Piante

Come si coltivano i fagioli?

Fagioli ( Phaseolus vulgaris ) noti anche come fagioli, fave o habichuelas . Sono originari dell’America centrale e del Perù e appartengono alla famiglia dei legumi. Sono una fonte di nutrienti essenziali per il corpo. È quindi importante sapere come farli crescere.

Fagioli in crescita

Semina : Per seminare i fagioli, bisogna stare in file distanziate di 60 cm l’una dall’altra con una distanza di 20 cm tra le piante. Inoltre, è meglio piantare 3 semi e coprirli con 3 cm di terra o sabbia. Se si tratta di una varietà di piselli rampicanti, le piante devono essere disposte in file con steli distanziati di 45 cm l’una dall’altra. Ora, se il raccolto è in vaso, si raccomanda di trapiantarlo, in quanto può bloccare la crescita.

La scoperta dei primi fiori bianchi che poi diventeranno baccelli indica che il processo è in corso.

La temperatura ideale è un clima umido, resistente al gelo e che prospera meglio quando le temperature non superano i 30˚C o sono inferiori ai 15˚C.

Irrigazione : L’irrigazione è fondamentale per una crescita ottimale. La misura esatta è quella di annaffiare due volte alla settimana quando i fiori iniziano ad aprirsi. In questo modo, l’impianto ottiene ciò di cui ha bisogno, evitando l’intasamento dell’acqua.

Potatura : I fagioli richiedono un processo di rimozione delle foglie, che consiste nel rimuovere le foglie più vecchie quando la pianta è ben formata. Questo riduce al minimo il rischio di malattie e migliora anche la qualità delle piante e la ventilazione.

Raccolta : al momento della raccolta, che avviene tra i 70 e i 90 giorni dopo l’inizio della semina, il raccolto viene effettuato. La raccolta avviene quando i baccelli sono lunghi circa 15 cm.

La cosa migliore da fare quando si raccolgono i baccelli non è farlo contemporaneamente, ma piuttosto ogni 2 o 3 giorni. Nel caso dei fagiolini, il momento ideale per la raccolta è quando sono lunghi circa 10 cm.

Per mantenere le piante in buone condizioni, è necessario sradicare le parti fuori terra delle piante e lasciare solo le radici per favorire l’apporto di azoto al suolo, poiché i fagioli possono essere coltivati ogni anno nello stesso luogo.

Così, coltivare fagioli è un compito che può dare enormi soddisfazioni e non è affatto complicato.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.