Poaceae

Canna cinese Miscanthus sinensis, Eulalie


Canna cinese, Eulalie


Botanica

Nome latino: Miscanthus sinensis

.

Cina


.
o

.
.

perenne
.


Piantumazione e coltivazione

Resistenza: resistente fino a -19°C

.

.
fresco e drenante

.
da acido a basico
.
normale per raffreddare Uso: solido, bordo stagno

.
molla

divisione del gruppo


Generale

Miscanthus sinensis , il giunco cinese è sempre più offerto nei centri di giardinaggio come erba ornamentale. Originaria della Cina, Miscanthus sinensis , è una bella pianta perenne perfettamente resistente, con una silhouette diritta, che ondeggia armoniosamente al vento. La sua leggera fioritura a spiga lo rende ancora più attraente e, per alcune varietà, ha dei bellissimi colori autunnali.

Utilizzata in un giardino, la canna cinese modernizza le aiuole e valorizza le altre piante.


Descrizione di Miscanthus sinensis

Il miscanto cinese ha un grappolo denso e stretto di steli molto dritti, simili a canne. Sono trasportati da un rizoma sotterraneo più o meno privo di tracce. Gli steli sono alti da 1,20 a 2 m, a seconda della varietà e della quantità d’acqua a disposizione della pianta. Le sue foglie hanno un picciolo inguainato, con una lama molto lunga e flessibile, lunga fino a 1 m, con una nervatura centrale bianca. Le foglie sottili scendono a cascata dalla cima degli steli. A fine estate, gli steli raggiungono la massima altezza con l’infiorescenza in una pannocchia sciolta: le punte da rosa brillante a argentee si asciugano e diventano dorate. Alcune varietà danno un colore più chiaro (punte bianche “Graziella”, viola “Purpurascens”,…) o punte lunghe 60 cm.


Bastone cinese in crescita

Il miscanto cinese è facile da coltivare. E’ tollerante nei confronti della natura del terreno, ma richiede una situazione soleggiata e non bruciata. È una pianta perenne che produce ogni anno nuovi steli, quelli vecchi che muoiono alla fine della stagione precedente. È quindi preferibile piantarlo in primavera o all’inizio dell’estate, poiché spesso viene venduto in vaso in quel periodo, quando è già ben sviluppato. In questo caso, dovrà essere innaffiato abbondantemente ogni settimana. Non è consigliabile piantarlo troppo tardi nella stagione.


Il Miscanthus sinensis può diventare un invasore nel giardino?

Il più delle volte è un’erba saggia che cresce in gruppi circolari stretti: circa 80 cm di circonferenza in 8 anni. Ma una varietà di Variegatus, per esempio, con una striscia longitudinale gialla, tende a tracciare di più e a spargere i suoi steli, quindi è più invasiva, anche se molto bella. In questo caso, le radici possono essere circondate da una rete che limita la progressione dei rizomi.
Manutenzione

La spiga viene essiccata a fine stagione e rimossa dal ceppo in primavera, marzo-aprile, prima che comincino a crescere nuovi germogli. Le punte e gli steli rimangono decorativi in inverno e proteggono il moncone dal freddo.


Moltiplicazione

La divisione del ceppo in primavera: le radici delle piante sfollate avranno così il tempo di svilupparsi ben prima dell’inverno. Naturalmente, l’annaffiatura dovrebbe essere fatta in estate, non appena la giovane pianta soffre.


Lo sapevi?

Il miscanto è sempre più utilizzato anche nella produzione di biocarburanti. Tuttavia, viene monitorato attentamente perché in Europa è sfuggito in una certa misura alle coltivazioni e agli orti. In alcune parti del mondo è già considerato invasivo.


Specie e varietà di Miscanthus

Il genere comprende circa 20 specie di cui Miscanthus x giganteus è la più grande
.
.
.
Molte varietà interessanti Miscanthus sinensis Zebrina con foglie maculate
.
Miscanthus sinensis Barretta d’oro con foglie tagliate a strisce gialle
.
Miscanthus sinensis Gracillimus con foglie verdi particolarmente fini
.
Miscanthus sinensis Purpuracens, con foglie ocra e piume viola

Mappe di piante dello stesso genere

  • Miscanto nepalensis , Miscanto del Nepal

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *