Suggerimenti

Cosa sono gli stoloni e gli esempi

Molte piante non dipendono esclusivamente dalle loro radici per potersi riprodurre, ma si affidano invece alla cosiddetta riproduzione vegetativa asessuata, che permette loro di diffondersi senza bisogno di fiori o semi.

In questo articolo di EcologíaVerde parleremo degli stoloni, che sono una di quelle forme di riproduzione vegetativa utilizzate da alcune piante. Continua a leggere e scopri cosa sono gli stoloni, a cosa servono ed esempi di piante con stoloni, tra i fatti più interessanti.

Cosa sono gli stoloni vegetali ea cosa servono?

Gli stoloni sono fusti deboli di accrescimento orizzontale che partono sempre dal fusto principale e che molte piante producono. Crescono sempre molto vicino al suolo, sia al di sotto, che sono detti stoloni sotterranei, sia in superficie, che sono stoloni epigei, a volte chiamati rampicanti o corridori, e contengono cellule embrionali che permettono loro di attecchire e produrre nuove piante che, se separato da quello principale, risulterà completamente indipendente.

In quanto mezzo di riproduzione asessuata quale sono, la funzione degli stoloni non è altro che quella di estendere il terreno che ricopre la pianta in modo da raggiungere un maggior numero di nutrienti e colonizzare una superficie più ampia. Questa risorsa è utilizzata da molte piante che vivono in aree o ambienti in cui devono affrontare caratteristiche sfavorevoli o ostili, come aridità, eccesso di umidità o elevata salinità. Poiché la pianta appena radicata è ancora collegata alla pianta madre attraverso lo stelo, sarà in grado di ricevere nutrienti e acqua da essa fino a quando non diventerà abbastanza forte da difendersi da sola. Questo rende le piante che si riproducono per stoloni generalmente molto resistenti e in grado di superare condizioni fatali per altre specie.

Poiché uno stolone può produrre più stoloni a sua volta, queste piante possono coprire enormi quantità di terreno e persino diventare un parassita se si trovano in condizioni favorevoli, quindi quando si piantano piante di questo tipo in aree naturali dovresti sempre stare molto attento a non finire alterare l’equilibrio della flora locale.

Piante con stoloni: esempi

Ci sono un gran numero di piante che si riproducono per stoloni, alcune delle quali ben note alla maggior parte di noi. Vediamo alcuni dei suoi esempi più caratteristici:

Fragola (Fragaria vesca)

Questi frutti agrodolci così diffusi in tutto il mondo sono forse l’esempio più diffuso di riproduzione per stoloni, poiché questo è anche il modo più semplice e facile per riprodurre le fragole in giardini e frutteti. Poiché gli stoloni tendono a spostarsi alla ricerca di una collocazione, quando cercano di riprodurre le fragole attraverso di esse, tendono a fissarsi nel luogo desiderato interrandole e appoggiandovi sopra un leggero peso che le faccia attecchire in quel punto specifico. Qui puoi consultare di più sulla coltivazione delle fragole.

Menta (Menta)

Questo genere di piante aromatiche, ampiamente utilizzato in giardinaggio per il suo valore aromatico e culinario, è anche un ottimo esempio di pianta che si riproduce dai corridori. È consuetudine tagliare i listelli di una certa lunghezza per immergerli in acqua fino a quando non producono radici e poi piantarli come se fosse una talea.

In questo altro post vi mostriamo la Cura della pianta di menta in vaso.

Cravatta d’amore, nastro o malamadre (Chlorophytum comosum)

Altra pianta, è ampiamente coltivata nei giardini per il suo valore ornamentale, che si riproduce tutto l’anno per stoloni, dando origine naturalmente a densi massicci e in continua espansione.

Trifoglio (Trifolium repens)

L’iconica pianta irlandese, famosa per la sua rinomata capacità di portare fortuna a coloro che trovano quadrifogli, è anche un’altra specie che fa uso di corridori. Infatti è proprio grazie a questa capienza che è capace quanto lo è l’imbottito, potendo coprire in poco tempo vaste aree di terreno.

Differenza tra rizoma e stolone

Rizomi e stoloni svolgono funzioni molto simili nelle piante, poiché entrambi sono casi di riproduzione vegetativa asessuata. La principale differenza tra loro, però, è che mentre gli stoloni si sviluppano quasi sempre al di sopra del suolo e molto vicino ad esso, i rizomi sono sempre fusti sotterranei, a crescita anche orizzontale, che producono radici e tralci nei loro rami nodi diversi.

I rizomi non smettono mai di crescere, rinnovandosi nel tempo man mano che muoiono le loro parti più antiche, ma non smettono mai di produrne di nuove. Un’altra caratteristica distintiva tra rizomi e stoloni è che i primi sono sempre spessi e corti, mentre i secondi sono sottili e lunghi.

In questo altro articolo di EcologíaVerde spieghiamo la definizione di rizomi ed esempi di piante.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa sono gli stoloni e gli esempi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.