Suggerimenti

Riso: proprietà e benefici di questo cereale senza glutine

Cereali come il grano kamut , l’ avena , il farro , la segale , l’ orzo o il mais costituiscono una parte importante della dieta di milioni di persone in tutto il mondo e uno dei cereali più consumati è il riso. Dopo il mais, il riso è il cereale più coltivato e consumato dalla popolazione mondiale.

Che cos’è il riso che lo rende così popolare? È un alimento nutriente, facilmente reperibile ed è molto facile abbinarlo a tutti i tipi di alimenti, sia in ricette di cucina dolci che salate.

In questo articolo vi raccontiamo cos’è il riso, i tipi di riso più consumati, le proprietà e i benefici nutrizionali del riso e come cucinare questo cereale.

Cos’è il riso?

Il riso, Oryza sativa , è un cereale erbaceo della famiglia delle graminacee. Dopo il mais, corrisponde al cereale più prodotto al mondo e con esso si nutre 1/3 della popolazione mondiale.

La sua origine risale alle zone dell’Asia tropicale ed è attualmente prodotto nei 5 continenti. Viene coltivato in climi temperati o caldi e umidi. Fa parte di numerose ricette in tutto il mondo, abbinato a pollo, verdure, come contorno o secondo ed è presente in piatti tipici di varie regioni come il sushi in Giappone, il risotto in Italia e la paella in Spagna.

Tipi di Riso

Sapevi che esistono più di 2000 tipi di riso? I più comuni e consumati sono il riso bianco, il riso integrale, il riso selvatico e il riso rosso. Impareremo di più su di loro.

riso bianco

Si ottiene attraverso un processo chiamato sbiancamento in cui il guscio, la crusca e il germe vengono rimossi durante il processo di molitura. È la versione molto raffinata del riso. A causa della sua lavorazione perde alcune qualità nutritive che si trovano nel guscio e nel germe. Il riso bianco può essere a chicco lungo , che deve essere almeno 3 volte più lungo di quello largo, e tende a rimanere separato durante la cottura. Di chicco medio che è leggermente più largo e tende ad attaccarsi quando è concina, alla pari del riso corto , che è quasi completamente tondo e che si usa per fare i risotti .

Riso integrale

È quel riso che mantiene il suo strato di crusca o crusca dalla lolla, ma manca del suo strato esterno. Ha un colore marrone ed è a grana medio-lunga. Essendo meno lavorato, mantiene un po’ di più le sue proprietà nutritive. È ricco di fibre , vitamine del gruppo B, minerali e fitonutrienti . È stato associato a un ridotto rischio di sviluppare alcune malattie come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari. Richiede una cottura più lenta e più lunga rispetto al riso bianco.

Riso selvatico

Chiamato anche selvatico, non è considerato un riso in quanto tale, sebbene sia botanicamente imparentato con esso. È un’erba acquatica che cresce in Nord America e Canada meridionale, su terreni paludosi. È più sottile e più lungo del resto, di colore nero. Questa erba è anche chiamata avena d’acqua o riso indiano . È povero di grassi, ha una buona quantità di proteine ed è ricco di fibre. Ha una consistenza croccante e saporita che può ricordare leggermente le nocciole . È una base perfetta per insalate e per accompagnare carne e pesce

riso rosso

Si caratterizza per i suoi toni rossastri ed è un’ottima fonte di vitamine del gruppo B, calcio, ferro, zinco, magnesio, selenio e altri nutrienti. Prende il suo colore rosso da una sostanza antiossidante chiamata antocianina, che si trova anche nelle verdure viola scuro. Si ritiene che questo composto possieda proprietà che possono ridurre l’infiammazione, le allergie, prevenire il rischio di cancro e aiutare nella perdita di peso . Si abbina molto bene con carni rosse e selvaggina

E tu, hai provato questi 4 tipi di riso? quale ti piace di più?

Proprietà nutrizionali del riso

Dal punto di vista nutrizionale, il riso è ricco di amido, composto da amilosio e amilopectina, che determinano le caratteristiche del cereale (più alta è l’amilopectina, più viscosi e collosi saranno i chicchi). Contiene tiamina o vitamina B1, niacina o vitamina B3 e acido folico o B9. Ha minerali come fosforo e potassio.

Qui puoi vedere alcune tabelle con i nutrienti del riso bianco e del riso integrale:

8 benefici di mangiare il riso

  1. Fornisce una grande quantità di energia alla dieta perché è un carboidrato complesso
  2. Non contiene glutine, essendo adatto ai celiaci e alle persone che vogliono ridurre l’assunzione di glutine.
  3. È facile da digerire, rendendolo un alimento ideale per le persone con uno stomaco delicato
  4. Previene la stitichezza, grazie al suo contenuto di fibre (solo riso integrale)
  5. Aiuta a proteggere da malattie come il cancro grazie al suo contenuto di antiossidanti e fibre.
  6. È un alimento adatto a chi soffre di ipertensione per il suo bassissimo contenuto di sodio.
  7. Ha un alto valore nutritivo
  8. Il riso bianco combatte gli episodi di diarrea grazie alla sua azione astringente.

Come cucini il riso?

È un piatto semplice da preparare, ovviamente bisogna tener conto che per ogni misura di riso bisogna aggiungere il doppio di acqua e nel caso del riso integrale bisogna aggiungere 3 misure di acqua per 1 misura di riso.

Cuocete a fuoco medio senza coperchio fino a quando non saranno quasi asciutti, poi abbassate a fuoco basso e coprite fino a quando non saranno completamente asciutti.

È importante tenere presente che sia il riso integrale che quello rosso, a causa della loro minore lavorazione, richiedono una maggiore quantità di acqua e tempo di cottura.

Possiamo usare anche la farina di riso per gli impasti e per fare la famosa tempura.

Il riso è molto versatile e possiamo usarlo in gastronomia in ricette sia dolci che salate.

Prova queste ricette con il riso che ti propongo: dal budino di riso (senza latticini e adatto ai vegani) questo delizioso dolce di Flan al caffè con crema di riso e Come fare in casa latte o bevanda di riso .

Qual è la tua ricetta preferita con il riso?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.