Suggerimenti

Cura di Rhipsalis pachyptera o Hariota pachyptera

Nella famiglia Cactaceae è classificato il genere Rhipsalis composto da 35 specie di cactus distribuiti nelle regioni tropicali dell’America centrale e meridionale, dell’Africa e dell’Asia. Alcune specie sono : Rhipsalis pachyptera, Rhipsalis baccifera, Rhipsalis cassutha, Rhipsalis oblonga, Rhipsalis pilocarpa, Rhipsalis puniceodiscus, Rhipsalis burchellii, Rhipsalis rosea.

Ha il sinonimo scientifico di Hariota pachyptera e in Brasile è conosciuto con il nome comune di Bico de Papagaio (becco di pappagallo).

Si tratta di cactus epifiti cespugliosi , prima eretti e poi sospesi, che crescono fino a 1 metro di lunghezza. I loro articoli assomigliano alle foglie per la loro forma ellittica o arrotondata e il loro colore verde scuro con sfumature rossastre. Hanno sottili areole di feltro e producono piccoli fiori giallastri che hanno un aroma. Il frutto è rosso e può essere decorativo.

Queste piante tropicali sono di solito utilizzate come piante da appartamento o come piante da serra in vasi sospesi.

La Rhipsalis pachyptera preferisce un’esposizione a una luce semi ombreggiata o sommessa e a un clima caldo e umido. In inverno dovrebbe riposare a circa 10-12ºC, anche se può tollerare fino a 5ºC.

Il terreno potrebbe essere una miscela di rifiuti fogliacei al 75% o di erica con il 25% di sabbia silicea grossolana per favorire il drenaggio. Vengono trapiantati in primavera se il vaso è diventato troppo piccolo.

Acqua frequentemente (con acqua priva di calcare) fino a quando il substrato è quasi asciutto. In primavera e in autunno, acqua ogni 10-12 giorni e in inverno una volta al mese. È importante che l’umidità ambientale sia elevata in modo da poter posizionare un piatto con sassolini inumiditi sotto il vaso. Nei vasi appesi, dovrebbero essere annaffiati spesso in estate.

Un concime leggero con un concime minerale di cactus in primavera ne favorisce la crescita.

Non è necessario potare , a meno che non ci sia un segmento danneggiato.

Se l’ambiente è troppo secco, possono essere attaccati da acaro ragno rosso e cocciniglie .

Essi si moltiplicano abbastanza facilmente per segmenti di talee in primavera o in estate.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.