Suggerimenti

Propagazione Succulenta: 2 metodi per renderla facile e corretta

Ti piace coltivare piante grasse? Sono diventati la moda per aggiungere un look unico ai vostri giardini all’aperto.

Ma sono anche un’ottima scelta per la coltivazione di piante d’appartamento. Se volete più piante succulente nel vostro giardino o in casa, non avete bisogno di comprarne altre, potete invece moltiplicare le piante che già avete.

Per i novizi del giardinaggio, la propagazione è il processo che consiste nel prelevare talee o germogli dalle piante madri per farne altre.

Se volete sapere come procedere, vi farò sapere come procedere. È facile da fare e può diventare un nuovo hobby divertente.

Ecco come si diffondono le piante grasse:

>


Primo metodo: propagazione delle talee

>

Se avete mai coltivato una pianta succulenta che non ha ricevuto abbastanza luce solare, avrete notato che la pianta ha iniziato a diffondersi nella luce più vicina.

Questo dà alle piante un bell’aspetto. Queste sono le piante perfette per propagare le vostre talee.

Prendete la pianta madre e posizionatela più vicina alla luce del sole, che le darà una seconda possibilità di svilupparsi in una pianta più grande e più sana. Ecco come fare:


1. Posizione delle nuove rosette

Man mano che il vostro succulento padre cresce, inizierete a vedere apparire delle rosette più piccole accanto alla pianta madre. Questo è ciò che si vuole tagliare e rimuovere per formare nuove piante.

Quando vedrete apparire nuove rosette, saprete di essere pronti ad espandervi. Tuttavia, assicuratevi di non iniziare a tirare o tagliare le coccarde a prima vista.

Esiste un metodo per smaltirli correttamente. Una volta localizzate le rosette, è possibile continuare il processo.


2. rimuovere la rosetta

La rimozione delle rosette deve essere effettuata con cura. È necessario prima di tutto assicurarsi di includere il gambo della rosetta.

Al momento del taglio, assicurarsi che la pianta rimanga in un unico pezzo. Togliere le foglie sotto la rosetta del gambo.

Una volta tolte le foglie, si può tagliare leggermente il gambo. Si desidera che sia lungo alcuni centimetri per assicurarsi che possa raggiungere il terreno per un metodo di propagazione o l’acqua per l’altro.


3. asciuga il taglio

Poi si deve lasciare asciugare la tazza per due o tre giorni. Le aree che avete tagliato avranno un aspetto nuovo e tenero all’inizio del periodo di asciugatura.

Saprete che le piante si sono seccate quando le aree che avete tagliato sono asciutte al tatto e hanno sviluppato uno strato esterno solido.

Una volta che le talee sono asciutte, è possibile scegliere tra due diversi metodi per completare il processo di propagazione.


Stendere il taglio a terra


1. terreno adatto

Riempire un vassoio con terra succulenta o cactus e posizionare le talee nel terreno.

Quando l’hai fatto, aspetta due o tre settimane. Alla fine del periodo di attesa, si dovrebbero vedere anche le radici e le piccole piante formarsi.


2. Acqua correttamente

Durante il periodo di attesa di due o tre settimane, si dovrebbero annaffiare le talee solo quando il terreno è completamente asciutto. Questo per evitare di innaffiare troppo.

Dopo aver osservato lo sviluppo dell’apparato radicale, si dovrebbe annaffiare le talee una volta alla settimana per assicurarsi che ricevano acqua sufficiente senza innaffiare eccessivamente la pianta.


3. Rimuovere il taglio originale

L’ultimo passo di questo processo è la rimozione del taglio originale. Con il procedere del processo, la rosetta originale si estinguerà. Quando ciò accade, rimuovere la rosetta il più delicatamente possibile per non disturbare le radici delle nuove piante.

Fate anche attenzione a non posizionare le piante che propagate alla luce diretta del sole. Se si desidera reimpiantare le talee, è possibile farlo dopo che le radici si sono sviluppate.

Ora avete ufficialmente cosparso una succulenta sul pavimento.


Diffusione della tazza in acqua

>

La prossima opzione per spalmare una tazza succulenta è quella di spalmarla in acqua. Questo metodo richiede meno forniture iniziali e può essere considerato da molti più facile.

Quando la coppa succulenta si sarà completamente asciugata, mettetela sul bordo di un bicchiere d’acqua. L’idea è di permettere allo stelo di rimanere sospeso sopra l’acqua senza essere completamente sommerso.

Posizionare il taglio su un sedile alla finestra soleggiata e attendere. Entro poche settimane comincerete a notare che le radici si stanno sviluppando. Si diffondono nell’acqua man mano che il sistema radicale si sviluppa.

Quando l’apparato radicale è completamente formato, si può lasciare la pianta in acqua o trapiantarla in un vassoio o in un vaso con terriccio utilizzando il metodo indicato sopra.


Metodo 2: propagazione della compensazione

>

La compensazione per i trapianti è simile a quella per i tagli dei trapianti. Per cominciare, discutiamo quali piante produrranno un compenso e cosa farne una volta che sono state coltivate.

Piante come l’aloe, il cactus e i polli producono una compensazione. Le compensazioni sono versioni più piccole della pianta madre che crescono alla base della pianta.

Quando vedete le succulente produrre un compenso, lasciatele crescere per circa tre settimane. Alla fine del periodo di attesa di tre settimane, controllate che abbiano un sistema di radici sviluppato.

In tal caso, rimuovere la compensazione dalla pianta madre. È possibile farlo tagliando con un coltello affilato o girando delicatamente il compensatore fino a quando non viene rilasciato dalla pianta madre. L’obiettivo è quello di prevenire danni alle radici.

Non abbiate paura di ritirare il risarcimento perché è un bene per il padre succulento. Permette alla pianta originale di reimmettere la propria energia nella propria crescita e dovrebbe essere una pianta più sana perché si è eliminato lo spostamento.

Una volta rimosso il compenso, decidete se volete propagare la pianta nel terreno o nell’acqua. Se scegliete il terreno, seguite questi passi:


Propagare la compensazione nel terreno


1. Riempire il vassoio con la terra appropriata

Riempire un vassoio con terra succulenta o cactus e posizionare la compensazione sul terreno del vassoio. Attendere due o tre settimane per la formazione del sistema radicale.

Dopo tre settimane, dovrebbe svilupparsi un sistema radicale, e anche altre piccole piante dovrebbero essere in fase iniziale.


2. Acqua correttamente

Prima che le radici si formino, l’acqua compensa solo quando il terreno è completamente asciutto. In questo modo si evita di innaffiare troppo le piante.

Tuttavia, quando iniziano a formarsi le radici, assicurarsi di annaffiare le controparti una volta alla settimana. Dare loro acqua a sufficienza senza nutrirli eccessivamente.


3. Prestare la dovuta attenzione

Infine, quando vedete che lo spostamento originale inizia a morire, rimuovetelo con attenzione dal vassoio senza disturbare l’apparato radicale.

Ricordate di non esporre i movimenti alla luce diretta del sole quando crescono nel terreno. Una volta che il sistema di root si è sviluppato, potete trapiantare i vostri offset in altri vasi, se lo desiderate.


Compensazione di propagazione in acqua

Se non avete tutto il materiale da spargere sul terreno, avete un’altra opzione. Potete anche spargere le vostre piante in acqua. Ecco come:


1. posizionamento sul bordo del vetro

Quando avrete tolto il compenso alla madre succulenta, mettetela sul bordo di un bicchiere d’acqua. Anche in questo caso, l’idea è che la compensazione galleggia sopra l’acqua e non è completamente sommersa.


2. Dale Sol

Assicuratevi di posizionare il bicchiere d’acqua con la compensazione in un luogo soleggiato della vostra casa. La pianta fiorirà e inizierà a produrre il proprio apparato radicale.


3. Lasciatelo crescere

Infine, attendere che la compensazione aumenti. Vedrai le radici formarsi e muoversi verso l’acqua. In questo caso, si può lasciare l'”offset” nel bicchiere d’acqua in modo che continui a crescere, oppure si può trapiantare in un vaso o in un vassoio di terracotta.

Nella maggior parte dei casi con compensazione, personalmente consiglierei di trapiantarli per una migliore crescita. Potreste scoprire che la vostra esperienza è diversa, quindi è una buona idea sperimentare diversi metodi di coltivazione delle vostre piante.

Come potete vedere, la propagazione delle succulente non è difficile. Dovete decidere quale metodo preferite, determinare il tipo di succulente che desiderate propagare e seguire i passi.

Senza contare che la moltiplicazione delle vostre piante succulente può farvi risparmiare sull’acquisto di nuove piante d’appartamento o addirittura aumentare il vostro reddito.

Ora conoscono molti modi per diffondere le loro succulente, e speriamo sinceramente che trovino un grande successo in questo processo.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *