Piante

Informazioni su piante succulenti

Le piante grasse sono state a lungo uno dei tipi più popolari di piante d’appartamento. Ci sono una serie di ragioni per la sua popolarità. Sono disponibili in una vasta gamma di forme e dimensioni e richiedono pochissime cure quando si tratta di annaffiare e potare.

Ci sono alcune specie succulente che non richiedono molta luce, rendendole la scelta ideale per gli spazi senza luce naturale.

INFORMAZIONI SU PIANTE SUCCULENTI

Ambius migliora il paesaggio degli interni dal 1963. Siamo esperti nell’uso e nella cura delle piante grasse in interni e spesso utilizziamo piante grasse nei nostri progetti di architettura del paesaggio e pareti verdi. Gli specialisti delle piante Ambius sanno come prendersi cura delle piante grasse di cui hanno bisogno non solo per sopravvivere, ma anche per prosperare in quasi tutti gli ambienti.

Guida definitiva alle piante grasse

Cos’è una pianta succulenta?

Le succulente sono piante con foglie carnose contenenti linfa. Il motivo per cui hanno queste foglie è perché trattengono quanta più umidità possibile. Dove si trovano nelle aree desertiche, ma possono essere trovati in più luoghi in tutto il mondo.

Le piante grasse coprono un’ampia varietà di tipi di piante. Le piante di aloe, i cactus e persino le orchidee possono essere considerate piante grasse. Le piante ZZ e altre piante da appartamento comuni sono solitamente nella famiglia delle succulente. Sono popolari perché hanno una manutenzione relativamente bassa, richiedono poca irrigazione o potatura e alcune specie hanno bisogno di pochissima luce per prosperare.

Come hanno preso il nome le piante grasse?

Le piante grasse prendono il nome dalle foglie spesse, carnose e piene di linfa che sono il loro marchio di fabbrica. Queste foglie consentono loro di trattenere e trattenere l’acqua in modo più efficace rispetto alle piante con foglie più sottili.

Da dove vengono le piante grasse? Da dove provenivano originariamente?

Le piante grasse originariamente provenivano da zone aride e secche, come i deserti. Ci sono anche alcune piante grasse, come le orchidee, che piove, ma crescono su rami o aree dove la pioggia potrebbe non raggiungerle facilmente. Molte piante grasse provengono dall’Africa e da altre aree che hanno stagioni secche lunghe e dove le piante hanno sviluppato modi per immagazzinare e utilizzare l’acqua in modo più efficace ed efficiente.

 

Perché le piante grasse sono così popolari?

Le piante grasse esistono da molto tempo, ovviamente, e sono state utilizzate per molto tempo come piante da ufficio e nei giardini interni. Tuttavia, negli ultimi anni la sua popolarità sembra essere cresciuta. Le ragioni di ciò sono molte:

  • Sono a bassa manutenzione. Richiedono meno irrigazione e poca o nessuna potatura.
  • Sono disponibili in una varietà di dimensioni, forme e colori. Ciò include piante molto piccole in vasi minuscoli che possono facilmente trovare una casa su una scrivania.
  • Attirano meno parassiti. Le piante spesso producono parassiti a causa della costante necessità di irrigazione. Quando non devi annaffiare le piante tanto quanto fai con le piante grasse, il rischio di parassiti si riduce drasticamente. Le foglie spesse e cerose delle piante grasse sono anche più difficili da penetrare e da nutrire per i parassiti.
  • Sono più facili da vendere per serre e negozi. Poiché possono resistere a lungo senza acqua, possono stare seduti su un camion per giorni, facilitando il trasporto. Molte piante grasse sono molto piccole, consentendo ai coltivatori di spedire grandi quantità con costi di spedizione inferiori. Alcuni possono anche essere imballati in sacchetti di plastica e spediti in tutto il paese. Possono anche essere conservati nel garden center per molto più tempo.
  • È molto difficile per la maggior parte crescere eccessivamente.  Uno dei problemi con alcune piante d’appartamento comuni, come Pothos, è che diventano grandi e alla fine iniziano ad aggrovigliarsi. Ciò richiede molta manutenzione e può essere scomodo.

Qual è il posto migliore per acquistare piante grasse?

Le piante grasse sono diventate così popolari che possono essere trovate quasi ovunque che vendano piante. Ciò può variare dai garden center ai grandi magazzini. Anche alcuni negozi di alimentari che vendono piante possono avere una selezione di piante grasse.

Tuttavia, se sei interessato ad aggiungere piante grasse al tuo spazio aziendale, ti consigliamo vivamente di lavorare con professionisti del giardinaggio indoor come Ambius.

Come puoi distinguere una succulenta da altre piante?

Le piante grasse sono un tipo distintivo di pianta. Sembrano solo diversi dalle altre piante. Una delle differenze principali sono le sue lame. Quando tocchi le foglie di una succulenta, di solito sono più spesse delle altre piante e le foglie sembrano anche un po ‘di gomma. Tendono anche ad avere apparati radicali molto superficiali e di solito non si siedono in un terreno molto umido (infatti, il terreno troppo umido fa male).

Sono disponibili in un’ampia varietà di tipi, forme e colori. Quindi, se hai domande, assicurati di chiedere ed essere un esperto per essere sicuro o leggere le etichette che sono state attaccate al vaso o al terreno della pianta.

C’è una differenza tra piante grasse e cactus?

Sembra esserci una piccola discrepanza nel mondo vegetale sul fatto che i cactus siano o meno piante grasse. Alcuni giardinieri dicono che sono una categoria separata di piante, ma la maggior parte delle persone che fanno giardinaggio la considerano.

In definitiva, i cactus si qualificano per i requisiti di una succulenta. Non richiedono molta acqua. I cactus hanno steli spessi e verdi al posto delle foglie, ma hanno un sistema unico per utilizzare la poca acqua che ottengono in modo efficiente. Alcuni di loro fioriscono, rendendoli popolari tra gli appassionati di piante che non vogliono piante che richiedono molta manutenzione.

C’è una differenza tra piante grasse e piante aeree?

Le piante aeree (Tilandsia spp) e le piante grasse appartengono praticamente alla stessa classe e sono abbastanza simili da essere classificate come succulente. Le piante aeree non hanno quasi nessun apparato radicale e si trovano spesso a crescere su altre piante o strutture, come i rami degli alberi. Sono molto resistenti e non richiedono quasi acqua.

Le piante aeree devono essere appannate solo di tanto in tanto e le loro foglie trattengono la maggior parte della loro acqua. Assorbono la poca umidità che ottengono e la trattengono. Quando vengono spediti insieme in scatole o sacchetti, assorbono l’acqua emessa da altre piante aeree e rimangono in vita, rendendoli molto popolari in questi giorni.

Le piante grasse sono facili da curare?

Uno dei motivi per cui le piante grasse sono così popolari è che sono facili da curare. Non richiedono molta acqua o devono essere ripiantati (anche se puoi farlo se vuoi per ragioni estetiche). Crescono lentamente e non hanno bisogno di essere potati.

L’unica cosa di cui essere consapevoli è la tendenza delle persone a sovrapporre le piante grasse. Sebbene sia chiaramente affermato che non hanno bisogno di molta acqua, le persone hanno una tendenza naturale a voler annaffiare le piante ogni giorno. Questo non dovrebbe accadere con le piante grasse. Basta testare il terreno e vedere se è asciutto.

Se stai annaffiando la succulenta e conservandola in un piattino, rimuovila e tienila sotto un rubinetto e lascia che l’acqua scoli. Oppure, se usi un annaffiatoio, una volta annaffiata la pianta, controlla più tardi per vedere se è nell’acqua. Se lo è, rimuoverlo dal piattino e scartarlo. Quando il terreno è asciutto evitare le annaffiature leggere (dette anche “schizzi e schizzi”): innaffia sempre bene la pianta quando necessario ed elimina l’acqua in eccesso.

Le piante grasse sono costose?

In generale non sono molto costose, ma la famiglia delle piante grasse è molto ampia e varia, ci sono sempre delle eccezioni. Potrebbero esserci alcuni rari tipi di piante grasse là fuori che potrebbero avere un prezzo più alto. In termini molto generali, tuttavia, la maggior parte delle piante grasse è molto conveniente. Sono unici, spesso con colori e forme strani, quindi potresti pagare un po ‘di più di quanto faresti per una pianta più standard, ma otterrai una pianta più unica e interessante per questo.

Per assicurarti di ottenere il valore dei tuoi soldi; Assicurati che la pianta sia in buone condizioni. Se stai facendo acquisti in un grande magazzino, assicurati di ispezionare l’impianto e vedere se sembra essere in buone condizioni. Diventano marroni o gialli quando sono malati o stanno morendo come qualsiasi altra pianta. Nonostante siano piante resistenti, possono soffrire se trascurate troppo a lungo.

Le piante grasse richiedono tempo per crescere, il che significa che una piccola pianta può valere poco e non dovrebbe valere una certa quantità solo a causa delle sue dimensioni. In generale, le piante grasse valgono di più in termini di dimensioni rispetto alla pianta d’appartamento media.

Le piante grasse sono velenose?

In termini molto generici, la maggior parte delle piante grasse non sono velenose; Ci sono molti usi benefici e medici per le piante grasse.

Ad esempio, l’aloe è una pianta succulenta e la linfa all’interno delle foglie di quella pianta è nota per aiutare con le ustioni ed è stata usata per fare cosmetici come creme per il viso. Detto questo, le persone a volte possono avere allergie alle piante, comprese le piante grasse. Le persone che sviluppano allergie al lattice dovrebbero prestare particolare attenzione alle piante grasse che producono linfa (in particolare le piante grasse del genere Eurphorbia). Molto probabilmente, chiunque abbia un’allergia avrà una reazione cutanea come un’eruzione cutanea.

informazioni sulle piante grasse

Quali piante grasse sono sicure per gli animali domestici?

Ancora una volta, dato il gran numero di varietà succulente che possono essere fonte di preoccupazione, la maggior parte delle piante dovrebbe essere tenuta lontana dagli animali domestici il più possibile. Il rischio maggiore per gli animali domestici potrebbe essere alcune delle piante grasse che hanno steli grandi, appuntiti e rigidi che potrebbero rappresentare una lesione più fisica (come agli occhi). Tuttavia, le piante grasse generalmente stanno bene con gli animali domestici.

Quali piante grasse preferiscono l’ombra?

Mentre è noto che le piante grasse non hanno bisogno di molta acqua, ce ne sono alcune che non richiedono molta luce solare. Tuttavia, tieni presente che la maggior parte delle piante grasse cresce in aree molto soleggiate e secche, come deserti e altri climi aridi.

Controlla sempre le informazioni fornite con la pianta per vedere quali sono i requisiti di luce.

Alcune piante che probabilmente faranno bene in condizioni di scarsa illuminazione includono:

  • Impianto ZZ
  • Sansevieria (pianta del serpente)
  • Cactus – sì, anche i cactus. Sono noti per essere nei deserti soleggiati, ma alcuni sopravvivranno per un periodo piuttosto lungo in condizioni di scarsa illuminazione (a seconda della specie).

Quali piante grasse possono sopravvivere bene in inverno?

Ovviamente, tutte le piante grasse possono sopravvivere all’inverno se considerate come piante d’appartamento. Se hai intenzione di coltivare piante grasse all’aperto, allora è meglio chiedere al tuo esperto di piante locale presso il vicino centro di giardinaggio, poiché molto di questo dipende dal clima locale.

Alcune varietà di cactus andranno abbastanza bene durante i freddi mesi invernali. Il nopal è un buon esempio di un tipo di cactus che tende a fare bene in inverno e sopravviverà in molti climi temperati che ricevono nevicate in inverno. Anche le piante di yucca sono resistenti e tollerano molti climi temperati.

Quali piante grasse possono essere piantate insieme?

Le piante grasse tendono a non preoccuparsi troppo se sono raggruppate insieme. Non richiedono molta umidità, che può aumentare quando si raggruppa un gruppo di piante insieme.

Piante come palme e felci bramano l’umidità pesante, ma alla maggior parte delle piante grasse non importa. Non c’è alcun vantaggio particolare nel raggrupparli in crescita, ma se stai cercando di raggrupparne diversi insieme perché hanno un bell’aspetto, la maggior parte delle specie può coesistere abbastanza bene.

Quali piante grasse sono commestibili?

Non ci sono molte piante grasse commestibili.

Gli ananas si adattano alla definizione di piante grasse, in realtà, quindi sarebbe un esempio in cui il frutto prodotto sarebbe altamente commestibile. Molti cactus sono commestibili e possono essere facilmente trovati nella sezione prodotti della maggior parte dei negozi di alimentari. In generale, però, non sarebbe particolarmente appetitoso provare a fare un’insalata succulenta.

Quali piante grasse preferiscono il pieno sole?

Poiché la maggior parte delle piante grasse proviene da zone aride e secche, come deserti e altri climi di temperamento simile, la maggior parte di loro fa bene in pieno sole. Cactus, piante di giada e varietà di agave, in particolare, stanno bene in pieno sole. Anche alcune specie di orchidee, che possono essere considerate parte della famiglia delle succulente, si comportano bene in zone con molta luce solare.

Quali piante grasse fioriscono?

Ce ne sono alcuni che produrranno fiori:

  • Orchidee: Naturalmente, se consenti alle orchidee di essere considerate piante grasse, ovviamente fioriranno in un’ampia varietà di colori abbaglianti.
  • Cactus: molte varietà di cactus fioriscono e producono fiori molto colorati.
  • Euforbia – Una varietà di Euforbia è la stella di Natale. Molte euforbie sono considerate piante grasse e molti tipi di questa pianta produrranno fiori
  • Cactus di Natale e cactus di Pasqua: entrambi fioriscono intorno alle corrispondenti festività natalizie.
    Esistono molti tipi di piante grasse che possono produrre fioriture, ma la loro natura è tale che le fioriture potrebbero non verificarsi su base regolare. Ad esempio, non produrranno fiori ogni primavera o estate. Consulta un esperto di piante se desideri trovare varietà di piante grasse che producono fiori più spesso.

Come immagazzinano l’acqua le piante grasse?

Le piante grasse sono costruite per immagazzinare l’acqua per adattarsi alle condizioni di siccità in cui l’acqua è scarsa. È un adattamento ai propri ambienti, evoluto nel tempo.

Il motivo per cui la maggior parte delle piante grasse ha foglie spesse e gommose è che quelle foglie possono immagazzinare l’acqua da usare quando la pianta ne ha bisogno, ma non è disponibile nel terreno. Spesso con molte piante grasse, se rompi le foglie puoi vedere un interno umido e carnoso carico di acqua immagazzinata.

Ci sono avvertimenti su piante grasse o problemi di salute?

Se c’è qualche vero avvertimento che va con le piante grasse e le piante aeree, si riferirebbe a bambini e animali domestici. Alcune piante grasse hanno foglie molto appuntite che possono essere molto taglienti. Assicurati che le piante siano tenute fuori dalla portata di bambini o animali domestici che possono essere feriti dalle lame affilate.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *