Suggerimenti

Potare una menta piperita: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

Quando si tratta di potare la menta piperita, ci sono molti elementi che dobbiamo considerare affinché l’azione vada come dovrebbe.

Non si tratta solo di tagliare parti qua e là , ma di farlo con una pianificazione specifica che ti permetta di mantenerlo in ottima salute e molto bello.

Poiché è così ampiamente utilizzato in campo culinario, è comune che le piante coltivate negli orti domestici servano come fonte fresca di foglie per i pasti. Il dettaglio è quello di evitare un uso esagerato di un singolo esemplare, in quanto presto cesserebbero di essere utili essendo rimasti con germogli molto piccoli.

In ogni caso, è nostro compito informarti su tutto ciò che ha a che fare con la potatura della menta piperita e prendere la decisione più appropriata per la tua pianta .

Perché potare la menta piperita?

La potatura della menta piperita soddisfa molti obiettivi, anche se il principale è sempre quello di avere una pianta con migliore struttura e qualità . La potatura applicata con saggezza aiuta l’energia interna a essere distribuita in modo ottimale, rendendo più facile il rafforzamento e la crescita di tutte le parti .

Allo stesso modo, contribuisce affinché le varie parti che per qualsiasi motivo dovessero essere danneggiate siano disincorporate ed evitino così mali maggiori. Quando poti una menta piperita, ti viene offerta la possibilità di godere di una maggiore quantità di aria e luce che circola al suo interno, che previene l’attacco di malattie.

Quando è meglio potare la menta piperita?

È consigliabile applicare una potatura annuale alle piante menta che saranno effettuati in primavera , provvedere affinché siano presenti rischi di gelo.

Nelle zone dove il clima tende ad essere caldo durante tutto l’anno, la potatura può essere pianificata nel tardo autunno perché l’inverno non presenterà alcun conflitto.

Nel caso di potature finalizzate alla manutenzione, per rimuovere ad esempio rami in cattive condizioni, possono essere applicate in qualsiasi momento.

Quali strumenti dovremmo usare quando potiamo una menta piperita?

La menta piperita ha una struttura a rami sottili che può essere facilmente manipolata con piccole forbici da potatura .

Devi solo assicurarti che siano affilati e pulirli con alcool prima di qualsiasi taglio per ridurre il rischio che le ferite vengano contaminate.

Quali considerazioni dovremmo tenere in considerazione quando potiamo la menta piperita?

La menta piperita è una pianta che non causa grossi inconvenienti durante la potatura perché di solito è di struttura semplice.

Tuttavia, è molto utile fare una revisione generale dell’intera pianta prima di procedere ad applicare qualsiasi taglio per facilitare il percorso da seguire. Le attività di potatura comportano molte responsabilità perché un taglio mal eseguito non sarà in grado di risolverlo.

Come potare la menta piperita senza danneggiare la pianta?

Il modo più semplice per potare la menta piperita è seguire i passaggi indicati di seguito:

  1. Pulisci l’intera pianta dalle parti che si notano in cattive condizioni come rami secchi o foglie. Includi anche tutti i gambi che vedi disorganizzati e si scontrano o si intrecciano tra loro. Questa fase di potatura corrisponde alla manutenzione che puoi applicare in qualsiasi periodo dell’anno.
  2. Controllare la posizione dei polloni che sono cresciuti tra il gambo principale e quello secondario e rimuoverli . Le ventose sono parti che non si svilupperanno ma sono in grado di sottrarre una grande quantità di energia alla pianta.
  3. Taglia i germogli che di solito compaiono intorno alla radice . L’idea è che la pianta concentri tutta la sua energia nel diventare vigorosa e produrre da sé steli migliori e non nel lavorare per la crescita di una nuova pianta.
  4. Se la pianta ha percorso alcune stagioni e si nota che perde vitalità, una buona strategia è quella di eliminare i fusti più vecchi tagliandoli a filo con il fusto principale . Questa azione consentirà alla pianta di ricrescere più forte e continuare a darti i benefici di cui hai potuto godere fino ad ora. È una potatura di ringiovanimento che dovrai amministrare con attenzione per non provocare più ferite di quante ne sia in grado di sopportare perché potrebbe morire.

Quando la pianta di menta piperita viene conservata in spazi con climi freschi ma che non soffrano le gelate invernali, è comune tagliare le foglie quando necessario. Trattandosi di una potatura molto leggera che rimuove a malapena un paio di foglie, l’esemplare si sentirà stimolato a produrne di più.

Se ti trovi in ​​una zona dove ci sono rischi di gelo, puoi potare e conservare le parti che sono in buone condizioni per l’uso in cucina. Dovrai lasciare asciugare questi rami e poi riporli in un barattolo di vetro in modo che siano disponibili quando vuoi.

Qualsiasi piatto o bevanda con la menta piperita assume un sapore squisito, ecco perché non puoi fare a meno di approfittare di averlo in casa.

Forse ti interessano anche:
  • Trapianto di menta piperita: [Condizioni, tempi, strumenti e passaggi da seguire]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.