Suggerimenti

Come liberarsi dei denti di leone (e alcuni motivi per tenerli)

Il mio rapporto con le erbacce si è evoluto negli anni. Quando ho iniziato a scavare il terreno, ho avuto una visione in bianco e nero delle piante del mio giardino. C’erano le piante buone che pensavo di mangiare e quelle che mi intralciavano. Quelli che apparivano senza preavviso erano nemici da distruggere. Con il tempo, la mia visione di queste piante sfuggenti è cambiata.

Non ho più voglia di dichiarare guerra a piante che sembrano spuntare dal nulla. Cerco di non chiamarle erbacce. Il mio nuovo apprezzamento per queste altre piante viene da un luogo che si rende conto che sono io che ho deciso di vivere in uno spazio che non è il mio.

Costruisco nella sfera di Madre Natura, e ora so che il modo migliore per lavorare in questo spazio è lavorare con e non contro le forze della natura.

Certo, è fastidioso quando un parassita decide di trasferirsi nel mio giardino. Non mi piace quando le “erbacce” crescono tra i miei passi e danno al mio percorso, una volta ordinato, un’aria di ribellione. Ma ho finito di dichiarare guerra. Invece, trovo modi nuovi e inventivi per far funzionare le cose.

Tuttavia, se siete determinati ad eliminarli, qui di seguito sono riportate molte soluzioni per il controllo dei denti di leone nel vostro cortile o giardino. Questi sbuffi gialli crescono quasi ovunque e si diffondono rapidamente, quindi preparatevi al lavoro che vi aspetta.

In questa guida scoprirete anche i possibili motivi per adottare i denti di leone. Invito i lettori a esplorare un approccio più inclusivo alle piante da giardino indesiderate. Non lasciatevi abbattere da qualcosa di così delicato come un soffio di semi.


Un po’ di tarassaco

Il tarassaco è un fiore perenne capace di prosperare nei terreni poveri. I denti di leone sono facili da individuare grazie ai loro riconoscibili fiori gialli che sbocciano in primavera. I denti di leone adulti si trasformano in palle leggere di lanugine di semi che fanno l’autostop attraverso i vicini spazi verdi con vento rafficato. Questo processo di semina significa che i denti di leone si diffondono rapidamente e sono difficili da contenere in un’area.

Il tarassaco, che non è originario delle Americhe, è considerato una specie invasiva, ma è ormai così onnipresente che è difficile immaginare un campo d’erba senza i suoi caratteristici fiori gialli.


Motivi per mantenerli

Alcuni giardinieri non si preoccupano di sbarazzarsi di questi fiori di nappa gialla. Alcuni li coltivano anche intenzionalmente. Ecco alcuni motivi per tenerli.

  • Sono nutrienti e si possono mangiare. I denti di leone contengono composti che hanno dimostrato di controllare i livelli di zucchero nel sangue, ridurre il colesterolo e la pressione sanguigna e combattere le infiammazioni. Si può anche fare il tè e il vino con i denti di leone, e le verdure sono deliziose in un’insalata.
  • Sono divertenti per i bambini… I denti di leone appaiono quasi ovunque. Dai lotti liberi agli spazi verdi sparsi che circondano i campi da gioco in cemento. Per i bambini, è il fiore più facile da trovare e raccogliere. Anche da adulto mi sono divertito a stare seduto in un campo di denti di leone e a guardare il mondo che passava. È ancora più divertente quando diventano sciarpe. Inviare semi nell’aria è come fare delle bolle.
  • Le api e altri insetti benefici li amano – Sono un’importante fonte di polline per molti insetti, comprese le api. Senza le api, la maggior parte delle piante da giardino non andrebbe molto bene. I fiori di colore giallo brillante attirano molti impollinatori e insetti benefici che possono aiutarvi nel vostro giardino.
  • Gli uccelli apprezzano i semi di dente di leone – I denti di leone sono anche un’importante fonte di cibo per alcune specie di uccelli.


Ragioni per liberarsene

  • Sono brutti – Per alcuni, il desiderio di liberarsi dei denti di leone è legato all’estetica. Li trovo piacevoli, ma alcuni li considerano poco attraenti.
  • Sono invasivi – Si diffondono e piantano facilmente e competono con le piante vicine per i nutrienti. Possono anche diffondere malattie.
  • Causa di allergie – Un raffreddore che non sembra andare via può essere il risultato di allergie. Per alcuni, i detriti volanti e soffici dei fiori di tarassaco possono causare da lievi a gravi allergie stagionali.


Modi per liberarsi dei denti di leone

La chiave per rimuovere i denti di leone dal prato è uccidere la radice primaria, che può crescere fino a un metro sottoterra. Ma prima di partire armati e pronti a tentare l’eradicazione totale, dovete sapere che sbarazzarsi di eventuali piante invasive non sarà un gioco da ragazzi. Le radici profonde dei denti di leone li rendono difficili da rimuovere, e anche le sostanze chimiche forti non li uccideranno per sempre.

Sebbene alcuni dei seguenti metodi siano utili, suggerisco vivamente di concentrarsi sulle opzioni di prevenzione prima di ricorrere a diserbanti e lanciafiamme.


Opzioni sintetiche


I killer dell’erba

Sono quattro anni che combatto una terribile infestazione di vite nel mio giardino, e ancora non la considero un diserbante, soprattutto perché è nel mio giardino che faccio crescere i prodotti che finiscono nel mio stomaco. Preferisco non ingerire sostanze chimiche nocive.

Mentre i denti di leone possono essere una seccatura e rovinare l’aspetto incontaminato di un bel prato verde, non sono la peggiore erba da trattare. Considero l’erbicida l’ultima risorsa quando tutti gli altri metodi hanno fallito.

Gli erbicidi possono anche uccidere l’erba intorno ai denti di leone, quindi fate attenzione alla vostra applicazione se decidete di usarli. Evitare anche di spruzzare nei giorni di vento.

Ricordate che anche gli erbicidi non sono una cura miracolosa e che i denti di leone spesso ricompaiono la stagione successiva, anche dopo che l’erba è stata trattata.


Metodi naturali


Prevenzione

I metodi di prevenzione non sradicheranno completamente il vostro prato erboso, ma possono certamente aiutare. Ecco alcuni consigli per prevenire la crescita di denti di leone ed erbacce sul vostro prato:

  • Lasciare l’erba tagliata dove si trova – Non raccoglierla dopo aver tagliato il prato. I ritagli di erba producono un’eccellente pacciamatura e sopprimono la crescita dell’erba
  • Abbiate cura del vostro prato – Evitate di tagliare il prato troppo corto. L’erba spessa aiuta ad affogare le erbacce indesiderate.
  • Valutate periodicamente il vostro prato – Cercate le aree del vostro prato che potrebbero essere ideali per le erbacce. Tra queste vi sono macchie sottili, zone molto soleggiate e zone in cui l’erba potrebbe morire. Seminare di nuovo l’erba sulle parcelle diradate, se necessario.
  • Evitate di rastrellare in autunno – Le foglie agiscono come pacciame e sopprimono la crescita delle erbacce, ma non lasciate che le foglie diventino troppo spesse o che possano soffocare il vostro prato.


In movimento

Quando la prevenzione non funziona, e non siete ancora interessati all’uso della guerra chimica, considerate i seguenti metodi naturali di sradicamento:

  • Erbicida naturale – L’aceto è un erbicida organico e naturale per le sue proprietà acide. Più forte è l’aceto, più successo ha. L’aceto nella vostra credenza non è particolarmente forte, ma potete acquistare prodotti più acidi o cuocerlo per aumentarne la resistenza. : L’aceto è in grado di uccidere l’erba circostante, quindi fate attenzione quando lo applicate. L’aceto non sempre riesce a distruggere la radice del fittone, purtroppo. Se l’aceto non basta, provate una delle nostre ricette di erbicidi “fai da te”.
  • La combustione – La combustione è un modo rapido per uccidere i denti di leone immediatamente e richiede precisione e cautela. La combustione rapida rimuove le erbacce, ma non brucia la radice del dente di leone, che alla fine ricresce.
  • Estrazione manuale – Questo è il metodo più efficiente finché si raggiunge la radice primaria. La rimozione delle radici in aggiunta alla pianta superiore può essere difficile a seconda delle condizioni. Il terreno bagnato è più sciolto, quindi si può essere in grado di estrarre i denti di leone dopo le recenti piogge. È anche possibile utilizzare uno strumento di scavo per estrarre l’intera radice. La rimozione manuale è un’opzione appropriata per i prati con macchie di tarassaco, ma per le infestazioni gravi si dovrebbero prendere in considerazione altri metodi.


Problemi che potreste avere con la rimozione del dente di leone

Ancora nessun successo con l’estrazione del dente di leone? Ecco alcune risposte ai problemi comuni:

  • Continuano a tornare – Non sei riuscito a liberarti della radice di dente di leone, o non sei riuscito a prendere tutti i denti di leone. Guardate il prato del vostro vicino o l’erba vicina. Il seme di dente di leone può viaggiare!
  • Il mio prato sta morendo – Anche l’uso di erbicidi e metodi di combustione per uccidere i denti di leone può danneggiare il vostro prato. Controllare le etichette e seguire attentamente le istruzioni per l’applicazione.


Pensate a come liberarvi del vostro prato

Stanco di essere infastidito dai piccoli fiori gialli che ogni anno punteggiano il tuo prato vergine? A cosa serve un prato, comunque? La manutenzione e l’irrigazione costa, e non fa nulla per l’ambiente.

Considerate la possibilità di trasformare il vostro prato verde in qualcosa di più ecologico. Piantate erbe autoctone e fiori selvatici per aiutare a sostenere la fauna locale. Trasformate la vostra oasi verde in un rigoglioso e produttivo orto.

Questo è quello che ho deciso di fare nel mio giardino. Non mi interessava falciare e innaffiare il prato. Me la facevo sotto ogni volta che mio marito mi suggeriva di spegnere gli irrigatori.

Le mie case in giardino hanno invece aiuole rialzate dove coltivo molti ortaggi. È stato un processo lento, ma stiamo lentamente rimuovendo l’erba. Quest’anno, abbiamo in programma di iniziare a coprire tutto con cartone e pacciame per creare dei percorsi ed eliminare completamente la necessità di tagliarlo.

Uno spesso strato di pacciame non solo eliminerà le erbacce, ma non dovrete nemmeno preoccuparvi di loro. Se una strada sterrata non è il vostro stile, prendete in considerazione la possibilità di coprire le zone nude con corteccia o gradini attraenti.

Allora, cosa ne pensi? Pronti a fare la guerra ai denti di leone, o state pensando a una tregua? Fateci sapere cosa decidete nei commenti!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *