Suggerimenti

Come coltivare con successo le rape in giardino: guida completa

Ciao a tutti agrohuerter! Nell’articolo di oggi impareremo i migliori trucchi per coltivare le rape in giardino , dalla semina alla raccolta della rapa . Inoltre, vedremo le principali attività di cura e coltivazione di cui hai bisogno e quali sono i principali parassiti e malattie della rapa .

Coltivazione di rape

Il suo nome scientifico è Brassica rapa , ma… Che tipo di pianta è la rapa?

Questa pianta appartiene alla famiglia delle Brassicaceae,  come altre colture da giardino quali: cavolfiore, romanesco, riposo, broccolo, ecc.

Esistono molti tipi di rape , potendo presentare diverse forme (allungate, tonde,…) e colori (bianche, gialle, rosa,…).

La rapa è una pianta biennale (cioè può durare fino a due anni), che viene coltivata nelle zone temperate di quasi tutto il pianeta.

È commestibile sia dagli animali che dall’uomo. Per il bestiame, il foraggio è costituito principalmente da foglie e radici. Per l’uomo, invece, si consuma principalmente il suo fusto bulboso e anche le foglie di rapa , dette cime di rapa.

Proprietà della rapa

Alcune delle proprietà più importanti che spiccano nella rapa sono:

  • Contiene glucosinolati , composti con proprietà antitumorali .
  • Ha un basso contenuto calorico
  • È ricco di vitamina C , che agisce come antiossidante, migliora il nostro sistema immunitario e ci aiuta ad assorbire il ferro.
  • È utile per eliminare le tossine e aiuta a combattere la ritenzione di liquidi .

Né bisogna dimenticare che le cime di rapa, le cime di rapa, fanno molto bene anche alla nostra salute.

Come cucinare la rapa: Ricette con le rape

Prima di imparare a coltivare le rape dobbiamo imparare a cucinarle in modo che, una volta fatta la raccolta, sappiamo cosa farne.

Tra le tante ricette che si possono realizzare con le rape, ne evidenzierei due molto semplici da realizzare:

  • Rape saltate : Rosolare la rapa in padella con 2 cucchiai di olio d’oliva o burro. Infine, aggiungi pepe e sale ciascuno a tuo piacimento.
  • Crema di rape : Per prima cosa le rape (lavate e tagliate) vanno cotte in una casseruola con acqua per circa 15 minuti. Togliere l’acqua e aggiungere burro, cipolle tritate e altri ingredienti a piacere. Sbattere il tutto fino a renderlo cremoso.

Coltiva le rape passo dopo passo: guida completa alla coltivazione delle rape in giardino

Successivamente, ti dirò i passaggi più importanti per avere successo nella coltivazione delle rape .

Parleremo di piantare rape, annaffiare, concimare, raccogliere, parassiti e malattie e le associazioni più comuni con le rape.

Semina la rapa

I periodi di semina più comuni per la rapa sono in tarda estate e in primavera . Quando si semina la rapa è importante che il terreno sia umido (prima e dopo la semina). Le rape non supportano neanche i trapianti quindi conviene sempre fare una semina diretta . Circa 1 centimetro di profondità.

Innaffiare le rape

Per quanto riguarda l’ annaffiatura delle rape , è importante che il terreno si mantenga sempre umido ma mai allagato. Se possibile, si consiglia di applicare l’irrigazione a goccia se la superficie è grande.

Concimazione delle colture di rapa

Inoltre, a questa coltura piacciono i terreni ricchi di sostanza organica, quindi è consigliabile aggiungere al substrato compost o lombrichi .

Se vuoi imparare come fare il tuo compost di lombrichi ecco il link a un articolo dove te lo spieghiamo passo dopo passo: Il compost di lombrichi, cos’è e come fare il compost di lombrichi .

Raccolto di rape

Quanto tempo impiegano le rape a crescere? Le rape sono caratterizzate come una coltura a crescita rapida . La raccolta sarà pronta in soli 40-50 giorni .

Più o meno quando le piante sono di circa 20-30 centimetri, a seconda della varietà. È importante raccoglierli in tempo o, al contrario, il loro sapore diventerà sempre più piccante.

Parassiti e malattie della rapa

Le rape in crescita hanno il vantaggio di non avere troppi problemi di parassiti e malattie.

Tuttavia, a nessun raccolto viene risparmiato un piccolo problema … Tra i parassiti che colpiscono maggiormente le rape ci sono i seguenti:

Afidi sulla pianta di rapa

Gli afidi sono ovunque, lo abbiamo già notato in tutti gli articoli. Pertanto, le rape non saranno risparmiate dalla loro presenza.

Gli afidi si nutrono della linfa del floema vegetale (cioè di un liquido ricco di zuccheri) utilizzando l’apparato boccale che morde-succhia. Questi morsi fanno arricciare le foglie. In alcune occasioni, gli afidi possono anche trasmettere virus da una pianta all’altra. I sintomi principali che possiamo osservare sono l’ingiallimento o la comparsa di piccoli mosaici sulle foglie delle piante.

Se osservi gli afidi sulle foglie, ti lascio qui un articolo per sapere come agire: Eliminare gli afidi dalle piante .

Mosca del cavolo

La mosca del cavolo è un altro parassita che può colpire le rape. Provoca notevoli danni in primavera, soprattutto sulle piante più giovani. Le larve di questi insetti sono quelle che provocano il danno quando sono a terra.

Arvicole che attaccano le rape

Bisogna stare attenti con le arvicole, poiché le arvicole lo adorano in quanto coltura sotterranea. Quindi, se vediamo un’arvicola nelle vicinanze, è meglio agire il prima possibile.

Associazione delle rape con altre colture

La rapa è una coltura che può essere associata ad altre colture quali:

  • ebreo
  • Carote
  • Pomodori
  • Lattuga
  • Piselli verdi
  • bietola
  • Prezzemolo

Se vuoi conoscere altre interessanti associazioni di colture da giardino, non esitare a consultare il post su Associazione di colture in giardino.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.