Piante

Raccomandazioni per la coltivazione dei fichi in giardino

I fichi sono considerati in molti luoghi come frutti sacri, ma soprattutto possono essere coltivati in quasi tutti i terreni . A seconda della varietà, si adatta al clima e al terreno. Se volete coltivare questo delizioso frutto in giardino, ecco alcuni consigli.

Raccomandazioni per la cura dei fichi

Gli alberi di fico non hanno bisogno di molto fertilizzante, soprattutto se il terreno è ricco, si ottiene frutta senza bisogno di fertilizzante. Ma se il terreno non è molto fertile, si possono coltivare i fichi utilizzando una piccola quantità di compost per il terreno. I fichi hanno bisogno di terreno con un pH neutro.

Uno dei posti migliori per piantare il fico è vicino a un recinto o a un muro dove si prende il sole. Il sud-ovest o il sud è un luogo eccellente per piantarlo. Tuttavia, per favorire la ventilazione dei rami, è possibile utilizzare dei fili attaccati al muro ad una distanza di 45 cm.

La potatura deve essere eseguita più volte a seconda della crescita. A giugno, i germogli laterali vengono potati in modo che i rami non crescano in modo rado. La raccomandazione per la coltivazione dei fichi in casa è quella di togliere la frutta più grande a settembre, in modo che la frutta possa maturare l’anno successivo.

In primavera, i germogli, i germogli e le foglie che si staccano dall’albero vengono tagliati, soprattutto quelli che si staccano dal muro o sono danneggiati. Poi si rimuove il terreno rimanente e si aggiunge il letame alla zona delle radici.

Non lasciate che le radici del fico si disperdano. Per limitarli, è meglio far crescere l’albero in un vaso di 45 cm di diametro. Tuttavia, tra il vaso e il bordo, ci dovrebbe essere una separazione di 7-10 cm in modo che in primavera si possa aggiungere del concime per nutrire e irrigare l’albero. Anche se viene messo in una pentola, può essere spostato dove vuoi.

Un altro modo per limitare le radici è quello di fare un quadrato nel terreno vicino al muro e mettere pietre o mattoni rotti sul fondo per permettere all’acqua di infiltrarsi. Poi riempire uno strato di concime con letame ben decomposto e piantare il fico alla stessa profondità.

Sappiamo che il fico è pronto quando inizia ad aprirsi, o quando il nettare esce dall’occhio o dal buco alla base.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.