Suggerimenti

Coltivazione dell’erba madre: tutto ciò che riguarda la coltivazione, la cura e la raccolta dell’erba madre

L’erba madre ( Leonurus cardiaca ) è una pianta medicinale che cresce spontaneamente nei pressi di ruscelli e fiumi nel Canada meridionale ad est delle Montagne Rocciose. È conosciuta come un’erba a crescita rapida perché può crescere quasi ovunque, da un giardino trascurato al bosco sul retro. L’erba madre cresce spontanea lungo le rive dei fiumi, nei campi, nei prati, ecc. ed è anche nota per essere un’erba a crescita rapida perché può crescere quasi ovunque, da un giardino trascurato al bosco sul retro. Non sorprende che sia conosciuta come pianta invasiva.

Non lasciate che questo vi scoraggi dal coltivare l’erba madre. Se maneggiato correttamente, può essere una potente aggiunta al vostro giardino e all’armadietto dei medicinali.

Storicamente, l’erba madre è stata usata in medicina per i problemi mestruali, così come per i problemi di nervosismo e di ansia. È stato anche dimostrato che aiuta a combattere l’alcolismo e la menopausa. È chiamata arte materna perché tradizionalmente veniva usata nelle settimane dopo la nascita. Ma anche se non siete interessati alle sue proprietà medicinali, i giardinieri piantano l’erba madre perché attira tutti i tipi di api e impollinatori nel vostro giardino. Si può anche mangiare l’erba madre.


Come coltivare la pianta madre

L’iperico è una pianta perenne con steli robusti che possono raggiungere 1,5 metri di altezza e fiori a grappolo rosa o viola. I fiori hanno da 6 a 15 asce e compaiono da luglio a settembre. Le foglie inferiori della pianta hanno 5 lobi divisi con denti spessi. Alzando il fusto, le foglie hanno 3 lobi divisi, mentre le foglie superiori sono oblunghe e hanno un paio di denti spessi.


Aree di coltivazione

L’erba madre è un’erba perenne che cresce nelle zone di resistenza USDA 4-8.


Stratificare i semi

Per iniziare a coltivare l’erba madre, i semi devono essere stratificati per diverse settimane prima di germinare. Alcuni giardinieri seminano i semi nel giardino a fine autunno, permettendo all’inverno di fare la stratificazione al loro posto.

È possibile anche stratificare i semi manualmente. Per fare questo, è necessario dare ai semi un periodo di trattamento a freddo per alcune settimane. Questo fa credere ai semi di aver attraversato un periodo invernale, e che sia giunto il momento di crescere ora che è primavera.


Come stratificare i semi

La coltivazione di semi di artemisia richiede una stratificazione a freddo. Il trucco della stratificazione interiore è che bisogna imitare le condizioni esatte in cui un seme vive in natura, e la vostra cucina non è natura.

Per fare questo, immergere i semi per 12-24 ore, poi metterli in un sacchetto di plastica con una quantità uguale di sabbia e torba. Chiudere il sacchetto e conservare in frigorifero per 10 giorni. Mantenere la miscela di sabbia e torba umida, quindi controllarla spesso.

I semi possono richiedere un mese per germogliare, ma se germinano nel sacco, devono essere piantati immediatamente. Dopo un mese, piantare i semi nel terreno.


Iniziare i semi della pianta madre

I giardinieri possono iniziare i semi all’aperto in giardino o al chiuso per il trapianto. Se volete iniziare a seminare all’interno, piantateli qualche settimana prima dell’ultima gelata nella vostra zona.

Qualunque sia la vostra scelta, collocate i semi stratificati a 18 cm di profondità nel terreno preparato. Non volete coprire i semi con troppo terriccio, altrimenti non germoglieranno e non cresceranno.


Semi germinativi

Assicurarsi di mantenere il terreno umido durante la germinazione. Aspettatevi che la germinazione duri una settimana quando la temperatura del suolo si aggira intorno al 6575℉. Una volta che sono germogliate, assottigliare le piante ad una distanza di 2 o 3 piedi.


Scegliere la zona giusta

L’erba madre è un membro della famiglia della menta e, come la menta, cresce quasi ovunque. Questo può essere positivo o negativo. Una cosa da considerare è che all’arte materna piace piantare se stessa. Vuole scegliere un luogo dove non abbia paura di piante in più l’anno successivo, o dove possa contenerle. Molte persone preferiscono coltivare l’erba madre in vaso per tenere la pianta a cuore.


