piante d'appartamento

Avviare una Violetta africana – Coltivare piante di Violetta africana con semi

La violetta africana è una pianta molto popolare per la casa e l’ufficio perché fiorisce felicemente in condizioni di scarsa luminosità e richiede pochissime cure. Mentre la maggior parte delle viole africane sono coltivate da talee, le viole africane possono essere coltivate da seme. Iniziare una viola africana da seme è un po’ più lungo che iniziare con le talee, ma alla fine crescerà in molte più piante. Continuate a leggere per scoprire come far partire le viole africane dal seme.

Come ottenere semi di violetta africana

Spesso è più facile acquistare semplicemente i semi di violetta africana da un venditore online affidabile. Le viole africane possono essere difficili da ottenere per formare i semi e anche quando lo fanno, le piante che crescono dai semi molto raramente assomigliano alla pianta madre.
Ma anche così, se volete comunque ottenere dei semi dalle vostre violette africane, dovrete impollinare la pianta a mano. Aspettate che i fiori comincino ad aprirsi e annotate quale fiore si apre per primo. Questo sarà il tuo fiore “femminile”. Dopo due o tre giorni di apertura, guardate se si apre un altro fiore. Questo sarà il tuo fiore “maschile”.
Non appena il fiore maschio è aperto, usare un piccolo pennello e ruotarlo delicatamente intorno al centro del fiore maschio per raccogliere il polline. Poi si deve girare intorno al centro del fiore femmina per impollinare il fiore femmina.
Se il fiore femminile è stato fecondato con successo, vedrete una forma a baccello al centro del fiore in circa 30 giorni. Se non si formano baccelli, l’impollinazione non ha avuto successo e dovrete riprovare.
Se il baccello si sta formando, ci vogliono circa due mesi prima che raggiunga la piena maturità. Dopo due mesi, rimuovere il baccello dalla pianta e aprirlo con cura per raccogliere i semi.

Coltivazione di piante di violetta africana da seme

Piantare semi di violetta africana inizia con il giusto mezzo di coltivazione. Un terreno di coltura popolare per l’avvio dei semi di violetta africana è il muschio di torba. Bagnare accuratamente il muschio di torba prima di iniziare a piantare i semi di violetta africana. Dovrebbe essere umido ma non bagnato.
Il passo successivo per iniziare una viola africana da seme è quello di diffondere i semi con attenzione e in modo uniforme sul terreno di coltura. Questo può essere difficile perché i semi sono molto piccoli, ma fanno del loro meglio per distribuirli in modo uniforme.
Dopo aver sparso i semi di violetta africana, non è necessario coprirli con un altro mezzo di coltura; sono così piccoli che ricoprirli anche con una piccola quantità di muschio di torba può seppellirli troppo profondamente.
Utilizzare un flacone spray per spruzzare leggermente la parte superiore del muschio di torba e poi coprire il contenitore con una pellicola di plastica. Posizionare il contenitore in una finestra luminosa, lontano dalla luce diretta del sole o sotto lampade fluorescenti. Mantenere il muschio di torba umido e spruzzarlo quando inizia ad asciugare.
I semi di violetta africana dovrebbero germogliare in una o nove settimane.
Le piantine di violetta africana possono essere trapiantate nei loro vasi quando la foglia più grande è larga circa 12 pollici. Se avete bisogno di separare le piantine che crescono troppo vicine tra loro, potete farlo quando le piantine di violetta africana hanno foglie larghe circa 14 pollici.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *