Suggerimenti

Come piantare glicine o glicine nel tuo giardino: [Guida completa]

 Glicine ( Wisteria sinensis) è un arbusto originario della Cina ; tuttavia, nelle giuste condizioni può verificarsi in altre parti del mondo.

È anche conosciuto con il nome di Glicine .

Può funzionare come una pianta rampicante (come la  buganvillea ) raggiungendo tra il 20 e 30 metri di altezza. Può anche comportarsi come un albero formando un tronco ceroso e appiattito.

Viene utilizzato anche in molti giardini , quindi può essere considerato una pianta ornamentale  e può avere un bel  colore viola come la lavanda

Punti importanti quando si semina il glicine:
  • Quando? In autunno (si può fare anche in primavera ). 
  • Dove? È importante tenere a mente che ha una sostanza tossica per il corpo umano. È resistente al freddo e tollera sia l’ombra parziale che la luce diretta.
  • Tempo di crescita? Cresce velocemente, tuttavia impiega molti anni per fiorire (se è fatto da seme).
  • Come prepariamo il terreno? Puoi optare per un terreno con un buon drenaggio come il terriccio sabbioso. Se non hai questo tipo di terreno, puoi allentare il terreno e mescolarlo al substrato .
  • Come innaffiamo? ideale con gocciolamento.
  • Quanto spesso annaffiamo? Ha bisogno di terreno umido. Si consiglia di annaffiare regolarmente, almeno fino a quando il glicine o il glicine non sono diventati abbastanza grandi.
  • Come seminare? Può essere fatto per seme o per talea (opzione consigliata).
  • Piaghe e malattie? coleottero giapponese.
  • Suggerimenti e consigli? Potare annualmente, annaffiare frequentemente (senza annaffiare). Fai attenzione a piantarlo vicino ad altri alberi, perché può crescere eccessivamente e consumare facilmente risorse come luce e sostanze nutritive.

Le foglie di glicine sono di un verde brillante e di forma pennata . Possono raggiungere una lunghezza di circa 20 cm . Ogni foglio ha da 7 a 13 fogli che misurano approssimativamente tra 2 e 6 cm di lunghezza.

I fiori , che si aprono all’inizio della primavera e raggiungono la loro dimensione massima a maggio , sono generalmente di colore bianco , viola o addirittura bluastro. Crescono sotto forma di una pianta appesa all’albero sotto forma di grappoli. Questi misurano tra circa 15 e 20 centimetri.

I frutti sono simili ad un legume dal colore bruno e dalla consistenza vellutata. Misurano circa 10 cm . Matura in estate e si rompe rilasciando semi ovali di circa un centimetro di diametro.

Quando piantare il glicine? Il tempo

Per la semina si raccomanda che fallo in autunno  subito dopo il taglio.

Per le talee è meglio aspettare che sia passata la stagione della fioritura.

Dove piantare glicine o glicine? Luce e temperatura

 Attenzione: Un aspetto importante da tenere in considerazione quando si cerca un posto dove seminare è che la pianta ha un sostanza tossica che colpisce il corpo quando ingerita. 

I sintomi che provoca sono nausea, mal di stomaco e diarrea. Può essere molto grave nei bambini, causando gravi danni all’apparato digerente.

Per quanto riguarda le esigenze climatiche, è un albero abbastanza resistente al freddo purché non vi siano gelate molto intense. Può crescere sia al sole che in ombra parziale.

Puoi usare il fattore luce come strumento per fermare la crescita del glicine . Maggiore quantità di luce farà causare si a crescere con più velocemente.

Come prepariamo il terreno?

Cerca di fornire un terreno che Alcuni poiché il suo sistema di root cresce molto.

Puoi optare per un terreno con un buon drenaggio come il terriccio sabbioso. Se non hai questo tipo di terreno, puoi allentare il terreno e mescolarlo al substrato.

Il glicine apprezza anche la presenza di materia organica in modo che possa trattenere l’umidità in terreni molto secchi oltre a sfruttare i nutrienti.

Come innaffiamo il glicine?

Questo albero cresce bene in ambienti umidi, quindi prova ad annaffiare regolarmente facendo attenzione che la terra rimanga umida ma anche che non causi ristagni d’acqua poiché attira solo malattie.

Pertanto consigliamo  L’ irrigazione a goccia

È molto importante che abbia una buona irrigazione quando è giovane in modo che sia in grado di produrre fiori.

Come piantiamo il glicine passo dopo passo?

Semina per seme (7 passaggi)

  1. Questo metodo non viene normalmente utilizzato poiché la produzione di fiori non si vede fino a circa dieci anni dopo.
  2. Questo è un breve periodo per gli anni in cui il glicine può vivere (fino a 100 anni). Tuttavia, la produzione per talea può dare fiori più velocemente.
  3. La prima cosa che devi fare è ottenere semi che sono stati raccolti nello stesso anno.
  4. Questo viene fatto nei mesi autunnali e dovresti piantarli il prima possibile. Puoi lasciarli in ammollo per una notte se sono troppo asciutti.
  5. Successivamente praticate una buca profonda 5 cm e mettete due o tre semi.
  6. Coprire immediatamente con terra e acqua.
  7. Dopo due settimane è normale che inizi a vedere un piccolo focolaio.

Semina per talea (9 passaggi)

Come già accennato in precedenza, questo metodo è più consigliato . La moltiplicazione avviene quando l’albero madre ha terminato la sua fioritura . A seconda dell’emisfero questo può essere tra aprile e giugno o tra settembre e ottobre.

  1. Ottieni steli giovani e preferibilmente con nodi.
  2. La dimensione dovrebbe essere di circa 20-30 cm di lunghezza.
  3. Aggiungere agente radicante per facilitare la crescita della talea.
  4. Semina ad una profondità di circa 5 cm.
  5. Entro poche settimane dovrebbero esserci segni di crescita . Il glicine normalmente fiorisce il primo anno o due dopo la semina.
  6. Quando vai a potare il cespuglio, non farlo in modo troppo aggressivo.
  7. Cerca di non rimuovere più di un terzo del fogliame in quanto può fermare momentaneamente la crescita dei fiori e delle foglie.
  8. La potatura molto grande è consigliata solo in caso di infestazione molto forte.
  9. Se vuoi che l’albero non maturi i frutti, puoi tagliare i fiori alla fine dell’estate in modo che l’energia si concentri nel far crescere la pianta e la prossima fioritura possa essere più frondosa.

Quali associazioni favorevoli ha?

Come già accennato nelle sue caratteristiche, il Glicine può comportarsi come una vite, quindi è possibile utilizzare un altro albero come base per la sua crescita.

Fate attenzione che sia una specie resistente in modo che possa sostenere il peso della pianta.

Cura del glicine

Tieni presente che il glicine o il glicine possono crescere molto. Dovrebbe essere potato.

 Quando possiamo? Alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera. Questo lo aiuterà a crescere come vogliamo e con più forza.

Quali parassiti e malattie colpiscono il glicine?

L’impianto può avere problemi legati a mancanza di irrigazione e fogliame o erbacce in eccesso. 

Questo fa marcire le radici e ci sono problemi con la crescita e l’albero può anche morire completamente .

Anche l’eccesso di temperature molto basse può causare l’arresto della fioritura dell’albero. In questi casi è meglio provvedere alla protezione dal gelo e dalle correnti d’aria fredde.

Se  nota che crescono le macchie marroni Taglia le foglie per evitare che attirino malattie causate da virus o parassiti.

Il glicine ha anche attacchi di coleotteri giapponesi. Questi insetti colpiscono il tronco e i rami. Per trattarli nella prima fase si consiglia di aumentare l’irrigazione ; se la peste continua si può ricorrere all’uso di fertilizzanti.

Questa specie di albero è relativamente sensibile ai prodotti tossici che entrano nei fertilizzanti chimici. Pertanto, è meglio utilizzare prodotti naturali come l’ olio di neem per proteggerlo da possibili malattie.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.