Requisiti della luce solare

Una delle cose migliori dell’arte materna è che è una pianta che perdona. L’erba madre può crescere in luoghi assolati o molto ombreggiati o in qualsiasi altro luogo intermedio.


Buone condizioni per la pianta madre

La crescita della pianta madre può avvenire in tutti i tipi di condizioni del suolo. Cresce meglio in terreni ricchi e umidi. Il terreno deve essere leggero e ben drenato, con un pH di 7,7. Tuttavia, può essere gestito anche in condizioni non ideali.

È meglio lasciare il fertilizzante nella zona in cui si vuole piantare l’erba madre. Il compost aggiungerà sostanze nutritive al terreno e contribuirà ad aumentare il drenaggio. Se il vostro terreno è particolarmente argilloso, provate ad aggiungere un po’ di sabbia per favorire il drenaggio. La sabbia aggiunge la circolazione dell’aria.


Trapianto

Se avete iniziato con i vostri semi all’interno, o se avete comprato degli antipasti, mettete le piante nelle loro aiuole preparate dopo che il pericolo del gelo è passato. Le piantine devono essere alte da 4 a 6 cm prima del trapianto e lasciare almeno un piede tra le piante.

Scegliete il punto ideale e scavate una buca larga il doppio della vostra palla di radice. Togliete la piantina e stendete le radici delicatamente. Mettetelo nel buco, copritelo di terra e annaffiatelo profondamente in modo che la pianta sia ben posizionata.


Come prendersi cura della pianta madre

La coltivazione della pianta madre è facile una volta che i semi sono germinati. Poiché cresce spontaneamente nella maggior parte delle zone, si potrebbe piantare e lasciarlo andare, ma questo non garantisce che si otterranno i migliori risultati.


Irrigazione

Dopo aver piantato l’erba madre in giardino, annaffiare le piante ogni 2-3 giorni fino a quando non crescono. Una volta che la pianta è maturata, può resistere a condizioni più asciutte. Una volta stabilita, la pianta madre è tollerante alla siccità, ma per la pianta più forte deve essere tenuta ben annaffiata.


Concimazione

La natura facile della pianta madre significa che non è necessario fertilizzare le piante a meno che non lo si voglia. Per ottenere i migliori risultati, utilizzare un fertilizzante generale 10-10-10 per garantire che il terreno contenga tutti i nutrienti necessari per una crescita sana.


Taglio

La pianta madre cresce su lunghi steli su cui sbocciano i fiori. Tagliare le cime dei fiori per evitare che le piante si autoseminino in tutto il giardino. Se si desidera utilizzare la pianta per scopi medicinali, il raccolto deve essere effettuato quando la pianta è in fiore.


Divisione Impianti

L’erba madre cresce rapidamente, il che significa che potete scavarla e diffonderla, se lo desiderate. Dividere le piante in primavera o in autunno, quando le piante sono dormienti e le temperature non sono troppo fredde.


Problemi di crescita della pianta madre

L’erba madre non ha problemi di parassiti o malattie.


Come raccogliere e conservare la pianta madre

La raccolta dell’erba madre è abbastanza facile perché l’erba intera può essere raccolta dopo la fioritura. La pianta essiccata viene trasformata in tinture o tè che possono essere utilizzati per i sintomi della menopausa, periodi dolorosi e gas. Si mostra anche promettente come rimedio per le palpitazioni cardiache e l’ipertensione arteriosa.

Raccogliere le foglie quando la pianta è in piena fioritura o subito dopo. Questo è il momento migliore per la raccolta, poiché le ricerche dimostrano che i principi attivi della pianta sono i più alti in questo momento. Tagliare la base della pianta quando è in piena fioritura. L’erba madre fiorisce già a giugno e continuerà a fiorire fino a quando non si congelerà.

Ricordate che le spirali hanno le spine, quindi indossate guanti da giardinaggio e un paio di tosaerba.

Utilizzare fiori freschi o secchi nelle zuppe, come lenticchie o piselli spezzati. Il butterbur fresco può essere usato come aromatizzante per la birra e per fare il tè.

Per conservare l’erba madre, appenderla ad asciugare in un luogo buio e arieggiato o usare un disidratatore per asciugarla più rapidamente. Una volta asciutta, conservare l’erba madre in un contenitore a tenuta d’aria come un barattolo di vetro.

Una volta essiccata, è possibile utilizzare l’erba per fare tinture immergendo le erbe essiccate nella vodka premium. Fate un tè con le foglie, immergendole in acqua calda per 10-15 minuti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.