Suggerimenti

Cura della pianta Iris unguicularis o giglio di Algeri

Il genere Iris , della famiglia Iridaceae , è composto da circa 300 specie di piante rizomatose e bulbose provenienti da regioni temperate dell’Europa, dell’Asia, dell’Africa e delle Americhe. Le specie principali di gigli sono Iris unguicularis, Iris pseudacorus, Iris pumila, Iris xiphium, Iris germanica, Iris lutescens, Iris florentina, Iris foetidissima, Iris orientalis, Iris bakerana, Iris clarkei, Iris tingiana, Iris japonica.

Questa pianta originaria del Mediterraneo orientale e del Nord Africa è comunemente chiamata giglio di Algeri o giglio d’inverno.

Sono piante rizomatose che possono misurare poco più di 50 cm di altezza. Le foglie sono lunghe, strette, un po’ ricurve e perenni. Producono fiori abbondanti e attraenti , lunghi circa 8 cm, di colore blu-violaceo con macchie gialle. Fioriscono in inverno e in primavera.

Sono utilizzati in zone rocciose, pendii e in zone difficili da raggiungere del giardino; sono usati anche come fiori recisi.

Il giglio d’inverno può vivere in pieno sole, in penombra e all’ombra. Possono tollerare il gelo fino a -6°C.

Possono prosperare nell’argilla , nel calcare e anche nei terreni più poveri. Quando si pianta, non è consigliabile piantare i rizomi troppo in profondità.

È preferibile non annaffiarli o concimarli anche se in inverno hanno bisogno di un po’ di umidità; di solito ne hanno abbastanza con le scarse piogge mediterranee.

Non hai bisogno di potatura ma è meglio rimuovere le “erbacce” che potrebbero spuntare intorno a te.

Il giglio di Algeri è una pianta facile da coltivare e resistente a parassiti e malattie che teme solo l’eccesso di umidità.

Essi vengono moltiplicati dividendo la pianta a fine estate.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *