Suggerimenti

Il capanno da giardino: perché ne avete bisogno e 15 consigli per usarlo

Sognavo di avere un capanno di ceramica per
anni prima di averne uno. Non so perché, ma un capanno per l’invasatura
sembrava essere un simbolo di eccellenza nel giardinaggio. Sentivo di dover
per ottenerne uno prima di diventare un “vero” giardiniere.

Col senno di poi, so che la visione era
piuttosto ingenuo. Si può diventare un vero giardiniere anche se
devono nascondere i loro attrezzi in un angolo di un armadio o sotto un telone…
all’aria aperta. Tuttavia, avere un capanno per l’invasatura rende più facile
per conservare e organizzare tutti gli articoli da giardino.

Un capanno da giardino è anche un ottimo posto per fare cose troppo disordinate da fare a casa. Offre protezione dal sole, dalla pioggia e dal vento, in modo da poter iniziare a preparare il giardino anche quando il tempo non è così favorevole per i lavori all’aperto.

Se state pensando di aggiungere un capanno a casa vostra, o se ne avete già uno e volete sfruttarlo al meglio, continuate a leggere per avere consigli utili su cosa mettere nel vostro capanno e idee per lo stoccaggio.


Cos’è un hangar?

Prima di tutto, nel caso in cui siate nuovi al giardinaggio, potreste chiedervi cosa sia un “capanno da giardino”. Molte persone hanno capannoni per riporre il prato e gli attrezzi da giardino, ma questo non è considerato un “capanno per l’invasatura”.

Ciò che rende un capanno da vaso diverso dagli altri capannoni del vostro giardino è il fatto che serve come luogo per conservare il terriccio, dove vengono piantate le nuove piante e avviate le piantine, e dove viene conservata la raccolta dei vasi per un facile accesso. Quindi, per definizione, un capanno da vaso richiede tre cose.


1. una tabella di incapsulamento

I tavoli da invasatura sono disponibili in molte forme. Il mio è un vecchio bancone da cucina salvato da una cucina ricostruita e usato come tavolo da pentola.

Possono essere a doghe o massicce, verniciate o non verniciate, ad incasso o a libera installazione. Possono essere decorativi o funzionali. L’unico vero criterio per un utile tavolo da vaso è che permette di mettere le piante in vaso più facilmente e di iniziare a seminare.

Probabilmente volete che sia anche facile da pulire. Io pulisco il mio con una scopa a mano e una paletta. Ma se si lavora con sostanze potenzialmente tossiche come erbicidi o agenti patogeni per le piante, si può anche pulire il tavolo con acqua e altri prodotti per la pulizia.

Per quanto riguarda l’altezza, mi piace alzarmi per fare i miei vasi. Quindi preferisco che il mio tavolo sia alla stessa altezza dei banconi della cucina. Ma, se non riuscite a stare in piedi a lungo, dovreste considerare di fare una scrivania per potervi sedere mentre lavorate.


2. terreno

Sia che produciate il vostro terriccio da vaso o che lo compriate già pronto, è più facile da usare se potete tirarlo fuori da un contenitore a bocca larga. Ecco perché la maggior parte di noi tende a mettere il terriccio in bidoni all’aperto.

Soprattutto se si fa il proprio terriccio, è importante farlo in anticipo e lasciare che gli ingredienti si mescolino. La vita batterica nel vostro compost comincerà a formare rapporti con la vostra noce di cocco e altre modifiche.

Quindi, qualche mese dopo, quando si inizia
usando il vostro mix di ceramica, tutti gli ingredienti hanno imparato a vivere e
lavorano insieme in armonia per il bene dei loro nuovi impianti. Quindi, ehm…
è utile pianificare lo stoccaggio a lungo termine del terreno,
soprattutto i giardinieri biologici.

Se non volete chinarvi per raggiungere il fondo di un contenitore profondo, potete anche usare sacchetti meno profondi per conservare il terreno. Se si utilizzano sacchetti con coperchio, è possibile impilarli uno sopra l’altro. In questo modo quello attualmente in uso può essere abbastanza alto da rendere più facile la rimozione del terreno.


3. Conservazione del vaso

Adoro queste foto di belle pentole.
capannoni con bei vasi in terracotta, pavimenti in legno o ipertrofie
piantatrici. La realtà, però, è che i vasi e i vassoi di plastica sono molto lontani.
più comune. Pesano meno, costano meno e sono più facili da usare.
Sterilizzare se necessario.

Detto questo, i vasi di plastica sono brutti. Odio guardarli. Quindi, nel mio capanno, conservare i vasi significa nasconderli. Ho uno spazio sotto il mio tavolino da vaso, coperto da una vecchia tenda da doccia, dove nascondo le mie centinaia di pentole di plastica.

Dato che faccio la maggior parte delle mie talee in questi giorni, non compro più molte piante.

Così ho iniziato a usare pentole e vassoi fatti con ogni sorta di altri materiali che non erano molto piacevoli. I contenitori di panna acida con i buchi, i vasi con i fori di drenaggio, i contenitori rotti trasformati in pavimenti da piantare e molte altre cose sono nascosti nel mio capanno.

Se potete permettervi pentole e padelle belle e non
Attenzione ai carichi pesanti, più potenza per voi! Ma se non è così, considerate
…posti dove nascondere e conservare i loro vasi nel loro capanno.


Al di là dell’aspetto “incapsulamento” del capannone

Oggi, un capanno da giardino è ancora un capanno. Questo include un capanno che viene utilizzato per le cose legate al giardino. Quindi, una volta soddisfatti i criteri per “invasare” e creato un posto per iniziare nuove piante o per trasformare le vecchie piante in nuovi vasi, ci sono molte altre cose da considerare.


4. Utensili a mano

Non so voi, ma io ho circa quattro paia di forbici da potatura. Potrei farcela con uno solo. Tuttavia, ho la cattiva abitudine di lasciarli dove li poto e di dimenticare dove li ho lasciati. Così è più facile per me prenderne un altro paio e cercare i miei strumenti perduti più tardi.

Per me, questi graziosi cavalletti e portautensili diventano un po’ irritanti quando si hanno multipli di ogni utensile. Invece, uso secchielli di sabbia oliata per riporre gli utensili a mano. Ci vogliono circa ¼ di tazza di olio minerale per ogni gallone di sabbia.

Una volta mescolati in un secchio,
potete posizionare le parti metalliche dei vostri utensili per
deposito. La sabbia pulita e l’olio proteggono dalla ruggine.

Sia che si vada con dei bei ganci o
pratici secchielli, pianificando lo stoccaggio dei loro
Gli utensili manuali sottovalutati sono una necessità in un capannone.


5. Utensili in piedi

Anche tutte quelle pale, rastrelli, timoni, ecc. che vengono utilizzati in posizione eretta hanno bisogno di un riparo sicuro che li protegga dalle intemperie. Poiché sono disponibili in così tante forme e dimensioni diverse, può essere un po’ difficile sapere come conservarle.

Per me, il sistema più semplice è quello in cui si possono vedere le teste degli utensili senza dover spostare le cose. Mi piace anche che le parti appuntite puntino nella direzione opposta alla mia, così che se avessimo un terremoto, o grandi aerei in aria, non potrebbero cadere nella mia direzione.

Ho cercato di mettere le estremità dei bastoni nei buchi. Ma ho scoperto che anche tra i manici delle pale e dei rastrelli ci sono grandi variazioni nelle dimensioni dei manici.

Inoltre, se avete un soffitto basso, assicuratevi di non dover sollevare gli attrezzi per inserirli nelle fessure che fate. Ho usato un mezzo barile da 55 galloni per un po’ di tempo per metterci dentro i miei attrezzi. Tuttavia, è stato difficile sollevare gli attrezzi oltre il bordo della canna alta 12 pollici per metterli dentro senza colpire il tetto del capannone alto 7 piedi.

Ora uso solo slot aperti, a pochi centimetri da terra, per evitare che gli attrezzi scivolino in avanti nella mia zona di deambulazione. Mi trovo di fronte alla maggior parte delle teste di utensili per renderle più facili da localizzare. Alcuni attrezzi, come un estrattore di palo e un coltivatore, è meglio tenerli con la testa nel terreno.


6. Modifiche del suolo

Sia che produciate le vostre miscele di fertilizzanti o che le compriate pronte per l’uso, dovreste conservarle in un luogo asciutto e buio. Il vostro capanno per l’invasatura può funzionare molto bene per questo. Se si apportano le proprie modifiche, è possibile collocarle in contenitori chiaramente etichettati per un facile accesso.

Tenete anche presente che prodotti come l’olio di orticoltura o l’olio di neem devono essere conservati a temperature simili a quelle che vogliamo avere nelle nostre case con aria condizionata. Pertanto, potreste non voler conservare oli o fertilizzanti liquidi nel vostro capannone non riscaldato che non congelano o non sperimentano un calore estremo.


7. Tubi e forniture per l’irrigazione

Potreste voler considerare la possibilità di conservare i tubi flessibili e l’attrezzatura per l’irrigazione nel vostro capanno quando non la utilizzate. I tubi durano più a lungo se li porti dentro quando fa freddo.

Tutti i tubi di irrigazione aggiuntivi si mantengono meglio se tenuti al riparo dalla luce diretta del sole, a meno che non vengano utilizzati. Se siete della vecchia scuola come me e innaffiate le vostre piante con gli annaffiatoi, allora il vostro capanno è anche un ottimo posto dove mettere la vostra collezione di annaffiatoi durante la bassa stagione.


8. Semi

Alcuni capannoni possono anche essere utilizzati come luogo per conservare i vostri semi. Nel mio ho un problema con il topo. Quindi ho potuto farlo solo se ho usato una scatola di metallo. Invece, tengo i miei semi nel mio ufficio di casa.

Ma se si conserva il seme in una scatola a prova di parassiti e il capannone è sufficientemente controllato in modo che non sia soggetto a grandi sbalzi di temperatura, può anche essere adatto per la conservazione del seme.

Ricordate che i semi sono dormienti, ma anche gli esseri viventi. Quindi trattateli come se fossero delicati oli di orticoltura.


9. Varie

Abbiamo tutti una collezione di piccoli utensili e cose del genere che non rientrano in altre categorie. Ho degli attrezzi per piantare i semi che non vanno con le mani o con i piedi. Ho anche una grande collezione di diversi tipi di fili da giardino che tengo in un secchio.

Ci sono anche etichette delle piante, mollette per i vestiti, sacchetti di plastica, piccoli contenitori per i diversi compiti… Oh e non dimentichiamoci di tutti i teloni e i teli di plastica usati per preriscaldare il terreno o per sopprimere un’epidemia di erbacce. Poi ci sono tappeti erbosi e iuta per determinate applicazioni. Potrei continuare. Ma credo che tu ci sia riuscito!

Ogni giardiniere ha molto di più da mettere nel proprio capannone di quanto gli esperti di organizzazione non si rendano conto. Personalmente ho una collezione di secchielli e un intero scaffale per tutti i vari oggetti del mio giardino.

Potreste aver bisogno di più o meno spazio di me, ma fate un favore a voi stessi e lasciate spazio alle vostre esigenze di stoccaggio!


Al di là degli usi abituali del laboratorio di invasatura

A volte la gente vuole che tutto ciò che è all’esterno sia in un unico posto. Un tipico capannone è dedicato al giardinaggio, non alla cura del prato.

Ma se volete avere uno sportello unico per tutto ciò che è all’aperto, potreste considerare di cambiare le dimensioni del tipico capanno da giardino. Se diventa grande, allora potrebbe entrare in alcuni di questi oggetti.


10. Grande attrezzatura da giardino

Se avete un capannone abbastanza grande, potete anche riporre oggetti come il vostro tosaerba a gas, la carriola e altro ancora. Questi oggetti di grandi dimensioni di solito richiedono un parcheggio riservato all’interno del capannone.

Spesso è meglio collocarli vicino all’ingresso in modo da poter entrare e uscire dal capannone senza disturbare accidentalmente gli altri strumenti.

Credetemi, più sono lontani dalla porta, più giurerete quando li farete entrare e uscire.


11. Spazio di partenza del seme

Anche se mettiamo le piante nel capannone, di solito le spostiamo fuori o in una serra per avere abbastanza luce per la germinazione.

Tuttavia, se si dispone di spazio ed elettricità, l’installazione di alcune luci per la coltivazione e la manutenzione di un’area per l’innesco dei semi può rendere tutto ancora più facile!


12. Impianti di ibernazione

Molte delle nostre piante in vaso devono venire in inverno per essere protette dal gelo e dalle gelate. Se il vostro capanno è dotato di aria condizionata e ben illuminato, può essere anche un luogo ideale per riporre le vostre piante in vaso più delicate.

A volte le persone attaccano anche le aree delle serre ai loro capannoni per facilitare questo tipo di stoccaggio. Ma prima di tutto, assicuratevi di fare ricerche e di pianificare questo.

Il riscaldamento è solitamente necessario per ottenere più di una zona di controllo climatico USDA. Inoltre, le serre si riscaldano rapidamente nelle giornate di sole, a meno che le finestre non siano aperte.


13. Oggetti decorativi

Se durante la stagione della crescita utilizzate nel vostro giardino oggetti come orologi, opere d’arte in metallo, torsioni o altri oggetti decorativi (ad es. il vostro orto), potrebbe essere necessario conservarli per l’inverno.

Anche un capanno da giardino può essere un buon posto per questi oggetti.

Inoltre, i cuscini e le strisce dei vostri mobili da esterno spesso hanno bisogno di essere conservati in caso di maltempo. Ricordati di conservarli anche nel tuo capanno.


14. Conservazione delle piante

Se state essiccando erbe aromatiche, spremendo fiori dai libri o conservando fiori per i mazzi di fiori invernali, la vostra capanna può essere d’aiuto! Fare questo tipo di attività può aggiungere bellezza e interesse ad uno spazio altrimenti pratico e noioso.

Considerare l’utilizzo di pareti o soffitti alti come supporti per l’asciugatura. Oppure installate gli scaffali per libri sopra i vostri strumenti.


15. Tu!

Avete sentito parlare di “He-Shed” o “She-Shed”, giusto? A volte abbiamo bisogno del nostro spazio lontano dal resto della casa. Molti contadini e giardinieri si assicurano che i loro capannoni siano abbastanza grandi per il loro tempo libero.

Avere un posto dove sedersi e leggere un libro, fare progetti per il giardino o semplicemente respirare l’odore della terra è un uso meraviglioso di un capanno da giardino!


Conclusione

Non c’è bisogno di un capanno per essere un “vero” giardiniere. Ma averne uno rende certamente molto più facile il giardinaggio su larga scala. Se non ne avete ancora uno, spero di avervi dato qualche motivo per considerare di aggiungerne uno alla vostra linea personale.

Buon invasatura, buona piantagione e molto altro ancora!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *