Piante

Guida alla coltivazione dell’Acer saccharinum (acero da zucchero).

L’acer saccharinum  o acero da zucchero è una di quelle grandi specie del continente nordamericano, ben nota per la sua rapida crescita e la possibilità di disporla in fila nelle città.

Questo albero, che può raggiungere grandi altezze in poco tempo, è una delle specie più diffuse negli Stati Uniti, dove è molto presente il genere vegetale Acer.

In questa scheda vegetale commenteremo le caratteristiche più importanti e sorprendenti dell’acero da zucchero.

Caratteristiche dell’Acer saccharinum (acero da zucchero)

Una delle caratteristiche più apprezzate dell’Acer saccharinum è la sua crescita vertiginosa, che cresce naturalmente nelle foreste e nelle aree naturali degli Stati Uniti orientali.

Per la disposizione rettilinea del suo tronco e per le altezze che raggiunge, viene solitamente utilizzato in filare come albero ornamentale nelle città, essendo abbastanza presente in campagna.

È una specie altamente resistente a un’ampia gamma di temperature e terreni, e offre eccellenti caratteristiche per il trapianto e la propagazione.

tassonomia

  • Ordine: Sapindales
  • Famiglia: Sapindaceae
  • Genere:  Acciaio
  • Specie: Acer saccharinum

Nomi comuni:  acero da zucchero, acero canadese, acero argentato, acero da zucchero, acero bianco.

Descrizione di  Acer saccharinum

Foglie: grandi (15 cm di diametro), molto caratteristiche del genere Acer, con viraggio di colore in autunno, 5 lobi.

Fiori: di tipo ermafrodita, piccoli e di colore verde. La fioritura avviene in primavera.

Frutto: a forma di disamara (a forma di ala che scivola), di colore bruno e sfumature rossastre.

Corteccia e tronco: colore grigio e aspetto liscio, con comparsa di crepe in età adulta.

È considerato in rapida crescita. Altezza media di 25 m. Diametro della tazza di 8-10 m.

Guida alla coltivazione dell’acero da zucchero

Sebbene la sua posizione naturale sia negli Stati Uniti orientali, le sue eccellenti qualità di coltivazione e rusticità gli consentono di essere coltivato in molte altre aree.

In Spagna si possono vedere diversi esemplari distribuiti in tutta la penisola iberica, soprattutto in parchi e giardini.

Distribuzione

L’acero da zucchero ( Acer saccharinum) è un albero altamente resistente alle aree urbane, con inquinamento.

Naturalmente cresce solitamente in prossimità dei letti dei fiumi, poiché aumenta lo sviluppo delle sue radici.

Area di origine: Nord America centrale e orientale.

Climatologia

L’Acer saccharinum  tollera un’ampia gamma di temperature e zone di umidità.

Può crescere nelle zone più aride, come quelle usuali nei parchi e nei giardini cittadini.

tipo di suolo

Predilige i terreni argillosi o sabbiosi, anche se si sviluppa senza problemi nelle zone più umide di tipo argilloso.

Il genere Acer  è abitualmente abituato a suoli leggermente acidi, quindi cresce in condizioni peggiori (ma senza alcun problema) in suoli calcarei o con elevata presenza di calcio e carbonati.

Irrigazione e concimazione

Nei parchi e nei giardini, l’acero argentato viene spesso irrigato a goccia, sebbene nelle aree naturali di coltivazione le sue radici siano molto potenti ed esplorative, sopravvivendo all’umidità del suolo.

Piantato come ornamentale nel nostro giardino, è consigliabile fornire acqua e sostanze nutritive nei primi anni di vita, soprattutto quando vogliamo che cresca in verticale più velocemente.

Irrigazione

Per questo tipo di albero, posizionare fino a 2 gocciolatori da 4 L/h e 3 irrigazioni settimanali di 1 ora in estate è più che sufficiente per fornire tutta l’umidità di cui ha bisogno.

Abbonato

Il modo più comodo per applicare i fertilizzanti all’Acer saccharinum è attraverso il fertilizzante granulare, si consiglia di applicare all’inizio della primavera e riapplicare 2 o 3 volte durante l’estate.

Nei primi anni di sviluppo applicheremo tra 100 e 200 grammi di fertilizzante solido distribuito intorno al tronco, riapplicando ogni 30 giorni fino alla fine di settembre.

Consigliamo il rapporto NPK 12-8-16 con magnesio e micronutrienti, soprattutto per alberi ornamentali per la sua concentrazione di azoto.

Moltiplicazione

Si moltiplica per semi. In generale la germinazione è semplice e di solito ha un’alta percentuale di successo, anche se alcuni frutti possono essere partenocarpici e non contenere semi.

Piaghe e malattie

In genere sono alberi resistenti, ma a seconda delle condizioni ambientali possono essere attaccati da diversi tipi di acari (che provocano clorosi nelle foglie) in ambienti asciutti, e cocciniglie cotonose, tra gli altri.

In condizioni di elevata umidità e terreni impregnati d’acqua, può essere associato a problemi di funghi del collo che colpiscono le radici e causano marciume.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.