Suggerimenti

Coltivazione e Cura dell’orchidea nera

Anche se è molto difficile che i fiori neri siano belli, la verità è che le orchidee di questo colore sono belle e stanno benissimo per decorare qualsiasi ambiente. Le varietà di orchidee sono normalmente rosa, bianche o viola, ma ce ne sono anche altre che vale la pena coltivare e combinare con altre, come quella nera di cui parlavo all’inizio.

Anche le sue forme sono molto varie, e quello nero è in realtà un granato così scuro che finisce per diventare nero o molto simile, ecco perché si chiama così anche se in alcuni casi non lo è. Ha la sua origine in Asia e nel nord dell’Australia, ei suoi fiori sono molto grandi e vistosi, il che li rende perfetti per la decorazione nonostante il colore non lo inviti. In EcologíaVerde spieghiamo tutto sulla coltivazione e la cura dell’orchidea nera.

cura principale

  • Location: la cosa migliore è scegliere un luogo ben illuminato poiché ha bisogno di molta luce per potersi sviluppare in tutta la sua pienezza. I raggi del sole non lo influiscono negativamente, quindi puoi riceverli in qualsiasi momento dell’anno senza alcun problema.
  • Temperatura: può avere difficoltà quando supera i 30ºC, quindi in tal caso è meglio spostarlo in un luogo più fresco.
  • Umidità: è sufficiente che sia al 50%, purché non sia troppo calda. Se lo fa, spruzza le foglie in modo che rimangano sempre umide.
  • Irrigazione: deve essere abbondante durante la primavera e l’estate, evitando che il terreno si asciughi completamente ma senza allagamenti.
  • Fioritura : questa fase va da settembre a gennaio e avviene solo una volta all’anno. Se le condizioni e le cure sono adeguate, le orchidee possono durare dai 3 ai 7 anni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Coltivazione e cura dell’orchidea nera, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.