Suggerimenti

Potare un alloro: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

L’alloro è un albero abbastanza robusto che può diventare molto frondoso se curato adeguatamente.

Il suo luogo di origine è il Mediterraneo, quindi il clima perfetto è tra i 15º e i 25º C, evitando il caldo o il freddo eccessivi.

D’altra parte, sono alberi che non richiedono troppo fertilizzante, così come poca irrigazione costante.

Le sue dimensioni variano solitamente tra i 5 ei 10 metri di altezza, rendendo conveniente l’applicazione di alcune potature pianificate per evitare eccessi . A pensarci bene, oggi vi portiamo un articolo dedicato in particolare alla potatura dell’alloro , ideale per voi per svolgere il lavoro senza complicazioni.

Perché potare l’alloro?

Uno dei motivi principali per potare l’alloro è dargli la giusta cura in modo che possa durare più a lungo . Tieni presente che quando le piante crescono molto tendono a indebolirsi, cosa che non vuoi che accada al tuo esemplare.

In questo caso, devi sapere che non è appropriato potare il tuo cespuglio oltre 1/3 della sua dimensione attuale per evitare di causare danni. Allo stesso modo, la potatura è un modo conveniente per rendere il tuo cespuglio di alloro molto più bello e pulito .

Questo è conveniente se ti interessa la buona immagine del tuo giardino, ma ti permetterà anche di sbarazzarti di foglie e rami secchi o malati.

Quando è meglio eseguire la potatura dell’alloro?

Si consiglia di effettuare la potatura dell’alloro tra la stagione autunnale e quella invernale , quando solitamente la pianta cresce di meno.

Tuttavia, potrebbe essere saggio aspettare fino alla fine dell’inverno nelle zone in cui fa troppo freddo durante questa stagione.

Questo perché questo tipo di arbusto non guarisce bene a temperature molto basse , facendogli subire alcuni danni significativi.

Se invece il clima è favorevole e l’inverno è mite, l’alloro può essere potato in autunno senza problemi.

D’altra parte, è opportuno che tu faccia un taglio alla cima dell’albero durante la primavera. Ciò consentirà all’arbusto di produrre nuovi rami sani dopo la potatura generale.

Quali strumenti dobbiamo usare quando potiamo gli allori?

Trattandosi di un arbusto che può essere di una certa altezza, è necessario, per potarlo adeguatamente, munirsi di alcuni attrezzi particolari. Per iniziare, a seconda delle dimensioni della pianta e della sua posizione, può essere necessario l’uso di una scala o di un ponteggio .

Ciò renderà il lavoro di taglio molto più semplice, prevenendo stiramenti o altre lesioni. Inoltre, è conveniente utilizzare forbici da potatura di buone dimensioni e ben pulite, che aiutano a realizzare tagli precisi e precisi.

Se ci sono dei rami spessi all’interno del piano di potatura, è meglio avere una motosega per i tagli . Questa attrezzatura può abbreviare il tempo di lavoro ed evitare che l’albero venga danneggiato da tagli mal eseguiti.

Infine, è fondamentale parlare di elementi di sicurezza come casco , guanti e occhiali , evitando qualsiasi incidente durante il processo.

Quali considerazioni dobbiamo tenere in considerazione quando si potano gli allori?

La pazienza nella potatura dell’alloro è decisiva per non arrecare danni all’albero che ne rallentano o danneggiano i tempi di recupero. Pertanto, la prima cosa che ti consigliamo di fare è pianificare bene i tagli, studiare il terreno e determinare quale sarà il piano .

Quando sei chiaro su questo primo punto, è conveniente controllare i tuoi strumenti e assicurarti che siano puliti e affilati. Allo stesso modo, è necessario disporre di un unguento curativo per i rami più grossi , coprendoli con esso dopo il taglio.

In questo modo le ferite saranno protette da eventuali batteri che potrebbero attaccare il cespuglio mentre si riprende dalla potatura.

Come potare un alloro senza danneggiare l’albero?

La prima cosa da fare è iniziare eliminando i vasi che stanno crescendo nelle radici , come eventuali germogli di nuove piante. Successivamente, è necessario eseguire una revisione del fusto del cespuglio e tagliare tutti i rami che crescono direttamente da esso.

Questi rami sono generalmente piccoli e sottili, il che li rende facili da rimuovere. Questo è fatto per avere un albero pulito e sagomato. Quando finisci con i punti specifici, puoi procedere alla potatura dei rami secchi, deboli o malati.

Prestare attenzione durante il taglio, poiché molti rami sono forti e possono essere difficili da rimuovere . Utilizzare sempre l’attrezzo appropriato in base al tipo di taglio e allo spessore del ramo. Ciò eviterà possibili incidenti e danni all’impianto . Quando è il momento giusto, dagli un fertilizzante per aiutarlo a diventare più forte.

Forse ti interessano anche:
  • Talee di alloro: [Innesto, Stagione, Radicazione e Semina]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.