Suggerimenti

Coltivazione di patate dolci: varietà, guida alla semina, cura, problemi e raccolta

Se c’è un vegetale che mi ricorda le vacanze e le riunioni di famiglia, è l’umile igname. Le patate dolci hanno fatto la loro comparsa in tutte le nostre feste speciali e non riesco a immaginare un pasto festivo senza una bella ciotola di patate dolci in una forma o nell’altra. Ecco perché ogni anno mi troverete a coltivare patate dolci, anche se si tratta di una sola pianta in un angolo del mio giardino.

La maggior parte delle patate dolci che acquistiamo nel negozio sono coltivate all’estero, nei paesi tropicali e subtropicali dell’Africa e dell’Asia. Le patate dolci sono spesso confuse con le patate dolci, ma sono due piante completamente diverse. Le patate dolci sono più difficili da coltivare e richiedono molto più tempo per essere pronte per il raccolto. Hanno una buccia ruvida, più dura da pelare rispetto a quella delle patate dolci.

L’igname è una vigorosa vite erbacea che può arrampicarsi ovunque – alcune piante si arrampicano fino a 8 cm in un giorno! I tuberi possono diventare enormi – fino a 1,80 m e 50 kg, ma la maggior parte sono più facili da gestire. La cosa migliore delle patate dolci, secondo me, è che richiedono poca attenzione una volta piantate, e si viene sempre ricompensati con un raccolto abbondante e gustoso.


Varietà di igname

Per quanto riguarda le erbe aromatiche e i gigli africani, ci sono più di 600 tipi di patate dolci, ma mi riferirò a quelle comunemente disponibili e a quelle che ho coltivato in passato. Parlate con il vivaio locale per scoprire cosa cresce meglio nella vostra zona.

Se volete coltivare una vera igname, prendete un tubero di igname o parlate con il vostro fornitore locale di piante per essere sicuri di avere patate dolci e non patate dolci. È facile acquistare un prodotto etichettato “igname” e finire invece con una patata dolce.


Ignami cinesi

L’igname cinese è la varietà più utilizzabile in termini di ricette di cucina tradizionale a base di igname. Trattatela come una patata bianca al forno, cuocetela al forno, conservatela o aggiungetela agli stufati. La sua carne è soda e ha un sapore delicato. L’igname cinese è un po’ tollerante al freddo, ma richiede comunque temperature abbastanza calde.


Ignami della Guinea

L’igname di Guinea esiste in due varietà, a polpa bianca e gialla. Trattateli come patate o come patate dolci. Sono patate dolci di grandi dimensioni che pesano in media circa 5 libbre.


Ube (igname viola delle Filippine)

Orb è diventato popolare in molti mercati contadini in Spagna. Il loro colore può variare dal viola con macchie bianche alla carne color lavanda. La pelle è spessa e marrone.


Patate all’aria

Le patate aeree sono coltivate negli Stati Uniti e in alcuni altri paesi. Alcuni li considerano parassiti a causa della loro rapida crescita, ma le patate aeree sono un vero e proprio igname domestico. La pianta produce tuberi commestibili sia sopra che sotto terra, ma attenzione, molte varietà selvatiche sono velenose.


Okinawa Yam

Usate in piatti dolci e salati, le patate dolci di Okinawa sono popolari alle Hawaii. La loro carne è di colore viola scuro e sono versatili e hanno un sapore particolarmente dolce quando sono arrostite.


Ignami americani

Le patate dolci americane sono quelle che si trovano spesso sulla tavola del Ringraziamento, ma in realtà sono patate dolci. Potrebbero essere descritte come finte patate dolci, ma le due piante sono completamente diverse. Li menziono perché non si vuole finire con una patata americana quando si cerca una vera patata.


Ignami dorati

Originaria del Sud America, è un’altra patata dolce considerata come una patata dolce da molti consumatori e supermercati. È uno dei preferiti dalle famiglie americane.


Come piantare gli ignami


Zone

Le zone da 8 a 10 riescono a coltivare patate dolci. Le patate dolci vere non possono avere temperature fredde per tutta la stagione di coltivazione, che possono durare fino a 11 mesi, anche se alcune sono pronte per la raccolta dopo 5 mesi.

Se si vive in una zona più fresca, può essere ancora possibile coltivare con successo le patate dolci se si dispone di una serra e si è disposti a fare lo sforzo.


Requisiti della luce solare

Le patate dolci richiedono la piena luce del sole.


Requisiti del suolo

L’igname ama i terreni leggermente acidi tra 5,5 e 6,5 pH. E’ meglio un terreno ricco e limoso che dreni bene. L’argilla leggera è fine, ma il terreno duro e compattato non è adatto.


Quando piantare gli ignami

Piantate le patate dolci al chiuso ben prima dell’ultima gelata per avere un buon vantaggio. Dovrete acquistare o coltivare piante scivolose o tuberose. Pianta all’aperto dopo che l’ultima gelata è passata e la temperatura è costantemente sopra gli 80 °F.


Come coltivare le sottovesti

  • Mettete tre bacchette in un’igname mezza mangiata e mettetela in un bicchiere d’acqua. Metà dell’igname deve essere immersa e l’altra metà deve essere tenuta sopra l’acqua, con i bastoncini appoggiati sul bordo del bicchiere.
  • Posizionarlo in una finestra soleggiata e assicurarsi che il livello dell’acqua sia mantenuto alla stessa altezza, riempiendolo se necessario.
  • In circa tre settimane, l’igname germoglierà scivoloni che si sviluppano dalla parte dell’igname che non è in acqua.
  • Quando i vetrini formano una coppia di foglie, le gemme devono essere delicatamente attorcigliate.
  • Mettere i germogli in un piatto poco profondo con il fondo in acqua e le foglie superiori appese sul lato per aiutare a formare le radici.
  • Quando le radici sono lunghe un centimetro o più, sono pronte per essere piantate.


Come coltivare i tuberi

Sono stato in grado di coltivare tuberi di igname, anche se ho scoperto che questo metodo mi dà spesso piante che finiscono con problemi di salute come il marciume secco.

Usate un tubero di igname sano e tagliatelo a metà o a un quarto, assicuratevi che ogni pezzo abbia un occhio che faccia crescere una pianta, come il taglio delle patate. Strofinare la cenere di legno sull’igname e lasciarla riposare per qualche giorno per aiutare a prevenire le malattie.

Piantare in piccoli vasi con una miscela di acqua di pozzo di buona qualità. Quando la pianta germina ed è alta qualche centimetro, piantatela all’esterno.

Sono anche riuscito a piantare tuberi sani direttamente nel terreno come farebbe una patata.


Spaziatura

Non pianto patate dolci nel mio giardino con una spaziatura perfetta. Pianto dove c’è abbastanza terra e dove possono stabilirsi. Alcune varietà sono estremamente prolifiche, quindi do loro molto spazio.

Per una spaziatura più tradizionale, piantare ogni lama a 12 cm di distanza l’una dall’altra con 5 piedi tra le file. Si può dare alle piante una struttura su cui possano scivolare, come un graticcio o una griglia.

Alcuni tuberi crescono e hanno bisogno di molto spazio. Questa è una pianta che non si vuole far crescere troppo vicina.


Prendersi cura delle patate dolci


Irrigazione

Ho scoperto che le patate dolci sono relativamente facili da coltivare, ma quando si piantano le piante e le piante sono giovani, si annaffia bene e ci si assicura che il terreno rimanga umido ma non bagnato.

Innaffiare ogni giorno per circa la prima settimana, poi ogni due giorni per la seconda settimana e ridurre gradualmente l’irrigazione man mano che la pianta cresce.

Si vuole finire per dare alle piante circa 40 cm di acqua durante la stagione di crescita. Mettere la pacciamatura intorno alle piante per conservare l’umidità. Se il terreno è troppo bagnato, gli ignami marciscono sotto la superficie.


Concimazione

Quando si piantano i barbecue per la prima volta, piantateli in un terreno fertile con materia organica in decomposizione. Le radici del barbecue sono sensibili ai fertilizzanti quando sono giovani.

Concimare circa ogni tre settimane con un prodotto a basso contenuto di azoto e ad alto contenuto di fosforo, una volta che le piante iniziano a bere.

Quando la crescita della pianta raggiunge pochi metri di altezza, mi nutro solo se la pianta sembra debole o cresce lentamente.


Tappezzeria

Con le patate dolci mi copro con paglia o fieno per mantenere l’umidità all’interno.


La semina degli ignami di accompagnamento

Ricordate che le patate dolci si diffondono vigorosamente, quindi non piantatele vicino ad altri coltivatori aggressivi come le zucchine.

  • Coriandolo
  • Basilico
  • Origano
  • Calendula
  • Barbabietole
  • Mais
  • Ravanello
  • Piselli
  • Pomodori
  • Peperoni
  • Saporito d’estate per respingere i curculioni
  • Aneto per attirare le vespe predatrici che si nutrono di afidi e acari del ragno


Problemi e soluzioni comuni per la coltivazione dell’igname


Malattia del mosaico dell’igname

Questo causa lesioni sulle foglie in un mosaico. La pianta appassisce e appare debole. Può causare una crescita stentata dei tuberi, che avranno un basso contenuto di amido.

La migliore cura è la prevenzione. Utilizzare lame resistenti alle malattie e assicurarsi che la zona sia priva di erbacce durante la crescita. Gli afidi diffondono questo virus, quindi teneteli sotto controllo. Altrimenti si può perdere fino al 50% del raccolto di patate dolci.


Brucia

Le foglie si seccano, diventano fragili e sembrano bruciate. Si tratta di un fungo che sverna tra i detriti, quindi assicuratevi che la vostra area di piantagione sia priva di materiale vegetale e che il terreno sia ricco e sano.


Malattia del marciume secco

Questa malattia è causata da un nematode. In presenza di marciume secco, i tuberi presentano piccole lesioni sulla superficie esterna della pelle. Con il progredire della malattia, la lesione si approfondisce nel tubero, causando crepe e marciume.

Utilizzare piantine e tuberi esenti da malattie, strofinare i tuberi con cenere di legno prima di piantare, o praticare una buona rotazione delle colture. Cercate di coltivare le patate dolci nell’ultimo posto in cui avete coltivato i peperoni per aiutare a controllare il marciume secco.


Farina di cocciniglie

Sono piccoli insetti piatti che lasciano una sostanza cerosa. Succhiano la linfa e l’umidità dalla pianta ed espellono la melassa, che attirerà le formiche e le malattie come la fuliggine.

Utilizzare olio di neem ai primi segni della malattia. È anche possibile spruzzare le piante ogni giorno per alcune settimane con alcol diluito per lo sfregamento.


Insetto a scaglie bianche

Le scaglie bianche appaiono sui tuberi e spesso causano una crescita lenta o addirittura un restringimento dei tuberi.

Utilizzare olio di neem di buona qualità o piretro organico, in quanto diffuso dagli insetti.


Raccolto di patate dolci

Una volta piantate, le patate dolci crescono in primavera, estate e autunno prima di morire in inverno. Sono sotto terra per circa otto mesi, quindi la pazienza è una virtù.

Una volta che le foglie iniziano a ingiallire, attendere qualche settimana in più perché i tuberi continueranno a crescere.

Scavare con attenzione alla base della pianta e seguire i tuberi. Cercate di non tagliarli, ma se lo fate, usate prima quelli che rosicchiate. Se avete del terriccio sciolto, usate una forchetta da giardino come per scavare le patate.


Stoccaggio

Non lavare via lo sporco dalle patate dolci. Conservarli in una scatola di cartone in un luogo fresco e asciutto. Controllarli regolarmente per verificare la presenza di marciume o deterioramento.

Cuocetela nel tradizionale stile festivo o trattatela come una patata bianca. Non rimarrete delusi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *