
  • Lilium candidum , Giglio vergine, Giglio bianco
  • Lilium henryi , il giglio di Henry
  • Lilium lancifolium , Giglio lancifolio
  • , Lilium leichtlinii , Lilium leichtlinii
  • Margón de lilium , Margón de lis
  • Lilium regale , Giglio reale

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *