Suggerimenti

Coltivazione e Cura del pino mugo

Il pino mugo è una specie che viene piantata in vaso e di solito non raggiunge più di 3 metri di altezza. La sua crescita è lenta e le sue foglie sono lunghe, verdi, sottili e appuntite, come se fossero aghi. La posizione migliore per questo albero è all’esterno, ma se lo vuoi indoor e hai le giuste condizioni non avrai problemi a farlo crescere. Naturalmente, devi avere abbastanza spazio in modo che possa crescere naturalmente.

Questa varietà di pino viene spesso utilizzata per i giardini rocciosi, ma poiché è una varietà piuttosto piccola, sta benissimo anche all’interno in una pentola. Va bene anche su patii, terrazze o balconi. La verità è che è perfetto per praticamente qualsiasi spazio. Ecco perché se vuoi conoscere la coltivazione e la cura del pino mugo nel seguente articolo di EgologíaVerde troverai informazioni utili.

Quale cura del pino mugo deve essere presa in considerazione

I fattori essenziali per la coltivazione e la cura del pino mugo o Pinus pumila sono:

  • L’illuminazione.
  • Temperatura.
  • Irrigazione.
  • il letame
  • la potatura

Di seguito ve li spieghiamo tutti più nel dettaglio, ma vi consigliamo anche se avete domande specifiche di rivolgervi ai professionisti dello stesso negozio specializzato in piante e giardinaggio dove si acquista il pino mugo.

Illuminazione in pino nano

Il Pinus pumila ha bisogno di essere in pieno sole il più a lungo possibile ogni giorno, oltre ad essere un luogo completamente illuminato, anche se è indirettamente durante le altre ore della giornata quando il sole non è così forte nella zona. Per questo, e per altri motivi, è assolutamente consigliabile averlo fuori casa e non dentro.

Temperatura ottimale per Pinus pumila

Questo albero è uno dei più resistenti che si possano trovare, resistendo sia a temperature molto fredde che calde. In ogni caso ha una temperatura ideale proprio come qualsiasi pianta, e in questo caso è quella tra i 10 ºC ei 25 ºC.

Irrigazione del pino nano

Dipende dal periodo dell’anno. In estate dovresti farlo molto spesso in modo che sia sempre umido, e nei periodi più freddi sarà sufficiente spruzzare in modo che il substrato rimanga umido.

Concime per pino mugo

Il più indicato è un concime granulare per conifere. In realtà non ha bisogno di molto fertilizzante o di terreno molto fertile per poter crescere, quindi è un problema di cui non dovresti preoccuparti troppo.

Ti consigliamo di consultare questo altro articolo di EcologíaVerde sui fertilizzanti organici: cos’è, tipi, benefici e come farlo.

Quando e come potare un pino mugo

Durante l’autunno i rami più grandi devono essere potati per ottenere una chioma più compatta e pizzicare i nuovi germogli. Pizzicare i nuovi germogli renderà le foglie più abbondanti e più corte, il che aumenterà il volume.

Se desideri leggere altri articoli simili a Coltivazione e cura del pino nano, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.