Piante

Fateci sapere delle cure prestate alla Convalaria o alla Barba di Serpente

Convalaria detta anche Convolaria o Barba di serpente . Appartiene al genere Ophiopogon ed è composto da una sessantina di specie di piante perenni. Il nome deriva dal greco “ophis” serpente e barba “pogon”, molto probabilmente a causa delle sue foglie. È originaria dell’Asia e appartiene alla famiglia delle Liliaceae.

Caratteristiche dei valletti

Impianto rizomatoso alto circa 10-20 cm . Si tratta di foglie lanceolate o lineari, di colore verde. I fiori si sviluppano a grappolo, sono piccoli, a campana e possono essere bianchi, blu o lilla. Seguono i frutti di porcellana blu delle dimensioni di un pisello. I tuberi sono commestibili. Fiorisce in estate.

Cure convalari

Questa specie viene utilizzata come tessuto per mobili, su bordure, rocce e può essere conservata in vasi, su balconi, terrazze o all’interno.

Richiede un’esposizione a mezz’ombra e una temperatura media tra i 10 e i 20˚C. Inoltre, è una pianta che non può tollerare il gelo in quanto può causare danni significativi.

Il terreno deve essere ben drenato, ricco di humus, fresco e di media consistenza. Tollera persino qualsiasi terreno fino al calcare. La piantagione o il trapianto si fa meglio in primavera.

L’irrigazione deve essere moderata, in modo che la superficie debba essere asciugata prima di essere nuovamente innaffiata. Tuttavia, non è nemmeno consigliabile che il terreno si asciughi completamente, in quanto non può resistere alla siccità o all’eccesso d’acqua.

Non richiede molto fertilizzante, ma un fertilizzante naturale da aggiungere ogni mese in tarda primavera e a metà autunno.

Queste piante sono resistenti ai comuni parassiti e alle malattie del giardino. Ma bisogna fare attenzione al marciume delle radici, che è causato dal Pythium splendens, che colpisce le varietà nane.

Si moltiplica per i semi che vengono seminati in primavera in un semenzaio, o dividendo il cespuglio al momento della semina.

È una pianta che potrebbe dare quel tocco unico al giardino, quindi potrebbe essere considerata un’ottima opzione. Inoltre, la sua manutenzione è facile e non complicata. Cosa ne pensi? Ti piace? Lo sapevi? Se è così, raccontaci la tua esperienza in modo che più persone possano essere convinte della sua grande bellezza e semplicità.

Immagini per gentile concessione di : Foresta e Ki, Starr,

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *