Suggerimenti

Vermicomposting: una guida infallibile all’utilizzo di escrementi di vermi in 6 fasi

Vermi sottili, viscidi e ondulati. Sappiamo tutti che fanno bene al giardino e che sono i migliori amici dei pescatori. Quello che forse non sapete è che sono anche l’arma segreta perfetta per la compostiera. Questi piccoli vermi si nutrono e defecano costantemente, riciclando i rifiuti organici e fornendo ossigeno ai materiali più densi. Con il vermicomposting, si può facilmente – e a costi contenuti – sfruttare tutta l’energia dei vermi per produrre un eccellente fertilizzante.

Questo articolo vi mostrerà come.

>


Cos’è il vermicomposting?

>

I vermi non sono solo bravi a catturare i pesci o ad arieggiare i terreni densi e c’è una crescente tendenza alla riproduzione dei vermi. Perché me lo chiedete? Perché il prodotto finale dei vermi è delizioso.

La cultura del verme è la scienza dell’allevamento dei vermi – vermi significa verme in latino. L’allevamento di vermi è la pratica di allevare vermi per fare cozze ricche e scure (è cacca di verme)! Questo humus ricco di sostanze nutritive è un’eccellente fonte di sostanze nutritive per il vostro giardino.

Forse non penserete agli escrementi di vermi quando penserete al compostaggio, ma fidatevi, vorrete cominciare a farlo. L’allevamento di vermi per il compostaggio è un processo facile e i risultati sono difficili da battere per il prezzo. C’è l’ulteriore vantaggio di non dover usare prodotti chimici o additivi costosi per rendere il vostro compost eccezionale.


Perché allevare vermi?

>

I vermi sono sorprendentemente facili da coltivare e il vermicompost che ne risulta è una meravigliosa miscela di vermi fusi, humus e materia organica in decomposizione. È ricco di sostanze nutritive ed è un eccellente fertilizzante organico o ammendante del suolo.

I vermi aiutano il terreno a trattenere l’umidità e aggiungono microbi al terreno, migliorando la struttura e la composizione del terreno.


Come iniziare


Di che tipo di custodia hanno bisogno i vostri vermi?

È possibile acquistare un bidone per i vermi di fantasia o crearne uno da soli. Alcuni punti importanti da tenere a mente: volete che la vostra casa soddisfi le esigenze del numero di vermi e della quantità di spazzatura che dovete dar loro da mangiare.

Ad esempio, un secchio di plastica di 8 cm2 può contenere un numero sufficiente di vermi e lavorare circa 3 kg di avanzi ogni settimana. Per i vermi è preferibile un contenitore poco profondo. I vermi si nutrono in superficie e penzolano negli strati superiori dove si trova il cibo.

I vermi hanno bisogno di molta aria, quindi una scatola larga e poco profonda è preferibile a una scatola alta e impilata. Inoltre, i vermi rossi preferiscono una scatola poco profonda, mentre un verme vuole scavare in profondità nel terreno.

Evitare le lattine di metallo, che possono diventare troppo calde, e i contenitori di polistirolo, che possono rilasciare sostanze chimiche. Alcuni legni, come il cedro, contengono olii nocivi per i piccoli serpenti, quindi state attenti. Non usate nulla che sia stato trattato con pesticidi perché può uccidere i vostri vermi.

Durante l’estate, potete tenere i vostri vermi all’aperto. Durante le stagioni fredde, una regione più calda è preferibile perché è il caldo che li fa lavorare sodo. Durante l’inverno, è possibile allevare vermi in cucina, in garage o in cantina. Molto probabilmente si alimenteranno a temperature tra i 60 e gli 80ºF.


Primo passo: realizzare un contenitore a verme singolo

>

Il primo passo è quello di dare alla tua gente un posto dove vivere. Per iniziare con vermi facili da compostare, acquistate un contenitore di plastica di circa 2 piedi per 2 piedi per 8 cm di diametro. Se si utilizza un contenitore di plastica, assicurarsi di praticare molti fori sulla parte superiore e alcuni fori sui lati.

Potete acquistare un secchio più profondo se lo desiderate, ma assicuratevi di fare più fori sui lati in modo che l’aria possa circolare. Per il drenaggio sono necessari anche dei fori sul fondo. Quando si posiziona la vaschetta per i vermi, sollevarla su pezzi di legno o blocchi e aggiungervi un vassoio sottostante.

Si consiglia di collocare il cestino per i vermi in un luogo caldo ma lontano dalla luce del sole. Una zona d’ombra in giardino, sotto il lavello della cucina o uno scaffale sul retro della cantina sono tutte opzioni possibili.

Assicuratevi di posizionare il vostro cestino per i vermi dove il gatto di famiglia non può raggiungerlo. Non volete che l’urina del gatto finisca nel vostro wormhole!

>

Se avete bambini piccoli nella vostra vita, il vermicomposting è un’esperienza di apprendimento perfetta per loro. E’ divertente utilizzare un contenitore di plastica trasparente in modo da poter guardare i vermi al lavoro nel tempo. Con un contenitore trasparente si possono vedere gli strati di terra e come i vermi mangiano e mescolano cibo e detriti nel terreno.


Seconda fase: Letto per vermicoltura

>

Il passo successivo è quello di fare un letto per i vostri bruchi. Uno dei grandi vantaggi dei vermi è che sono facili da soddisfare. È possibile utilizzare vari articoli da letto. Giornali sminuzzati, cartone strappato, foglie e compost sono ottime scelte.

La lettiera naturale dei vermi è composta da muffa di foglie, letame – tutte cose che costituiscono un buon ammasso di compost. La chiave è mantenere il compost umido ma mai bagnato. Deve anche essere leggero, in modo che i vermi possano muoversi e fare il loro lavoro. Piccole quantità di muschio di torba aiutano a controllare l’umidità, ma è acido. Utilizzare piccole quantità.

Il letame più vecchio è migliore o letame fresco, come il letame di capra e di coniglio sul lato secco. Gli escrementi freschi di cavallo, di mucca o di pollo producono troppo calore e cuociono i vermi. Non aggiungere paglia bagnata o trucioli dalla stalla. Aggiungerebbe troppa umidità e ammoniaca.

C’è una lettiera per vermi commerciali, ma ovviamente è più costosa.

Riempite la vostra casa con i due terzi del letto leggero e soffice, meno se usate un contenitore più profondo. Ci vogliono da due a quattro libbre di biancheria da letto per un contenitore quadrato di due piedi.

Aggiungete circa due pollici di acqua sul fondo del vostro secchio e date il tempo alla vostra biancheria da letto per assorbirla. Volete un ambiente umido, non bagnato, quindi regolatevi di conseguenza. Si può versare l’acqua in eccesso o aggiungere materiali secchi.


Terzo passo: quali sono i migliori vermi per l’allevamento dei vermi?

>

Ora è il momento di raccogliere i vermi. I vermi rossi, ( Eisenia foetida o Eisenia andrei ) sono i vermi più popolari da utilizzare. Le onde rosse sono facili da trovare. Possono essere ordinati online o acquistati presso il vostro negozio di esche locale.

I wiggles rossi sono popolari perché si riproducono facilmente in cattività. Questo significa che potete acquistare il vostro lotto di “stivali” e poi alzare il vostro da lì. Mille versus (un piccolo importo) equivale a una sterlina.

I Red Wigglers sono dei piccoli cavalli da lavoro. Ci si può aspettare un rapporto rifiuti/rifiuti di 2:1. Se si inizia con il contenitore di plastica di cui sopra, si otterrà una libbra di vermi. Se si avvia il contenitore con una libbra di vermi, si dovrà dare loro mezza libbra di “rifiuti” al giorno.


Fase quattro: Come nutrire i vermi

>

Ai vermi vermi piacerà mangiare frutta e verdura tagliata a pezzi. I chicchi di caffè, le bustine di tè e i gusci d’uovo sono buoni. Possono anche mangiare la maggior parte dei cereali e del pane.

Un modo semplice per “preparare” il cibo per i vostri vermi è quello di dare loro le guarnizioni quando tagliate le insalate della vostra famiglia. I vermi divoreranno le foglie esterne della lattuga, le bucce delle carote e i torsoli delle mele.

Per aggiungere del cibo, cospargerlo sulla lettiera e ricoprirlo leggermente di terra. Iniziate aggiungendo il cibo lentamente e aumentate la quantità man mano che vedete scomparire il cibo.


Cosa non dare da mangiare ai vermi

I vermi non sono in grado di digerire facilmente carne e grasso. Anche la carne e i grassi marciscono e hanno un cattivo odore. Non è divertente se fai il vermicompost a casa. Va da sé che non si deve aggiungere nulla che non sia biodegradabile come la plastica o il polistirolo.

>

Anche l’aglio e le cipolle non sono facilmente digeribili dai vermi, quindi evitateli.


Fase 5: Prendersi cura dei propri vermi

I vermi sono animali domestici ideali perché richiedono poca attenzione. La chiave è assicurarsi che il loro ambiente sia adatto. Devono avere una buona circolazione dell’aria e un ambiente umido.

È essenziale mantenere il letto vermicompostato al giusto livello di umidità. Un contenitore per vermi naturale avrà poco o nessun odore. Se il contenitore per i vermi è troppo bagnato, potrebbe iniziare a puzzare un po’.

Se il vostro contenitore per vermi informatici sviluppa un odore, aggiungete lettiera asciutta. Un giornale triturato è un buon rimedio o una piccola quantità di muschio di torba. Poi dare ai vermi qualche giorno senza aggiungere nulla per compensare quello che hanno.


Passo sei: Raccogliere il vermicompost

>

E’ il momento della ricompensa. Ogni quattro mesi si può raccogliere il vermicompost. Per fare questo, è necessario rimuovere i vermi dal contenitore e mettere il fertilizzante pronto per l’uso in un secchio o in un grande sacchetto di plastica.

Separare i vermi può essere un po’ noioso se ci si prende il tempo di sradicarli ed estrarli. Anche se i vostri bambini piccoli possono trovare questo gioco divertente.

Per semplificare questo processo, coprire un tavolo con un grande foglio di plastica o una tovaglia di vinile. Successivamente, versare delicatamente il contenitore per i vermi sulla plastica.

Trasformate i vostri vermi e vermicompost in una montagna Utilizzando una luce brillante con una lampadina da 100 watt, potete illuminare la cima della montagna. Ora prendetevi cinque minuti di pausa.

Mentre facevi la tua pausa, i vermi scavavano via dalla luce. Ora è possibile smaltire in sicurezza lo strato superiore del compost controllando la presenza di vermi mancanti.

Ripetete questo processo fino a quando non avrete separato i vermi dal compost. Infine, avrete una ciotola di vermi e un secchio di concime. Se volete misurare il vostro successo riproduttivo, potete pesare i vermi per vedere se ne avete guadagnato o perso qualcuno.

Infine, aggiungete della lettiera fresca al vostro contenitore di vermicomposting, sostituite i vermi e siete pronti a ricominciare.


Come utilizzare il vermicompositore

>

Mi piace aggiungere una manciata al buco quando trapianto le piante. È anche possibile utilizzare il vermicompost per vestire una fila di piantine. I vermi sono delicati e non bruciano le piante giovani.

Il vermicomposting funziona bene anche per le piante d’appartamento. Vestite le vostre piante d’appartamento o aggiungete qualche maniglia quando le avvolgete.

Un sano sistema di vermicomposting è una fonte inesauribile di fertilizzante ricco e sano per le vostre piante, per non parlare di un ottimo modo per sbarazzarsi dei rifiuti di cucina. È anche un ottimo modo per tenere un sistema di compostaggio in casa perché i vermi si godono il calore e apprezzerete di avere un posto facile per smaltire i rifiuti verdi.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *