piante d'appartamento

Coltivazione di felci al coperto

Le felci sono relativamente facili da coltivare, ma le correnti d’aria, l’aria secca e le temperature estreme non aiutano. Le felci viziate e protette da cose come l’aria secca e le temperature estreme vi ricompenseranno con fronde verdi e rigogliose durante tutto l’anno, abbellendo il vostro giardino interno più di quanto possiate immaginare. Per saperne di più sulla coltivazione di felci in casa.

Consigli per la coltivazione di felci in casa

Ci sono molte specie di felci tropicali e subtropicali, ma ci sono anche molte felci native di climi più temperati. Queste felci si adatteranno bene alle parti più fresche della casa, ma non sopravviveranno in stanze troppo riscaldate. Le felci tropicali sopravvivono meglio nelle case con riscaldamento centralizzato. Di seguito sono riportate le condizioni interne consigliate per una crescita ottimale delle felci:

Umidità

Tutte le felci amano l’umidità e dovrebbero beneficiare di condizioni di umidità. Nei salotti e nelle camere per famiglie, sistemate i vostri vasi su vassoi di ciottoli bagnati o granuli di argilla. Alle felci piace anche essere spruzzate a intervalli regolari con acqua calda e fresca, a meno che l’umidità in tutta la stanza non sia mantenuta alta da un umidificatore.

CompostSoil

È inoltre necessario fornire il concime appropriato. La maggior parte delle felci sono piante di foresta o di bosco e hanno radici tenere e delicate adattate ai terreni leggeri della foresta, ricche di muffe fogliari e di materia vegetale in decomposizione. Un compost adeguato deve essere in grado di drenare liberamente in modo che le radici non vengano mai allagate. È meglio un compost contenente torba o un sostituto della torba fibrosa con molta sabbia. Il compost non deve mai seccare, il che può significare innaffiare un po’ la pianta ogni giorno in un ambiente caldo e secco.

Luce

Anche se la maggior parte delle felci cresce in luoghi umidi e ombreggiati come il suolo della foresta, ciò non significa che non abbiano bisogno di luce. La loro situazione normale in natura è la luce spot, e se il livello di luce in casa è troppo basso, vedrete una crescita scarsa e fionde gialle. Mettete le felci vicino a una finestra che riceve il sole del mattino o del pomeriggio e tenetele lontane dai raggi del sole, soprattutto in estate. La luce diretta del sole fa sì che le foglie o le fronde diventino gialle.

Potete tenere le vostre felci in una luce fioca, a patto che diate loro delle pause regolari in piena luce. Si può dare loro luce artificiale, ma deve provenire da una speciale lampadina da giardino o da una striscia fluorescente. Le comuni lampadine generano troppo calore.

Temperatura

Il luogo di origine e l’adattabilità di una singola felce determinerà l’alta o bassa temperatura di cui ha bisogno. La maggior parte delle felci non ama il freddo. Le felci delle regioni tropicali apprezzano molto le 60-70 F (15-21 C). Chi proviene da regioni più temperate beneficia di temperature tra i 50 e i 60 F. (10-16 C).

Concime

Date da mangiare alle vostre felci in estate ogni due o quattro settimane con un fertilizzante liquido, ma non mescolatelo a piena potenza perché potrebbe danneggiare l’apparato radicale. Si possono aggiungere solo poche gocce di fertilizzante all’acqua di tanto in tanto per ottenere una nebbia. Non date da mangiare alle vostre felci in inverno perché stanno riposando. Per mantenere l’aria intorno alle felci umida, spruzzatele spesso.

Trasferimento

Potete rinvasare le vostre felci in primavera, ma solo se le loro radici riempiono il vaso. Altrimenti, è sufficiente raschiare via lo strato superiore del compost e sostituirlo con concime fresco. Tagliare le imbragature danneggiate per favorire una nuova crescita.

Quando ripensate alle vostre felci, dividetele e fatene due di una. Si possono anche coltivare nuove felci dalle spore in polvere prodotte in piccole capsule. Queste capsule sono visibili come file di macchie brune di ruggine sul lato inferiore delle fronde. Questi si trasformeranno in un film verde in cui crescerà la felce.

I compagni del gelo all’interno

Le bromeliacee sono piante simili all’ananas con una rosetta di foglie sode e carnose. Alcuni hanno un pezzo più grande al centro o hanno piante meno formate che vagano senza radici nel vaso. Le radici di una bromeliacea vengono semplicemente usate per ancorarla ad un supporto. Non vengono utilizzati per raccogliere cibo. Rendono le piante in vaso attraenti e si adattano bene ai cesti appesi.

Ci sono anche le tillandsie. Crescono bene in vaso e sono eccellenti per appendere i cestini perché hanno un fogliame arcuato e prendono il cibo direttamente dal loro ambiente o dall’aria. Richiedono pochissima acqua.

Si noti che le bromelie sono tropicali; richiedono temperature più calde di 60-70 F. (15-21 C.) e un po’ di umidità. Tuttavia, le tillandsie non hanno bisogno di tanta umidità e si possono coltivare in conchiglie, rocce, ecc.

Le felci, le tillandsie e le bromelie sono facili da coltivare come le palme, ma attenzione a tutte le loro esigenze.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.