Suggerimenti

Agerato: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

L’ Agerato è un genere della famiglia delle Asteraceae . Sono generalmente noti per i loro fiori piccoli, colorati e aromatici a forma di ponpon, che sbocciano durante l’estate.

Attualmente sono registrate una sessantina di specie del genere Ageratum . Tuttavia, l’unico coltivato a scopo ornamentale è Ageratum Houstonianum. 

L’ ageratum houstonianum è una pianta originaria del Messico, dell’America centrale e dei Caraibi. Tuttavia, è stato introdotto in dozzine di paesi in tutto il mondo, come Cina, India, Thailandia, Giappone, Australia, nonché nei paesi europei.

Il suo nome in greco è molto appropriato in quanto trasmette l’idea di essere una pianta che non invecchia. Questo perché alcune di queste specie mantengono il loro colore per lungo tempo.

L’ agerato è noto anche per le sue proprietà medicinali . Si usa per abbassare la febbre, per eliminare le tossine, come antimicrobico, antiossidante, antidiabetico e insetticida.

Punti importanti nella semina dell’agerato:
  • Nome scientifico: Ageratum houstonianum.
  • Nome comune: agerate celestino, agerate messicano, damasceno, erba canina, fiore di zecca, erba poiana, sereno, arbusto, maggiorana.
  • Altezza: da 30 a 70 centimetri.
  • Fabbisogno di luce: Intermedio.
  • Temperatura: Clima temperato.
  • Irrigazione: Limitata.
  • Fertilizzante : fertilizzante liquido per la fioritura.

Quali sono le caratteristiche dell’agerato?

L’ ageratum houstonianum è un’erba annuale con fusti semplici, eretti o cadenti, di colore da rossastro a verde. L’altezza più comune ha un range che va dai 30 ai 70 centimetri, anche se a volte può raggiungere i 90 centimetri. Le foglie dell’agerato sono ovali, opposte, dentate, con fini villi.

Crescono da 3 a 10 centimetri di lunghezza e da 1,5 a 7 centimetri di larghezza. I suoi fiori possono essere lilla, viola, blu o bianchi. Sono a forma di imbuto e formano teste o grappoli composti da circa 75 fiori ciascuno. La sua fioritura inizia in primavera e dura fino all’autunno .

La frutta del agerato è un achene prismatico coronato da un Vilano con 5 scale gratuiti lungo 2 millimetri. Ogni frutto contiene solo un seme da marrone a nero.

Quando seminare agerato?

L’ agerato è una pianta che si può coltivare tutto l’anno. Tuttavia, si consiglia di germinare in un semenzaio, alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, quando le temperature rimangono in un intervallo ottimale tra 15ºC e 26ºC.

Dove piantare l’agerato?

Prima di seminare una pianta di agerato, occorre tenere presente che non tollera i raggi diretti del sole.

È necessario selezionare un luogo in cui l’intensità della luce è intermedia, cioè in un luogo che ha un’ombreggiatura dal 50% al 60%.

L’agerato, invece, non è esigente per quanto riguarda il tipo di terreno. Cresce solitamente in substrati leggeri, ricchi, sabbiosi, soffici, con ritenzione di umidità e con un pH compreso tra 5,5 e 6,2.

Come preparare il terreno?

Si possono fare varie miscele per preparare un buon substrato in cui crescerà l’ agerato . Tieni sempre presente che deve essere di consistenza leggera, cioè composta da sabbia, limo e argilla in proporzioni diverse.

Si può utilizzare anche terriccio o compost a foglia intera , fibra di cocco, torba canadese, vermiculite, tezontle, sabbia fluviale media o perlite, a seconda delle esigenze del substrato.

Se non si conosce la composizione del terreno dove verrà seminato l’ agerato , allora è consigliabile utilizzare un substrato universale o substrato per piante da esterno .

Come innaffiamo l’agerato?

L’ agerato necessita di annaffiature intermedie, sia con mezzi meccanici che manuali, assicurando che il substrato sia regolarmente umido, senza dare luogo a pozzanghere. È importante controllare frequentemente il livello di umidità del suolo poiché la pianta non tollera bene lo stress da siccità.

Ogni quanto annaffiamo l’agerato?

Il terriccio va annaffiato una volta ogni sei giorni, o quando vediamo che il substrato è mezzo secco. Si consiglia di farlo tre volte alla settimana oa giorni alterni per tutta l’ estate , o durante la crescita attiva delle piante di agerato .

Tuttavia, la frequenza dell’irrigazione così come le quantità dipenderanno da aspetti legati alla regione, al tipo di suolo e alle condizioni climatiche. Controllare le condizioni del substrato sarà molto importante per mantenerlo abbastanza umido.

Come semina passo dopo passo un agerato?

L’ agerato si riproduce per mezzo dei semi . Questi possono essere acquistati in un negozio o raccolti a fine inverno o all’inizio della primavera.

  1. Metti i semi in un semenzaio o in un contenitore poco profondo, su un substrato mediamente umido senza coprirli.
  2. Il semenzaio va posto in un luogo caldo, al chiuso, con luce solare indiretta. Il substrato deve essere mantenuto umido.
  3. I semi germinano in un periodo da 1 a 2 settimane. Tuttavia, attendi che le piantine abbiano raggiunto circa 10 centimetri di altezza.
  4. Una volta che le piantine sono cresciute, trapiantale in giardino, mantenendo una distanza di 20-30 centimetri l’una dall’altra, ad una profondità in cui la parte superiore della zolla sia a livello del terreno.
  5. Battere delicatamente il terreno e annaffiare abbondantemente per compattare il substrato.

Di che cure ha bisogno l’agerato?

L’ agerato necessita delle cure che ogni altra pianta ornamentale richiede, come evitare di esporla ai raggi diretti del sole, curare l’umidità del terreno, oltre che proteggerla dalle piogge.

Sebbene non sia forzato, si consiglia di applicare il fertilizzante diluito ogni due settimane durante la primavera e l’estate, soprattutto se compaiono foglie gialle . Allo stesso modo, il terreno può essere coperto con materiale organico per eliminare le erbacce e conservare l’umidità.

Per quanto riguarda la potatura, questo non è essenziale. Tuttavia, i ramoscelli secchi o danneggiati possono essere rimossi all’inizio della primavera per favorire il rinnovamento e prevenire le malattie delle piante.

Quali parassiti e malattie colpiscono l’agerato?

L’agerato può essere attaccato dalla mosca bianca (Aleyrodidae) , dalla tignola del pomodoro (Tuta absolu) , dagli afidi, da acari come il ragno rosso (Tetranychus urticae) , nonché dai tripidi (Thysanoptera) .

Può anche essere minacciato da malattie causate dai funghi Phytophtora, Rhizoctonia, Fusarium, Botrytis cinerea , oidio , tra gli altri.

Riferimenti

  • https://www.ballseed.com/PDF/17196SP_ProductInfoGuide_Spanish.pdf
  • https://core.ac.uk/download/pdf/226955616.pdf
  • http://www.conabio.gob.mx/malezasdemexico/asteraceae/ageratum-houstonianum/fichas/ficha.htm
  • https://www.elicriso.it/es/como_cultivar/ageratum/
  • https://www.plantulasdetetela.com.mx/download/Agerato.pdf
  • https://hablemosdeflores.com/ageratum/
  • https://www.gardendesign.com/annuals/ageratum.html
  • https://www.cabi.org/isc/datasheet/3573

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.